Matches

Colpiti e affondati. Ancora una volta

sabato, 27 febbraio 2016, 19:14

di diego checchi

La partita di Ancona veniva dopo una settimana molto particolare, piena di avvenimenti. Infatti, c'è stato l'avvicendamento di Lopez con il ritorno di Baldini e poi anche il ritiro di Coverciano per cercare di ricompattare il gruppo. Le novità della settimana però, non sono finite qui perchè Mingazzini è stato messo fuori rosa per motivi disciplinari e Fanucchi, all'ultimo momento, ha dovuto disertare la trasferta per un attacco febbrile; Sartore è ancora fuori per infortunio.

C'era quindi curiosità di capire su quale schieramento e su quali uomini avrebbe puntato Baldini per il suo rientro. Partendo dal portiere, contrariamente a quando si pensava alla vigilia, è stato confermato Mengoni mentre in difesa, a destra, è stato inserito Altobello con Espeche e Lorenzini centrali e Benvenga spostato a sinistra con Ashong a cui è stato concesso un turno di riposo. Anche a centrocampo ci sono state sorprese perchè mentre tutti ci aspettavamo l'inserimento di capitan Nolè come mediano sinistro con Botta centrale e Monacizzo a destra, il trainer massese ha rivoluzionato tutto schierando Monacizzo al centro con Botta a sinistra e Calcagni a destra. Maritato e Pozzebon hanno giocato per la prima volta insieme da titolari, con Terrani alle loro spalle. Nei primi venti minuti la Lucchese è parsa impaurita e impacciata ed ha commesso alcuni errori significativi.

Dopo solo un minuto di gioco Hamlili ha impegnato seriamente Mengoni con un gran tiro dal limite e al 5' i padroni di casa sono passati in vantaggio: cross di Cazzola dalla destra, Mengoni ha respinto in maniera maldestra e Di Ceglie ha messo in rete risolvendo la mischia in area. Questa è stata una mazzata incredibile per la Lucchese e l'Ancona, a tratti, è sembrato veramente padrone della partita. Al 16' Mengoni ha azzardato un disimpegno con i piedi e Di Ceglie, che ha recuperato il pallone, lo ha superato con un pallonetto che però, fortunatamente, è terminato sulla traversa.

I rossoneri non sono riusciti a costruire un'azione degna di nota fino al 23' quando Terrani si è portato sul limite dell'area ed ha scagliato un gran destro che si è stampato sul palo alla sinistra di Lori. Al 26' l'Ancona ha sfiorato il raddoppio con un bel colpo di testa di Libertazzi che Mengoni, d'istinto, è riuscito a deviare in angolo. Bisogna sottolineare che Maritato e Pozzebon, soprattutto nel primo tempo sono andati sempre a sbattere contro i difensori avversari e al 43' Pozzebon si è fatto anticipare a due passi dalla porta, facendo così sfumare una ghiotta occasione da gol.

Ancona-Lucchese 3 - 0

Ancona: Lori, Parodi, Pedrelli, Di Ceglie, Paoli, Radi, Cazzola (26' st Di Dio), Hamlili, Cognini, Casiraghi (41' st Bussi), Libertazzi (7' st Bambozzi). A disposizione: Polizzi, Di Sabatino, Gelone, Velocci, Salciccia, Montagnoli, Adamo. Allenatore: Cornacchini.

Lucchese: Mengoni, Altobello, Benvenga, Espeche, Lorenzini (34' pt Palomeque), Monacizzo, Calcagni (20' st Bragadin), Botta (33' st Nolé), Pozzebon, Terrani, Maritato. A disposizione: Di Masi, Maini, Ashong, Melli, Nottoli, Marchese, Bianconi, Ferrara. Allenatore: Baldini.

Arbitro: Sig. Massimi di Termoli.

Assistenti: Sig. Scatragli di Arezzo e Sig. Orlando di Empoli.

Note. Ammoniti: 28' pt Lorenzini (L), 38' st Di Dio (A), 48' Nolè (L). Espulsi: Al 10' st, per proteste, Bianconi (L) e Galli (L) dalla panchina. Angoli:  5 - 4

Reti: 4' pt Di Ceglie (A), 43' st Bussi  (A), 48' st Cognigni  (A).

 dire del primo tempo della Lucchese? Tanto impegno ma poca concretezza sotto porta. Nella ripresa, al 10', avrebbe potuto esserci una svolta nella partita per la Lucchese quando Radi ha commesso un fallo di mano nettissimo in area ma l'arbitro Massimini ha lasciato incredibilmente correre; in seguito a questa azione sono stati espulsi dalla panchina, per proteste, l'attaccante Bianconi e il direttore Galli. L'Ancona ha poi agito di rimessa e nel finale ha trovato altri due gol con Bussi al 43' e Cognigni al 48', dopo che Baldini aveva tentato il tutto per tutto per pareggiare facendo esordire Bragadin e poi inserendo anche Nolè; ricordiamo che nel primo tempo era entrato Palomque per sostituire Lorenzini che era stato ammonito nei primi minuti e stava richiando l'espulsione. Non resta che prendere atto che Baldini deve ancora lavorare tanto, facendo attenzione a non rimanere invischiata nelle parti basse della classifica.

 

 


Altri articoli in Matches


sabato, 8 giugno 2019, 23:27

Più forti di tutto

Al termine di una gara drammatica, conclusasi ai rigori a oltranza, la Lucchese conserva la categoria sul campo del Bisceglie. Pugliesi in vantaggio nel secondo tempo, poi nemmeno i supplementari decidono il match, servono i rigori con Falcone che ne para quattro. Tifosi straordinari e in delirio


sabato, 1 giugno 2019, 23:34

Il primo round è rossonero

Sorrentino uomo del match. L'attaccante romano regala tre punti che potrebbero essere pesantissimi in chiave salvezza ai rossoneri al termine di un match non spettacolare ma sicuramente avvincente. La Lucchese ha ora due risultati su tre per rimanere in categoria. Commento, tabellino e foto



sabato, 25 maggio 2019, 19:08

Buon compleanno Lucchese

Nel giorno del suo 114° compleanno la Lucchese batte 1-0 il Cuneo fuori casa e si garantisce l'accesso alla finale play out, piemontesi retrocessi ma con grande onore sul campo. Decide Zanini nella ripresa. Commento, tabellino e foto


sabato, 18 maggio 2019, 21:10

Il primo round è rossonero

La Lucchese supera per 2-0 il Cuneo grazie a un primo tempo davvero di livello bagnato dalle reti di Sorrentino e Zanini, nella ripresa, i rossoneri restano in dieci per l'espulsione di Bernardini, soffrono ma tengono il prezioso vantaggio. Commento, tabellino e foto