Porta Elisa News

Tim Cup e Lucchese, un matrimonio che si farà

venerdì, 16 giugno 2017, 18:19

di diego checchi

Manca solo l’ufficialità ma la Lucchese in un modo o in un altro parteciperà alla Coppa Italia Tim. Proprio in queste ore sono usciti i criteri ufficiali per la partecipazione che vanno però saputi interpretare e leggere. A partecipare all’edizione della Tim Cup 2017-2018 saranno 27 club di Serie C. La Lucchese parteciperà di diritto se l’Alessandria vincerà domani pomeriggio la finale playoff contro il Parma che si disputerà alle ore 18 allo stadio Artemio Franchi di Firenze. In caso di sconfitta i rossoneri acquisiranno comunque il diritto a partecipare in sostituzione del Latina che come sappiamo è ormai una società fallita.

Il criterio di questo ripescaggio è basato sulla migliore posizione in classifica al termine della regular season dei due gironi escluso quello della vincente della finale playoff. Infatti la Lucchese classificata al nono posto al pari della Casertana nel girone C, vanta il maggior numero di punti conquistati ovvero 51 contro 49 dei campani. Di seguito riportiamo la nota ufficiale della Lega Nazionale Professionisti di Serie A dove vengono riportati i criteri di cui sopra.

Alla Tim Cup 2017-2018 parteciperanno 27 club di Serie C a seguito dei parametri sotto elencati:

4 società sportive retrocesse dalla Serie B al termine del campionato 2016/2017;

21 società partecipanti al Campionato di Lega Pro 2016/2017 individuate con i seguenti criteri:
a. 7 società classificate dal terzo al nono posto del girone in cui hanno militato le due squadre promosse in Serie B;
b. 7 società classificate dal secondo all’ottavo posto per ciascuno dei restanti due gironi. 
2 finaliste della Coppa Italia di Lega Pro 2016/2017:

a. nell’ipotesi in cui una delle finaliste di Coppa Italia di Lega Pro 2016/2017 risulti classificata dal 1° al 9° posto nel girone in cui hanno militato le due squadre promosse in Serie B, o dal 1° all’8° posto nei restanti due gironi, sarà ammessa a partecipare alla TIM CUP la società classificata al posto immediatamente successivo nel medesimo girone;
b. nell’ipotesi in cui entrambe le finaliste di Coppa Italia di Lega Pro 2016/2017 risultino classificate dal 1° al 9° posto nel girone in cui hanno militato le due squadre promosse in Serie B, o dal 1° all’8° posto nei restanti due gironi, saranno ammesse a partecipare alla TIM CUP le società classificate al posto immediatamente successivo nel medesimo girone.

2. SOSTITUZIONE DI SOCIETA’
Si rende noto che in caso di sostituzione di una o più società tra quelle di cui al punto 1.1, acquisirà l’accesso alla TIM CUP la società meglio classificata nei tre gironi al termine della stagione regolare del Campionato di Lega Pro 2016/2017, ad esclusione delle società promosse in Serie B. In caso di più società nella stessa posizione di classifica al termine della stagione regolare, acquisirà l’accesso alla TIM CUP quella che avrà ottenuto il maggior numero di punti (in caso di ulteriore parità si prenderà in considerazione il maggior numero di vittorie, il maggior numero di reti segnate e, in ultimo, la minor media età tra i calciatori impiegati). In tal caso, si precisa che, ai fini dell’individuazione delle società di cui al punto 1.2, le società indicate per la sostituzione delle retrocesse dalla Serie B verranno, a loro volta, sostituite da quelle classificate al posto immediatamente successivo nel medesimo girone.

Si rende noto che nel caso in cui taluna delle società di cui al punto 1.2 e 1.3 venga esclusa dalla partecipazione alla TIM CUP perché non ammessa al Campionato di competenza a seguito di un provvedimento del Consiglio Federale, questa verrà sostituita dalla società che ha riportato la migliore posizione di classifica nel rispettivo girone.

 


I  Gelati di Piero


#viasangiorgio21



Altri articoli in Porta Elisa News


mercoledì, 23 agosto 2017, 19:29

A Siena con il 3-4-1-2 o con il 3-5-2?

Ancora da capire le scelte di Lopez per la prima di campionato: a destra, nel centrocampo, chi tra Espeche e Merlonghi? E a sinistra verrà confermato Bragadin o verrà dato spazio al neo acquisto Razzanelli? In attacco scontata la coppia Del Sante-De Vena, anche se Bortolussi sta dimostrando tutte le...


martedì, 22 agosto 2017, 20:44

Il mercato potrebbe non finire qui: Di Nolfo di nuovo nel mirino della Lucchese

Torna di moda il nome di Francesco Di Nolfo classe 1998 di proprietà del Perugia. Di Nolfo è un’ala sinistra, ma volendo può fare anche da mezza punta o può permettere a Lopez di cambiare modulo quando ne avrà necessità



martedì, 22 agosto 2017, 20:05

Lucchese di nuovo al lavoro in vista dell'esordio in campionato

La Lucchese ha ripreso la preparazione: Luca Cecchini sta forzando i tempi del recupero per poterci essere nella prima trasferta del campionato. Si sono già allenati con i nuovi compagni i neo acquisti Jacopo Pagnini e Antonio Magli, ma per quanto riguarda la formazione anti-Siena è ancora presto per capire...


martedì, 22 agosto 2017, 19:29

Ecco il difensore che serviva: Magli è della Lucchese

Alla vigilia della presentazione della squadra, Obbedio consegna anche l'ultimo, almeno per ora, colpo di mercato a Lopez. Antonio Magli, con oltre 130 presenze in terza serie, è il nuovo centrale della Lucchese. Cresciuto nel Brescia, Magli ha indossato anche le casacche di Como, Frosinone, FeralpiSalò, Cosenza e Albinoleffe


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px