Porta Elisa News

Bini: "Nessuna trattativa con Belardelli", Pera: "Do una mano e entro in società"

lunedì, 17 luglio 2017, 15:30

Sala stampa del Porta Elisa particolarmente affollata per la prima conferenza stampa della nuova stagione durante la quale sono state presentate la campagna abbonamenti e la seconda maglia della Lucchese, la prima (rossonera) e la terza (completamente nera) sono infatti le stesse della stagione 2016-2017. Al tavolo, con l'amministratore unico Carlo Bini, l'ex presidente del Senato Marcello Pera e l'assessore comunale Celestino Marchini, assente il sindaco Tambellini. 

"Siamo contenti che il presidente Pera ci voglia dare una mano – ha spiegato Bini che ha consegnato una maglia personalizzata a lui e al sindaco per ll tramite di Marchini –  le quote rosa hanno bisogno dello stadio di Saltocchio, ribadisco all'assessore. Trattative con Belardelli? Non ci sono trattative con nessuno".  "Non vogliamo situazioni equivoche – aggiunge il presidente di Lucca United Stefano Galligani  –  se ci sono trattative in corso? Ha risposo Bini, non ho altro da aggiungere". "L'amministrazione – ha repilcato Marchini, che non ha comunque più la delega allo sport– farà ogni sforzo nel rispetto delle regole. Sono convinto che la Lucchese, su questa strada, può raggiungere obiettivi".

"La ragione per cui sono qua – ha spiegato Pera – è semplice: sono un tifoso, ma prima ancora di un tifoso della Lucchese, sono un tifoso di Lucca. C'è una cosa che mi continua a amareggiare: Lucca non ha bisogno di essere scoperta da noi, ma c'è una contraddizione. La nostra città ha una bellissima storia, manche se c'è il bisogno di farla conoscere di più in Italia e fuori e c'è una squadra di calcio che non milita nelle stesse serie di altre squadre di città anche inferiori. Far crescere la squadra della nostra città significa far crescere Lucca. Perché non possiamo portare 5-6000 persone ogni volta allo stadio e coinvolgere la città? Voglio provare a dare una mano anche io, lanciando un appello alla città, in particolare a alcuni personaggi importanti affinché contribuiscano al bllancio della Lucchese".

"Ci sono tante iniziative da fare, ho parlato con il sindaco Tambellini, che mi ha detto che nella prima giunta si è già parlato della Lucchese. Ci sono iniziative con cui la pubblica amministrazione può dare una mano, pernso alle infrastrutture. Ma ci sono anche iniziative che riguardano i privati. Ci deve essere un modo per coinvolgere anche finanziariamente questi soggetti. Gli impegni possono essere di importi diversi, noi non siamo nelle condizioni, a Lucca, per trovare un patron molto facoltoso e ammalato di calcio. E allora si deve agire su un numero di soggetti maggiore, Lucca non manca di imprenditori e di professionisti che si possono impegnare: manca uno stimolo e il coinvolgimento verso la Lucchese. Vorrei chiamare a raccolta un gruppo selezionato di persone affinché diano il loro contributo. Non può essere lasciato tutto alla generosità dei pochi che ora si impegnano. Voglio attivarmi da subito, mi pare impossibile che una città come questa non avverta l'orgoglio di essere protagonista attraverso il calcio. Da parte mia intendo sottoscrivere una quota della società". 

 


Altri articoli in Porta Elisa News


lunedì, 21 maggio 2018, 19:39

Società, nuove complicazioni e nuovo incontro tra Grassini e Moriconi

Nella giornata di oggi un lungo incontro tra i due e i rispettivi staff che si è tenuto a Lucca. Motivo del contendere, ancora una volta, l'ammontare complessivo dei debiti che risulterebbe ancora una volta diverso e maggiore. Situazione in stallo


domenica, 20 maggio 2018, 16:41

Il tempo è quasi scaduto: al via la settimana dei cambiamenti

Nei primi giorni della settimana che va a cominciare, una volta accreditato il bonifico, dovrebbe essere nominato il nuovo amministratore unico e il direttore generale. Poi, le prime mosse per costruire la nuova squadra: Obbedio e Lopez vicini all'addio?



venerdì, 18 maggio 2018, 18:02

Il mercato delle altre entra in ebollizione

In attesa che la Lucchese diventi ufficialmente di Lorenzo Grassini, le altre squadre iniziano a muoversi. A cominciare dall’Arezzo, dove è iniziata l'era La Cava e ha salutato l'allenatore Pavanel. Rumors su un possibile approdo in amaranto di mister Lopez. A Siena rinnova Mignani


venerdì, 18 maggio 2018, 09:27

Lucchese, ecco il bilancio in rossonero

Una situazione patrimoniale, quella della Lucchese al 28 febbraio 2018, data in cui è stato fotografato lo stato della società per la vendita dell'80 per cento da Città Digitali a Airgonetto Limited, che si presenta con uno sbilancio di oltre 945mila euro.