Matches

Torna il sorriso in casa rossonera

sabato, 24 marzo 2018, 18:51

di diego checchi

Una vittoria che vale ora e che avvicina sempre più la Lucchese alla salvezza. Mister Lopez lo aveva detto in conferenza stampa che con il Prato ci si sarebbe giocato tutto e che si era obbligati a vincere. Eh sì, perché questa partita rappresentava un crocevia fondamentale per raggiungere l’obiettivo minimo di questa stagione. A risolvere la partita è stato il solito Fanucchi, 7 gol in stagione, che si è rifatto dopo aver sbagliato il rigore al 10’ del primo tempo. Mettiamo subito le cose in chiaro e diciamo che questa partita non è stata un passeggiata e il Prato, ultimo in classifica, ha messo più volte in difficoltà la squadra di Lopez, che soprattutto a centrocampo, nel primo tempo, ha sbagliato una miriade di passaggi che sembravano facili, ma evidentemente la tensione e la posta in palio erano troppo altre e spesso il pallone scottava tra i piedi. Oggi, più della prestazione, era importante il risultato e questo è arrivato ma è chiaro che contro le piccole squadre, la Lucchese deve migliorare dal punto di vista del gioco, perché non riesce mai a trovare gli spazi giusti per gli attaccanti. Il tecnico rossonero ha confermato l’undici che aveva anticipato alla vigilia, con Parker e Fanucchi in avanti. Il ragazzo di Viterbo oggi ha fatto più fatica rispetto alla gara con la Viterbese anche perché la Lucchese ha costruito meno del solito. Prendiamoci questa vittoria e prepariamoci ad una trasferta difficilissima come quella di Alessandria, consapevoli che con le grandi la Lucchese ha sempre fatto bene.

Andando alla cronaca della partita, bisogna segnalare che la Lucchese ha avuto la prima occasione dopo solo 10’ quando Damiani, servito da Parker, ha calciato dal limite impegnando il portiere azzurro in una respinta con i pugni, sulla palla si è avventato Fanucchi che è stato steso proprio da Alastra che cercava di recuperare la palla provocando il calcio di rigore. Dal dischetto, però, Fanucchi non è stato fortunato e Alastra è riuscito a deviare con i piedi. Al 15’ c’è stata la reazione dei lanieri con Ceccarelli con un tiro dal limite ma Albertoni è stato bravo ad alzare la palla sopra la traversa. Nella ripresa, la Lucchese è riuscita a segnare il gol della vittoria al 28’: crossa dalla sinistra di Arrigoni, sponda di testa di Bortolussi per Fanucchi che non ha lasciato scampo al portiere.

Prato – Lucchese 1 - 0

Prato: 22 Alastra, 3 Seminara (22 ’ st 24 Coccolo), 5 Martinelli, 7 Ceccarelli, 8 Gargiulo (22’ st 6 Bonetto), 9 Carletti, 10 Piscitella (35’ st 11 Liurni), 15 Cistana (22’ st 23 Ghidotti), 19 Bertoli (22’ st 17 Guglielmelli), 21 Fantacci, 32 Casale. A disposizione: 1 Sarr, 4 Colli, 18 Rozzi, 20 Zucchetti, 26 Orlando, 32 Akammadu, 33 Kouassi. Allenatore: Catalano.

Lucchese: 22 Albertoni, 4 Arrigoni, 5 Dell’Amico (47’ st 13 Baroni), 6 Capuano, 10 Fanucchi (47’ st 15 Nolè), 19 Espeche, 21 Damiani, 24 Parker (17’ st 23 Bortolussi), 25 Bertoncini, 32 Russu, 33 Buratto (47’ st 8 Mingazzini). A disposizione: 1 Di Masi, 2 Tavanti, 11 Palumb’o, 14 Razzanelli, 18 Mugelli, 20 Russo. Allenatore: Lopez.

Arbitro: Sig. Feliciani di Teramo.

Assistenti: Sig.ra Di Monte di Chieti e Sig. Gentileschi di Terni.

Note. Ammoniti: 4’ st Martinelli (P), 20’ st Gargiulo (P) Espulsi: 48’ st Russo (L) per fallo di reazione. Angoli: 7 - 3. Spettatori 352, oltre duecento dei quali da Lucca.

Reti: 28’ st Fanucchi (L)

 


Altri articoli in Matches


mercoledì, 20 febbraio 2019, 17:44

Più forti di tutto e di tutti

Una Lucchese cinica, grintosa e concreta porta a casa una grande vittoria nel recupero di Cuneo, uno scontro diretto per la salvezza, e si tira un po’ su il morale dopo gli ultimi avvenimenti. Decide un gol di Bortolussi in avvio di ripresa. Commento, tabellino e foto


domenica, 17 febbraio 2019, 21:29

La dura legge del calcio

La Lucchese fa 1-1 con la corazzata Entella dopo aver avuto la partita in pugno grazie al vantaggio di De Vito sino a pochi secondi dal termine del recupero, poi i liguri, in dieci, trovano un insperato e immeritato pari. Commento, tabellino e foto



mercoledì, 13 febbraio 2019, 21:18

Errori pagati a caro prezzo

Una sconfitta che brucia, quella di Arzachena, perché giunge contro una squadra tutt'altro che trascendentale e che ha trovato il gol nell’unica vera occasione. I rossoneri sbagliano un rigore, Mauri si fa tirare fuori e alla fine pagano il conto a una manciata di minuti dal termine.


domenica, 10 febbraio 2019, 18:15

Al Porta Eilsa se ne vedono di tutti i colori

Prima un cedimento di alcuni calcinacci della tribuna provoca la chiusura del settore, poi sul campo i rossoneri colgono uno 0-0 contro il Gozzano: partono male, poi si riprendono ma giocano tutta la ripresa in dieci per una espulsione che non c'è e si vedono negare un chiaro rigore.