Porta Elisa News

Il Viareggio escluso dalla Lega Pro

venerdì, 18 luglio 2014, 17:27

Era nell'aria da qualche giorno, ora è ufficiale: il Viareggio è stato escluso dalla Lega Pro e dunque dovrà ripartire dai dilettanti. La decisione è arrivata dal Consiglio federale della Figc che doveva esaminare i ricorsi delle società esclude per inadempienze. Oltre al Viareggio, come ormai noto, è stato escluso il Padova. Accettati invece i ricorsi di Grosseto, Ischia Isolaverde, Mantova, Pavia, Pro Patria e Reggina. Il bianconero, nella tarda serata, ha comunque annunciato ricorso con un comunicato. 

Il Consiglio, su proposta delle tre leghe professionistiche, ha deciso di introdurre, così come è stato fatto ai recenti Mondiali brasiliani l'utilizzo della sray per delimitare la distanza della barriera dal punto di battuta sui calci di punizione.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


mercoledì, 19 dicembre 2018, 11:30

Dai dilettanti alla Lucchese: Tommasi nuovo direttore generale

Enrico Tommasi, una vita sui campi dei dilettanti, è il nuovo direttore generale della Lucchese. L’ex ds del Seravezza torna a Lucca dopo 11 anni e a volerlo è stato proprio il patron Arnaldo Moriconi. Presentazione oggi alle 18


martedì, 18 dicembre 2018, 18:25

Si ferma Strechie

Il centrocampista ha subìto una distrazione muscolare e dovrà stare fermo per alcuni giorni. Sulla via del recupero Tavanti, che potrebbe rientrare in gruppo durante la sosta invernale. I rossoneri si alleneranno a San Giuliano per tutta la settimana



lunedì, 17 dicembre 2018, 16:34

Lega Pro, conferito il mandato a Ghirelli per la proposta promozioni-retrocessioni 2019-2020

Si è tenuta l’Assemblea dei club di Lega Pro, nel corso della quale, è stata conferito il mandato al presidente Ghirelli a portare in Consiglio federale la proposta della Lega Pro in termini di promozioni e retrocessioni per la stagione sportiva 2019-2020: ecco le ipotesi in campo


lunedì, 17 dicembre 2018, 12:22

Su con la testa

Giocare con intensità, determinazione e se possibile anche la giusta spensieratezza, senza farsi condizionare da niente e da nessuno, sapendo che prima o poi la Lucchese avrà il giusto riconoscimento agli sforzi che sta facendo in campo