Matches

Le belle (anzi brutte) statuine

domenica, 17 aprile 2016, 19:09

di diego checchi

Una partita da dimenticare, brutta sotto ogni aspetto. La Lucchese, a Teramo, non ha mai dato segnali positivi o meglio, solo nei primi minuti ha tentato di imbastire qualche azione ma non è mai stata pericolosa. La formazione di Galderisi è parsa spaesata e bloccata a livello mentale, i giocatori non hanno mai dimostrato di aver raccolto l'entusiasmo e la determinazione della partita contro il Pisa. La situazione dei rossoneri è preoccupante perchè adesso sarà fondamentale la partita con il Tuttocuoio, sabato prossimo conterà soltanto vincere, senza se e senza ma. Dopo quello che si è visto oggi, però, ci viene da pensare... i giocatori dovranno fare, insieme al loro tecnico, una bella analisi di quello che è successo perchè oggi, in certi frangenti, si è superato il limite della decenza.

Ormai è assodato che questa squadra ha carenze tecniche ma quello che più ci preoccupa sono l'aspetto mentale e la mancanza di orgoglio e di animus pugnandi da portare in campo. Dopo il primo gol, la Lucchese si è sciolta come neve al sole e quello che c'è stato dopo è arrivato di conseguenza. Questa squadra denota la mancanza di un vero leader, perchè è vero che ci sono giocatori esperti come Di Masi e altri ma nessuno di loro riesce a prendere per mano i compagni più giovani e a farli andare tutti dalla stessa parte. Spetta quindi a Galderisi ricaricare le batterie in vista della partita più importante dell'anno.

Adesso, la Lucchese è fuori dai play out ma scherzare col fuoco un'altra volta potrebbe essere fatale ed allora è il momento di battere un colpo prima che sia troppo tardi. Andando alla partita di oggi, bisogna sottolineare che mister Galderisi ha fatto giocare Espeche davanti alla difesa per cercare di dare più fisicità e cattiveria in mezzo al campo. Il giocatore argentino è tornato così alle origini ed è anche parso molto pimpante all'inizio ma poi è calato come tutti i suoi compagni. Per il resto, tutto come previsto alla vigilia.

La cronaca della partita racconta che i padroni di casa sono passati in vantaggio al 15 ' quando Cruciani ha battuto Di Masi da sotto misura sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Al 28', Moreo è arrivato al tiro da dentro l'area dopo una bella triangolazione con Amadio ma Di Masi è stato pronto a bloccare la palla. Dopo solo 2' Petrella è ripartito da centrocampo, è entrato in area indisturbato e ha raddoppiato con un destro. A inizio ripresa, dopo soli 3', il Teramo ha chiuso la partita con un diagonale di Di Paolantonio ben servito dall'ex rossonero Forte. La Lucchese ha avuto l'unica vera occasione da gol al 5' ma Pozzebon l'ha sprecata malamente mandando fuori con un colpo di testa a porta vuota. Della partita non c'è da dire altro se non ripetere che la Lucchese vista oggi non ha avuto né capo né coda.

Teramo – Lucchese 3 – 0

Teramo: Narduzzo, Brugaletta, Cecchini, Cruciani (38' st Palestini), Caidi, Speranza, Di Paolantonio, Amadio (25' st Tini), Moreo, Forte, Petrella (19' st Palma). A disposizione: Tonti, Sipioni, Perrotta, Prezioso, Serrao, Cenciarelli, Paolucci, Monni, Le Noci. Allenatore: Vivarini.

Lucchese: Di Masi, Benvenga (19' st Ashong), Nolè (31' st Monacizzo), Espeche, Maini, Altobello, Calcagni, Botta, Pozzebon, Fanucchi (19' st Sartore), Terrani. A disposizione: Mengoni, Fratini, Palomeque, Lorenzini, Melli, Bianconi. Allenatore: Galderisi.

Arbitro: Sig. Mei di Pesaro.

Assistenti: Sig. Assante di Frosinone e Sig. De Palma di Termoli.

Note. Ammoniti: 38' pt Nolè (L). Angoli: 2 – 5.

Reti: 15' pt Cruciani (T), 30' pt Petrellla (T), 3' st Di Paolantonio.

 


Altri articoli in Matches


sabato, 8 giugno 2019, 23:27

Più forti di tutto

Al termine di una gara drammatica, conclusasi ai rigori a oltranza, la Lucchese conserva la categoria sul campo del Bisceglie. Pugliesi in vantaggio nel secondo tempo, poi nemmeno i supplementari decidono il match, servono i rigori con Falcone che ne para quattro. Tifosi straordinari e in delirio


sabato, 1 giugno 2019, 23:34

Il primo round è rossonero

Sorrentino uomo del match. L'attaccante romano regala tre punti che potrebbero essere pesantissimi in chiave salvezza ai rossoneri al termine di un match non spettacolare ma sicuramente avvincente. La Lucchese ha ora due risultati su tre per rimanere in categoria. Commento, tabellino e foto



sabato, 25 maggio 2019, 19:08

Buon compleanno Lucchese

Nel giorno del suo 114° compleanno la Lucchese batte 1-0 il Cuneo fuori casa e si garantisce l'accesso alla finale play out, piemontesi retrocessi ma con grande onore sul campo. Decide Zanini nella ripresa. Commento, tabellino e foto


sabato, 18 maggio 2019, 21:10

Il primo round è rossonero

La Lucchese supera per 2-0 il Cuneo grazie a un primo tempo davvero di livello bagnato dalle reti di Sorrentino e Zanini, nella ripresa, i rossoneri restano in dieci per l'espulsione di Bernardini, soffrono ma tengono il prezioso vantaggio. Commento, tabellino e foto