Matches

Missione compiuta

domenica, 22 novembre 2015, 20:33

di diego checchi

Battere il Savona non era facile, ma la Lucchese c’è riuscita nel finale ed ha dimostrato di essere una squadra più quadrata e compatta che non si scoraggia alle minime difficoltà. Lopez ha confermato la formazione che aveva provato in settimana e dobbiamo dire che il pallino del gioco è stato sempre in mano dei rossoneri ed il Savona era pronto ad agire sempre di rimessa.Al 4’ c’è stata una traversa di Staffè con un tiro di destro su cross dalla sinistra di Vannucci. Un minuto dopo è stato sempre il Savona a rendersi pericolo con Gagliardi, ma il suo tiro di destro è stato ben parato da Di Masi.

Al 6’ minuto si è reso protagonista Bianconi, l’attaccante che è stato preferito, almeno all’inizio a Vita, ha calciato, ma Falcone è stato bravo a deviare in calcio d’angolo. La gara non è stata sicuramente delle più emozionanti anche se prima Bianconi e poi Cabeccia hanno scaldato le mani agli estremi difensori delle due squadre. Il canovaccio della partita non è cambiato rispetto all’inizio anche se la Lucchese non è riuscita a rendersi molto pericolosa negli ultimi sedici metri.Nella ripresa al 26’ grande azione della Lucchese con Fanucchi che di testa ha costretto Falcone alla respinta, la palla è arrivata a Terrani che ha calciato da pochi passi, ma il suo tiro è andato alto. Al 36’ è ancora Fanucchi a costringere alla respinta Falcone, ma l’accorrente Pozzebon ha calciato fuori.

Tre minuti dopo la Lucchese è andata in vantaggio in maniera legittima con Monacizzo che dalla destra ha lasciato partire un tiro ad incrociare sul secondo palo, che non ha lasciato scampo a Falcone. Per fortuna tutto quello che è stato costruito dalla Lucchese ha portato al gol altrimenti sarebbero stati certamente due punti persi. Nei minuti di recupero il grande protagonista è stato Pozzebon, prima con una traversa e poi per aver conquistato un rigore che ha sancito anche l’espulsione di Negro. Dal dischetto si è presentato lo stesso attaccante romano che ha spiazzato il portiere avversario. Per la Lucchese arrivare a quota undici è una bella boccata di ossigeno, anche perché questa vittoria permetterà a Lopez di preparare al meglio il derby di Pisa.

LUCCHESE – SAVONA  2-0

LUCCHESE: Di Masi, Benvenga, Ashong, Espeche, Lorenzini, Mingazzini (42’ st Calcagni), Monacizzo, Nolè, Bianconi (20’ st Vita), Fanucchi, Terrani (33’ st Pozzebon). A disp. Ferrara, Citti, Centi, Melli, Marchesi, Ballardini, Rosseti, Mengoni, Bragadin. All. Lopez

SAVONA: Falcone, Antonelli, Vannucci, Cabeccia, Negro, Lebran, Steffè (42’ st Boggian), Costantini (27’st Tassi), Romney (9’st Dell’Agnello), Gagliardi, Virdis. A disp. Cincilla, Pinton, Carta, Speranza, Clematis, Corticchia, Bonavia. All. Riolfo.

ARBITRO: Di Ruberto di Nocera Inferiore. Assistenti: Mansi e Pagnotta di Nocera Inferiore.

RETI: 39’ st Monacizzo (L), 47’st rig. Pozzebon (L).

Ammoniti. 15’ pt Terrani (L), 1’ st Cabeccia (S), 21’ st Costantini (S).

Espulsi: 47’ st Negro (S).

Angoli: undici per la Lucchese e quattro per il Savona.


Altri articoli in Matches


domenica, 16 dicembre 2018, 17:14

Chi fa gol ha sempre ragione

La Lucchese cede per 1-0 a Piacenza contro la nuova capoclassifica, getta al vento, complice un grande Fumagalli, numerose palle gol e regala in apertura il gol partita a Nicco. Jovanovic, Bortolussi e De Feo vicini al pari. Commento, tabellino e foto


giovedì, 13 dicembre 2018, 18:18

Lucchese-Pro Vercelli, 1-1 Punto guadagnato

Un punto per i rossoneri che al Porta Elisa non riescono ad andare oltre il pari contro la temibile Pro Vercelli. Subito in svantaggio di una rete, i ragazzi di mister Favarin agguantano gli avversari con un gol di Bortolussi, ma non trovano poi la zampata vincente



domenica, 9 dicembre 2018, 17:47

All'inferno e ritorno

I rossoneri fanno 2-2 a Novara, dopo aver subito la spinta dei padroni di casa per una larga parte del match. Sotto di due gol, gli uomini di Favarin trovano la forza di reagire e centrano il pari quando tutto sembrava ormai irrimediabilmente perduto. Commento, tabellino e foto


domenica, 2 dicembre 2018, 18:28

Per il rotto della cuffia

I rossoneri fanno 1-1 con l'Olbia al Porta Elisa al termine di una gara modesta con poche, pochissime occasioni da gol: a salvare il risultato ci pensa il solito De Feo in pieno recupero. Commento, tabellino e foto