Porta Elisa News

Lucchese, una panchina per quattro

giovedì, 7 giugno 2018, 12:32

di diego checchi

Tutti si chiedono: chi sarà l'allenatore della nuova Lucchese 2018-2019?. Quello che è sicuro che Fabrizio Lucchesi vorrà un tecnico esperto e non un Gattuso della situazione com'è successo a Pisa. È da scartare quindi l'ipotesi Luca Toni che fra l'altro ha intenzione di fare il direttore sportivo e non l'allenatore. Nelle ultime ore era stato accostato alla panchina rossonera Agenore Maurizi, ma il tecnico romano che abbiamo contattato telefonicamente ha sottolineato:"Mi fa piacere essere accostato ad un ambiente importante come Lucca ma francamente dalla vostra città non mi ha chiamato nessuno. Conosco Fabrizio Lucchesi e so che è un grande competente di calcio ma credo che non verrò alla Lucchese e vi dico anche di più. Fra qualche giorno mi dovrei accordare con una società".

Discorso difficile anche per quanto riguarda Mario Petrone che rimane ed è una priorità del Pisa. Il tecnico campano potrebbe rimanere in nerazzurro e continuare il progetto iniziato questa stagione ma l'oggetto del contendere è la durata del contratto. Petrone vorrebbe un accordo biennale mentre il Pisa sembra offrigliene uno. Ecco perché non siamo arrivati ancora alla fine. Una minima possibilità che la Lucchese si inserisca ci potrebbe essere solo se gli offrisse un contratto biennale.

I nomi validi quindi sono ancora quelli di Leonardo Menichini, Alfredo Aglietti e Alberto Cavasin ma non è da scartare nemmeno l'ipotesi Attilio Tesser. Quest'ultimo sarebbe affascinato dal progetto della Lucchese, scenderebbe in C solo per un campionato a vincere un po' come ha fatto con il Novara prima e con la Cremonese poi. Quest'anno il trainer è stato esonerato dai grigiorossi a cinque giornate dalla fine.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


mercoledì, 22 maggio 2019, 15:26

Del Prete, commissario giudiziale: "E' necessario accorciare i tempi"

Claudio Del Prete, commercialista nonché amministratore unico di Lucca Holding, ha accettato l'incarico di commissario giudiziale proposto dal tribunale nella richiesta di concordato preventivo con riserva: "Mi incontrerò con i rappresentanti della Lucchese la prossima settimana"


martedì, 21 maggio 2019, 18:11

Massone sul via libera al concordato: "Soddisfatto, ma ora dovremo correre"

Angelo Massone, il legale amico di Enrico Ceniccola che sta gestendo il tentativo di arrivare a un concordato preventivo che eviti il terzo fallimento della Lucchese in undici anni, accoglie positivamente la scelta del tribunale di Lucca: "I nomi di chi garantisce li saprete solo dopo che sarà depositato tutto...



martedì, 21 maggio 2019, 14:13

Lucchese, c'è il via libera del tribunale al concordato preventivo

Via libera del tribunale alla richiesta di concordato preventivo con riserva presentata dalla Lucchese la scorsa settimana attraverso l'avvocato Angelo Massone. Il giudice Lucente, dopo che era giunto il via libera anche del pubblico ministero, ha ritenuto vi fossero gli estremi per la concessione. Nominato un commissario giudiziale


martedì, 21 maggio 2019, 12:34

Lucchese, il mistero dell'assemblea dei soci di aprile

Lo scorso 19 aprile si è tenuta a Roma l'assemblea dei soci che ha nominato il nuovo amministratore Castelli: nel verbale in Camera di Commercio, redatto da Ceniccola, si sostiene che era rappresentato tutto il capitale sociale, ma Moreno Michelini nega: "Mai stato a Roma, mai delegato qualcuno"