Matches

La Lucchese gioca, vince, diverte e sogna i play off

sabato, 21 aprile 2018, 17:21

di diego checchi

Una partita senza storia che la Lucchese ha ampiamente meritato di vincere. La squadra di Lopez ha condotto la gara dal primo al novantesimo annichilendo gli avversari sotto ogni profilo. Il tecnico romano, rispetto ad altre gare, ha deciso di schierare Arrigoni come mezza punta e di far giocare Damiani e Buratto di mediani; questa è stata la mossa vincente perché l’ex Lumezzane non l’hanno mai preso ed è stata incisivo lungo tutto l’arco della gara. Il gol del vantaggio è arrivato al 12’ grazie ad un gran tiro di Buratto. Gli avversari non hanno opposto resistenza e la Lucchese, nonostante il caldo, ha mantenuto le redini del gioco e poi è riuscita a radoppiare con Fanucchi, autore del decimo gol stagionale, che testimonia il suo ottimo campionato. Èdifficile indicare un reparto che abbia reso meno di un altro perché la Lucchese ha giocato tutte le fasi in maniera perfetta. Itre difensori, udite udite, hanno neutralizzato un elemento come Ragatzu, che per la Serie C è un lusso. Il terzo gol è arrivato poi da parte di Russu, che si è ripetuto dopo il gol del 2 a 0 di Gorgonzola e questo vuol dire che tutti i giocatori sono ampiamente inseriti negli schemi di Lopez. La Lucchese, adesso, è nei play off e a nostro avviso, quello che fino a poco tempo fa poteva sembrare un sogno, potrebbe diventare realtà con una vittoria contro il Pro Piacenza. Da segnalare che oggi hanno esordito con la maglia rossonera i giovani Palumbo e Mugelli.

Andando alla cronaca della partita, diciamo che la Lucchese è passata in vantaggio dopo soli 12’ con un tiro dal limite di Buratto che ha ingannato Aresti. Al 17’ la Lucchese è andata vicina al raddoppio con una splendida conclusione al volo di Arrigoni che Aresti è però riuscito a deviare in angolo, il raddoppio è arrivato invece al 23’ quando Fanucchi, ben assistito da Bortolussi ha scagliato un potente diagonale che non ha lasciato scampo al portiere sardo. Nella ripresa, la Lucchese ha badato ha controllare la gara chiudendo i conti sul 3 a 0 a sta di Russu su crson ha lasciato scampo al portiere sardo.tempo scaduto con un colpo di testa di Russu su cross di Arrigoni.

Lucchese – Olbia 3 – 0 

Lucchese: 22 Albertoni, 3 Cecchini, 4 Arrigoni (48’ st 18 Mugelli), 10 Fanucchi (48’ st 20 Russo), 13 Baroni, 19 Espeche, 21 Damiani, 23 Bortolussi (33’ st 17 Shekiladze), 25 Bertoncini, 32 Russu (48’ st 11 Palumbo), 33 Buratto (33’ st 15 Nolè). A disposizione: 1 Di Masi, 5 Dell’Amico, 6 Capuano, 8 Mingazzini, 14 Razzanelli, 24 Parker. Allenatore: Lopez.

Olbia: 1 Aresti, 3 Manca (10’ st 23 Cotali), 4 Geroni (31’ st 19 Biancu), 5 Dametto, 6 Iotti, 7 Murgia (10’ st 20 Muroni), 8 Vallocchia, 10 Ragatzu, 14 Pisano, 18 Silenzi, 21 Feola (40’ st 13 Pennington). A disposizione: 22 Van Der Want, 2 Pinna, 15 Da Cunha, 24 Choe, 27 Mossa. Allenatore: Mereu.

Arbitro: Sig. Camplone di Pescara.

Assistenti: Sig. Conti di Acireale e Sig. Poma di Trapani.

Note. Ammoniti: 35’ pt Iotti (O), 7’ st Pisano (O), 8’ st Fanucchi (L). Angoli: 4 - 6. Spettatori: 1840

 Reti: 12’ pt Buratto (L), 23’ pt Fanucchi (L), 47’ st Russu (L)

 


Altri articoli in Matches


mercoledì, 20 febbraio 2019, 17:44

Più forti di tutto e di tutti

Una Lucchese cinica, grintosa e concreta porta a casa una grande vittoria nel recupero di Cuneo, uno scontro diretto per la salvezza, e si tira un po’ su il morale dopo gli ultimi avvenimenti. Decide un gol di Bortolussi in avvio di ripresa. Commento, tabellino e foto


domenica, 17 febbraio 2019, 21:29

La dura legge del calcio

La Lucchese fa 1-1 con la corazzata Entella dopo aver avuto la partita in pugno grazie al vantaggio di De Vito sino a pochi secondi dal termine del recupero, poi i liguri, in dieci, trovano un insperato e immeritato pari. Commento, tabellino e foto



mercoledì, 13 febbraio 2019, 21:18

Errori pagati a caro prezzo

Una sconfitta che brucia, quella di Arzachena, perché giunge contro una squadra tutt'altro che trascendentale e che ha trovato il gol nell’unica vera occasione. I rossoneri sbagliano un rigore, Mauri si fa tirare fuori e alla fine pagano il conto a una manciata di minuti dal termine.


domenica, 10 febbraio 2019, 18:15

Al Porta Eilsa se ne vedono di tutti i colori

Prima un cedimento di alcuni calcinacci della tribuna provoca la chiusura del settore, poi sul campo i rossoneri colgono uno 0-0 contro il Gozzano: partono male, poi si riprendono ma giocano tutta la ripresa in dieci per una espulsione che non c'è e si vedono negare un chiaro rigore.