Porta Elisa News

Ecco altri due colpi: arrivano De Vena e Bortolussi

lunedì, 17 luglio 2017, 17:59

di diego checchi

Altri due colpi per la Lucchese, infatti nel corso della conferenza stampa per la presentazione della nuova campagna abbonamenti 2017-2018, Antonio Obbedio ha ufficializzato l’ingaggio dell’attaccante classe 1992, Alessandro De Vena, del quale noi avevamo già anticipato una possibile chiusura della trattativa nei giorni scorsi. De Vena è un attaccante mancino che può ricoprire sia il ruolo di seconda punta ma anche di prima punta a seconda di come giocano le sue squadre. Il giocatore napoletano arriva dal Melfi dove ha collezionato 36 presenze segnando 9 reti in campionato oltre alle 2 in Coppa Italia. Il neo rossonero ha fatto capire che è felice di essere a Lucca:”Sono qui per dare il mio contributo – ha sottolineato – con la speranza di ripetere con i miei compagni la grande stagione che la Lucchese ha fatto lo scorso anno.”

Oltre a De Vena è stato acquistato anche Mattia Bortolussi attaccante classe 1996 proveniente dal San Sepolcro, Serie D. Questo ragazzo ha collezionato 31 presenze e raccolto 11 reti. Inoltre nelle stagioni precedenti aveva fatto, sempre in Serie D con il Gubbio, 11 presenze ed 1 rete. Bortolussi ha fatto le giovanili nel Catania ed è una prima punta ben strutturata. Nel corso della conferenza stampa è stato presentato anche il terzino destro Giorgio Palumbo, classe 1997, proveniente dal Francavilla sul Sinni Serie D, ma il cui acquisto era già stato comunicato nella giornata di venerdì. A chiosare il tutto ci ha pensato il diesse Antonio Obbedio che ha sottolineato: ”Tutti e tre questi ragazzi hanno firmato con la Lucchese un contratto biennale e devo dire che per quanto riguarda Bortolussi il suo acquisto lo avevo già perfezionato il 30 marzo scorso perché ero già cosciente delle sue qualità. Voglio sottolineare anche un aspetto su De Vena. Lui è meritevole di esserci venuto in contro dal punto di vista economico facendo una scelta di prospettive di carriera accettando di vestire così la maglia rossonera rifiutando anche proposte più allettanti da società del sud Italia. Cosa ci manca? Uno o due difensori centrali, un centrocampista mancino e poi aspetteremo i saldi di fine agosto, come abbiamo fatto lo scorso anno". 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


giovedì, 20 giugno 2019, 19:05

Massone: "Domani giorno decisivo"

Il legale che ha presentato la richiesta di concordato fa il punto: "Entro venerdì abbiamo bisogno di avere risposte per lo stadio alternativo e per la retealizzazione con l'Agenzia delle Entrate: dopo sarebbe troppo tardi. Ferrando rileverebbe le quote appena avute garanzie su questi due aspetti"


giovedì, 20 giugno 2019, 16:38

Tambellini e il modello dilettantistico per il calcio a Lucca

Nell’idea di città portata avanti dall’amministrazione Tambellini pare non vi sia alcuno spazio pensato per le aziende dello sport professionistico, e quindi anche per il suo indotto e l’eventuale occupazione che ne potrebbe conseguire, né che siano intraprese affittando strutture comunali, né investendo i propri capitali



giovedì, 20 giugno 2019, 12:31

Chiari (Fratelli d'Italia): "A Lucca ci si preoccupa di rifare lo stadio ex novo e non si pensa a quante altre strutture non sono agibili in città"

Il segretario provinciale di Fratelli d'Italia all'attacco: "Se lo stadio non è agibile, allora non lo sono nemmeno molte altre strutture pubbliche. Chi se ne assume la responsabilità? Tambellini ha avuto sette anni per investire sul Porta Elisa"


giovedì, 20 giugno 2019, 07:48

Massone: "Sono preoccupato"

Il legale che ha presentato domanda di concordato si dice preoccupato su tre fronti: "Il debito con l'Agenzia delle Entrate, lo stadio con il Comune che deve dare una risposta sui tempi e collaborare per trovare un impianto alternativo e la questione di chi deve versare per la ricapitalizzazione, i...