Porta Elisa News

Grassini: "Entro il 4 i soldi ci devono essere"

sabato, 30 giugno 2018, 19:46

di simone pellico

Si è presentato dal notaio Biserni con una maglia viola, alla faccia della scaramanzia, per un'altra giornata che sembra infinita o almeno così pare per i tifosi della Lucchese che non sanno più davvero a che santo votarsi per sperare di avere un po' di tranquillità e magari, se non chiedono troppo, qualche soddisfazione. La realtà, invece, parla di quattro punti di penalizzazione e di un futuro che è ancora incerto, avvolto nelle nebbie di un passaggio societario che sinora non ha prodotto risultati visibili se non dei mancati pagamenti. La scadenza dal notaio, per il ripianamento e la ricapitalizzazione societaria, operazione di fatto obblicatoria entro il 5 visti i controlli del 6 luglio della Covisoc, lascia Lorenzo Grassini convinto di poter prendere la guida della società senza ulteriori intoppi.

"Abbiamo ripianato i debiti e provveduto per la ricapitalizzazione, è un'operazione da 461mila euro complessivi, lo avevamo detto anche oggi ai tifosi che lo avremmo fatto".

Quando ci sarà il versamento vero e proprio?

"Abbiamo preso l'impegno entro il 4 luglio, è una scadenza tassativa per quanto ci siano in base al Codice Civile trenta giorni perché abbiamo obblighi verso la Covisoc. Dunque è un termine perentorio".

Per quella data conta di essere in grado di pagare?

"Bisogna ci siano i soldi".

Gli stipendi e gli F24 verranno pagati in quella data?

"Sì, è così".

Qual è la situazione punti di penalizzazione? 

"Al momento sono due, attendiamo altre comunicazioni"

Come pensa di ricostruire fiducia nei tifosi?

"Con quanto faremo il 4, ma anche l'incontro avuto con i tifosi oggi pomeriggio è servito a spiegare cosa è successo e perché siamo convinti che tutto possa rientrare. Sia chiaro che non voglio stare qui a tutti i costi, ma se oggi i tifosi mi avessero detto che non mi volevano più, mi sarei fatto da parte e detto a Moriconi di riprendere la società ".

All'assemblea di oggi non era presente Moriconi con la sua Città Digitali.

"Non c'è stata data nessuna spiegazione, sono deluso, ma non avrà ripercussioni sulla Lucchese: chi c'era ha preso impegno a pagare tutto entro il 4 anche per chi non era presente"-



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


venerdì, 22 febbraio 2019, 20:07

Lega Pro, martedì incontro con le amministrazioni comunali: da Lucca partirà qualcuno?

La Lega Pro ha organizzatoper il 26 febbraio un incontro con club e amministrazioni comunali sul tema dei criteri infrastrutturali per la stagione 2019-2020: verranno illustrate le novità, che riguardano gli impianti nei quali le società potranno disputare le gare ufficiali nella prossima stagione e le relative scadenze


venerdì, 22 febbraio 2019, 19:20

De Vito in dubbio per Alessandria

Se il difensore non ce la dovesse fare, pronto Madrigali per completare la difesa che sarà a tre. Centrocampo e attacco sono ancora tutti da definire: potrebbero rientrare dall'inizio Zanini e De Feo mentre sono in ballottaggio Strechie e Mauri per il ruolo di mediano davanti alla difesa



venerdì, 22 febbraio 2019, 18:31

L'autorizzazione di Ottaviani per le spese di trasferta? In sede arriva da una email anca@...

Per lunga parte della giornata nessuno in grado di assumersi la responsabilità di prelevare i soldi in cassa per coprire le spese per Alessandria. Poi arriva il via libera da Ottaviani attraverso una email curiosamente intestata anca@ e su carta intestata della Lucchese vecchia di cinque anni.


venerdì, 22 febbraio 2019, 15:08

Juventus B, un cammino più difficile del previsto

Per i bianconeri 26 punti in 26 partite giocate, praticamente un punto a partita e una classifica tutt’altro che facile che rischia di rimanere in un limbo che non porta da nessuna parte. Ecco come è stata puntellata la squadra nel mercato di gennaio