Matches

Stagione finita nel peggiore dei modi

sabato, 5 maggio 2018, 21:36

di diego checchi

C’è rammarico, perché se la Lucchese avesse vinto la partita avrebbe centrato i play off, dato che i risultati delle altre erano stati del tutto favorevoli ai rossoneri. Purtroppo la squadra di Lopez ha completamente bucato la gara e non ha risposto presente come in altre gare. Francamente ci aspettavamo un altro tipo di partita ma anche a livello nervoso, la Lucchese è crollata, contro un Pro Piacenza apparso più fresco e che ha messo alle corde la Lucchese dal primo al novantesimo. C’è da dire che Lopez ha dovuto rinunciare a due pedine fondamentali per la difesa come Baroni e Capuano, ed è stato quindi costretto a inventarsi Cecchini come centrale di sinistra, mettere Russu a centrocampo sulla sinistra e Dell’Amico a destra. Al di là di questo, però , la Lucchese è rimasta bloccato e tutti quelli scesi in campo sono incappati in una giornata no. Il 4 a 0 forse è un risultato eccessivo, ma è la prima volta che vediamo la Lucchese consegnarsi così palesemente all’avversario. Peccato, avremmo voluto continuare a giocare e divertirci ancora un po’, ma bisogna comunque dare atto a Lopez e al suo staff che hanno dovuto barcamenarsi con una serie infinita di problemi, che a volte esulavano anche dall’aspetto strettamente sportivo. E quindi bisogna fare i complimenti a questi ragazzi che hanno sempre onorato la maglia con il massimo impegno e auguriamo ogni successo per la loro carriera, sia che rimangano a Lucca che no. Stesso discorso va fatto per Lopez e Obbedio, due galantuomini del calcio che hanno dato tutto per i colori rossoneri e che, se gli venisse data la possibilità, continuerebbero a farlo con la stessa intensità e professionalità. Ma adesso è già futuro, e non resta che aspettare le decisioni della società che a breve definirà l’organigramma per il prossimo anno.

Andando alla cronaca della partita, bisogna dire che dopo soli 13’ è stata annullata una rete al Pro Piacenza, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo avevano centrato la porta con Starita. Dopo di che, c’è stata una buona occasione per il Pro Piacenza con un colpo di testa di Mastroianni al 27’, ma Albertoni è riuscito a deviare in angolo. Al 34’ è stato Musetti a provarci con un tiro dal limite ma la sua conclusione è un po’ troppo alta; dopo 2’ è stato un diagonale di Barba dalla sinistra a mettere in apprensione la difesa rossonera. Il gol degli ospiti è inevitabilmente arrivato al 41’ con una gran botta da fuori di Starita che non ha lasciato scampo ad Albertoni. Allo scadere dei primi 45’ è arrivato anche il raddoppio per gli emiliani grazie ad un preciso diagonale di Barba dalla sinistra che si è infilato sul secondo palo. La reazione della Lucchese è arrivata dopo un solo minuto dall’inizio della ripresa quando Fanucchi si è conquistato un calcio di punizione dal limite che Arrigoni ha calciato in maniera magistrale, impegnando Gori in angolo. Al 4’ ci ha provato ancora Arrigoni con un potente rasoterra dal limite che ha sfiorato il palo ma al 14’ Starita ha portato il risultato sul 3 a 0. Al 41’ il Pro Piacenza ha colpito una traversa con il neo entrato Messina e ha poi chiuso definitivamente i conti sul 4 a 0 con un sinistro di Ricci al 43’. Ad assistere alla partita erano presenti il nuovo patron Lorenzo Grassini, il direttore Fabrizio Lucchesi ed altre figure che dovrebbero entrare nel nuovo organigramma.

 

Lucchese – Pro Piacenza 0 - 4

Lucchese: 22 Albertoni, 3 Cecchini, 4 Arrigoni, 5 Dell’Amico (1’ st 15 Nolè), 10 Fanucchi, 19 Espeche, 21 Damiani, 23 Bortolussi, 25 Bertoncini (28’ st 24 Parker), 32 Russu, 33 Buratto (7’ st 17 Shekiladze)st n una delle sueo il palo allhe ha sfiorato il palo allpas, 10 Alessandro. A disposizione: 1 Di Masi, 8 Mingazzini, 11 Palumbo, 14 Razzanelli, 18 Mugelli, 20 Russo. Allenatore: Lopez.

Pro Piacenza: 1 Gori, 2 Calandra, 4 Cavagna, 7 Starita  (22’ st 8 Aspas), 9 Mastroianni (40’ st 29 Abate), 19 La Vigna (40’ st  31 Messina), 21 Barba (40’ st 5 Paramatti), 23 Ricci, 27 Musetti (26’ st 10 Alessandro), 30 Battistini, 33 Belotti. A disposizione: 22 Bertozzi, 34 Cuccato. Allenatore: Maccoppi.

Arbitro: Sig. De Tullio di Bari.

Assistenti: Sig. Manara di Mantova e Sig. Valletta di Napoli.

Note: Ammoniti: 13’ pt Belotti (P), Angoli: 9 - 9

Reti: 41’ pt e 14’ st Starita (P), 45’ pt Barba (P), 41’ st Ricci (P)


Altri articoli in Matches


mercoledì, 20 febbraio 2019, 17:44

Più forti di tutto e di tutti

Una Lucchese cinica, grintosa e concreta porta a casa una grande vittoria nel recupero di Cuneo, uno scontro diretto per la salvezza, e si tira un po’ su il morale dopo gli ultimi avvenimenti. Decide un gol di Bortolussi in avvio di ripresa. Commento, tabellino e foto


domenica, 17 febbraio 2019, 21:29

La dura legge del calcio

La Lucchese fa 1-1 con la corazzata Entella dopo aver avuto la partita in pugno grazie al vantaggio di De Vito sino a pochi secondi dal termine del recupero, poi i liguri, in dieci, trovano un insperato e immeritato pari. Commento, tabellino e foto



mercoledì, 13 febbraio 2019, 21:18

Errori pagati a caro prezzo

Una sconfitta che brucia, quella di Arzachena, perché giunge contro una squadra tutt'altro che trascendentale e che ha trovato il gol nell’unica vera occasione. I rossoneri sbagliano un rigore, Mauri si fa tirare fuori e alla fine pagano il conto a una manciata di minuti dal termine.


domenica, 10 febbraio 2019, 18:15

Al Porta Eilsa se ne vedono di tutti i colori

Prima un cedimento di alcuni calcinacci della tribuna provoca la chiusura del settore, poi sul campo i rossoneri colgono uno 0-0 contro il Gozzano: partono male, poi si riprendono ma giocano tutta la ripresa in dieci per una espulsione che non c'è e si vedono negare un chiaro rigore.