Matches

Tabù Porta Elisa

sabato, 7 aprile 2018, 17:26

di diego checchi

È dura digerire questo pareggio, soprattutto perché la Lucchese era riuscita, dopo lo svantaggio inziale, ha capovolgere il risultato nel secondo tempo grazie al solito Fanucchi, autore di una doppietta e vero leader di questa squadra. È lui, il giocatore più tecnico della squadra, che si è sobbarcato tutto il perso dell’attacco tirando la carretta. È l’unico in grado di inventare gioco e mettere in apprensione le difese avversario. Detto questo, bisogna dire che non si può regalare un tempo agli avversari e prendere poi il secondo gol in quel modo. La Lucchese si è disposta con il 3-4-1-2, con Arrigoni alle spalle di Fanucchi e Parker, con Damiani e Buratto a fare le mezzali.

Il centrocampo è riuscito a fare meno filtro e Damiani non ha potuto giocare tutti quei palloni come al solito. La manovra dei rossoneri è stata lenta e impacciata oltre ad essere poco efficace in zona gol, tant’è vero che Niccolai ha tolto Parker e inserito Bortolussi dopo che il ragazzo di Viterbo non era riuscito a entrare in partita, con i difensori avversari che lo hanno sovrastato sulle palle alte. Comunque, con l’inserimento di Bortolussi la musica non è cambiata e i rossoneri hanno cambiato mentalità solo dopo l’intervallo, quando Fanucchi ha trovato i due gol. Poi, la doccia fredda del 2 a 2 che non permette alla Lucchese di ritenersi salva. Da segnalare che nel secondo tempo ha esordito il classe 1994 Andrea Razzanelli, che si è sempre allenato con costanza e determinazione. 

Con questo pareggio, i play off sembrano ormai definitivamente sfumati. Andando alla cronaca della partita, bisogna dire che li sardi sono passati in vantaggio al 13’ con una conclusione d fuori di Nuvoli, che è stata deviata in rete da un difensore rossonero. La Lucchese ha provato a ribattere con una punizione insidiosa di Arrigoni ma Ruzittu è stato bravo a bloccare a terra. Nella ripresa, la Lucchese è riuscita a trovare il pareggio al 24’ grazie ad un’azione personale del solito Fanucchi, che dopo essersi liberato in area, ha calciato di destro mettendo la palla sul secondo palo. Al 28’ Fanucchi si è conquistato un calcio di rigore per un atterramento in area che ha trasformato con freddezza ribaltando il risultato della partita. Al 34’ gli ospiti hanno pareggiato con un colpo di testa di Vano su calcio d’angolo.

 

Lucchese – Arzachena 2 – 2 

Lucchese: 22 Albertoni, 3 Cecchini (46’ st 14 Razzanelli), 4 Arrigoni, 6 Capuano, 10 Fanucchi, 13 Baroni, 21 Damiani, 24 Parker (36’ pt 23 Bortolussi), 25 Bertoncini, 32 Russu (1’ st 2 Tavanti)st A disposizione: 1 Di Masi, interna ontro 1 Lisai, 23 Cardore,, 33 Buratto (21’ st 20 Russo)st i, 19 Espeche,dore, ncelli, interna ontro 1 Lisai, 23 Cardore,. A disposizione: 1 Di Masi, 8 Mingazzini, 11 Palumbo, 15 Nolè, 18 Mugelli, 19 Espeche. Allenatore: Niccolai. 

Arzachena: 1 Ruzittu, 3 La Rosa, 6 Piroli, 8 Nuvoli, 10 Curcio, 11 Sanna (17’ st 9 Vano), 13 Peana, 14 Casini (31’ st 21 Lisai), 16 Bertoldi (10’ st 4 Bonacquisti), 17 Trillò (17’ st 24 Varricchio), 19 Sbardella. A disposizione: 12 Cancelli, 5 Maestrelli, 18 Arboleda, 20 Taufer, 23 Cardore, 27 Musto. Allenatore: Giorico.

Arbitro: Sig. Colombo di Como.

Assistenti: Sig. Lillo di Brindisi e Sig. De Chirico di Barletta.

Note. Ammoniti: 32’ pt Nuvoli (A), 5’ st Peana (A), 26’ st Piroli (A), 30’ st Bonacquisti. Angoli: 7-3. Spettatori: 1803

 Reti: 13’ pt Nuvoli (A), 24’ st Fanucchi (L), 28’ st rig Fanucchi (L), 34’ st Vano (A)

 


Altri articoli in Matches


mercoledì, 20 febbraio 2019, 17:44

Più forti di tutto e di tutti

Una Lucchese cinica, grintosa e concreta porta a casa una grande vittoria nel recupero di Cuneo, uno scontro diretto per la salvezza, e si tira un po’ su il morale dopo gli ultimi avvenimenti. Decide un gol di Bortolussi in avvio di ripresa. Commento, tabellino e foto


domenica, 17 febbraio 2019, 21:29

La dura legge del calcio

La Lucchese fa 1-1 con la corazzata Entella dopo aver avuto la partita in pugno grazie al vantaggio di De Vito sino a pochi secondi dal termine del recupero, poi i liguri, in dieci, trovano un insperato e immeritato pari. Commento, tabellino e foto



mercoledì, 13 febbraio 2019, 21:18

Errori pagati a caro prezzo

Una sconfitta che brucia, quella di Arzachena, perché giunge contro una squadra tutt'altro che trascendentale e che ha trovato il gol nell’unica vera occasione. I rossoneri sbagliano un rigore, Mauri si fa tirare fuori e alla fine pagano il conto a una manciata di minuti dal termine.


domenica, 10 febbraio 2019, 18:15

Al Porta Eilsa se ne vedono di tutti i colori

Prima un cedimento di alcuni calcinacci della tribuna provoca la chiusura del settore, poi sul campo i rossoneri colgono uno 0-0 contro il Gozzano: partono male, poi si riprendono ma giocano tutta la ripresa in dieci per una espulsione che non c'è e si vedono negare un chiaro rigore.