Matches

Coppa Italia, ciao ciao

mercoledì, 16 ottobre 2013, 18:15

di diego checchi

Fatal fu il rigore di Lo Sicco. Si può riassumere così il finale di una partita dominata seppur a tratti. La Lucchese è scesa in campo con qualche novità ma Pagliuca non ha stravolto la formazione come aveva annunciato alla vigilia. Dentro Ghelardoni, Riccobono, Sannino, Pecchioli, Angeli e Cola.

Per il resto sono andati in campo i titolari. Bisogna sottolineare che è partito meglio l'Inveruno e al 18' è passato in vantaggio: Broggini, dopo aver saltato un paio di giocatori, ha effettuato un cross perfetto sulla sinistra che Gandolfo ha raccolto e ha lasciato partire un tiro che si è insaccato alla destra di Sannino.

La partita sembrava in salita, invece la Lucchese è riuscita a riprendere in mano le redini del gioco e a pareggiare con un rigore di Tarantino arrivato dopo che Terlino aveva fatto una discesa sulla sinistra in maniera prorompente. La squadra di Pagliuca non ha continuato a pigiare sull'acceleratore e il solito Tarantino ha colpito il palo al 38'. Il primo tempo è terminato 1 a 1 con la sensazione che la Lucchese potesse sbloccare il risultato da un momento all'altro.

Al 15' della ripresa c'è stato un cross perfetto di Tarantino dalla destra che Pecchioli ha girato di nuca in rete per il 2 a 1. Adesso i ragazzi di Pagliuca avrebbero dovuto amministrare ma il calcio è veramente strano perchè Broggini ha effettuato un pallonetto dal limite dell'area e ne il portiere rossonero, ne i difensori rossoneri sono riusciti ad evitare che entrasse direttamente in rete.

Dopo il danno anche la beffa perchè un minuto dopo Terlino si è fatto espellere per doppia ammonizione. Con le forze rimaste i rossoneri hanno portato la partita fino al 90' e poi la girandola dei calci di rigore ha sentenziato il finale: prima Chianese e poi Lo Sicco hanno fallito permettendo all'Inveruno di andare agli Ottavi di Finale di Coppa Italia. Un'uscita amara per la Lucchese che avrebbe meritato sicuramente di più. Ora non resta che concentrarsi sulla partita di domenica, partita dove mancherà per squalifica Tarantino che proprio oggi ha preso 2 giornate. 

INVERUNO – LUCCHESE 7 – 6 d.c.r. 

INVERUNO: Restelli, Marioli, Limitone, Eugenio, Giacomoni, Petillo, Gandolfo (18' st Bonomelli), Lazzaro, Zamble (14' st Sarr), Broggini, Demasi (5' st Greco). A disposizione: La Gorga, Spadaccino, Cozzoli, Nespoli, Appella, Grassi. Allenatore: Gatti.

LUCCHESE: Sannino, Cola, Terlino, Espeche, Angeli, Lo Sicco, Chianese, Ghelardoni, Pecchioli (32' st Foresta), Tarantino (28' st Caboni), Riccobono (12' st Nolè). A disposizione: Casapieri, Zanellato, Russo, Discetti, Lima, Cucurnia. Allenatore: Pagliuca.

ARBITRO: Gualtieri di Asti

ASSISTENTI: Massimino di Cuneo e Vayr di Collegno

NOTE: Espulsi: Terlino (L) per doppia ammonizione Ammoniti: Terlino e Angeli (L); Marioli e Sarr (I)

RETI: 18' pt Gandolfo (I); 28' pt Tarantino (L) rig; 15' st Pecchioli (L); 21' st Broggini (I);

 


Altri articoli in Matches


sabato, 8 giugno 2019, 23:27

Più forti di tutto

Al termine di una gara drammatica, conclusasi ai rigori a oltranza, la Lucchese conserva la categoria sul campo del Bisceglie. Pugliesi in vantaggio nel secondo tempo, poi nemmeno i supplementari decidono il match, servono i rigori con Falcone che ne para quattro. Tifosi straordinari e in delirio


sabato, 1 giugno 2019, 23:34

Il primo round è rossonero

Sorrentino uomo del match. L'attaccante romano regala tre punti che potrebbero essere pesantissimi in chiave salvezza ai rossoneri al termine di un match non spettacolare ma sicuramente avvincente. La Lucchese ha ora due risultati su tre per rimanere in categoria. Commento, tabellino e foto



sabato, 25 maggio 2019, 19:08

Buon compleanno Lucchese

Nel giorno del suo 114° compleanno la Lucchese batte 1-0 il Cuneo fuori casa e si garantisce l'accesso alla finale play out, piemontesi retrocessi ma con grande onore sul campo. Decide Zanini nella ripresa. Commento, tabellino e foto


sabato, 18 maggio 2019, 21:10

Il primo round è rossonero

La Lucchese supera per 2-0 il Cuneo grazie a un primo tempo davvero di livello bagnato dalle reti di Sorrentino e Zanini, nella ripresa, i rossoneri restano in dieci per l'espulsione di Bernardini, soffrono ma tengono il prezioso vantaggio. Commento, tabellino e foto