Porta Elisa News

Gravina: "Belardelli a Lucca? Lascio a voi la valutazione. Vedremo i documenti: garantiamo massima rigidità"

lunedì, 9 luglio 2018, 15:36

di fabrizio vincenti

Nessun sconto e tanta amarezza, unita alla consapevolezza che, forse, è meglio chiudere qui. Il presidente della Lega Pro Gabriele Gravina non lascia grandi speranze per il futuro della Lucchese. Troppe cose non tornano, e ancora di meno sembrano tornare le prospettive, praticamente ridotte al lumicino. La Lucchese è attesa da giorni di ulteriore calvario, e a consolazione non varrà il fatto di non essere da sola. Lo conferma nel corso di una nostra intervista 

"Dire che stiamo monitorando è un eufemismo, aspettiamo solo i documenti, al di là delle parole, pacche sulle spalle e altro. Serve onorare gli impegni previsti per l'iscrizione e inviare il tutto agli organi preposti che non siamo noi".

Come si può arrivare a tanto con una gestione appena arrivata?

"Chi lo conoce questo personaggio mai sentito dire, non so davvero cosa commentare. Purtroppo sino a che giuridicamente saranno possibili simili passaggi che riguardano società di capitali, possiamo fare ben poco. Possiamo solo chiedere il rispetto degli obblighi previsti per l'iscrizione. Questi soggetti appaiono, si fanno fare le foto, ostentano sorrisi e lasciano la gente a piangere".

L'unica soluzione che il vecchio proprietario, Arnaldo Moriconi, sta proponendo è quella di cedere la società a Pietro Belardelli.

"No comment, le valutazioni le lascio agli altri su questa ipotesi. Il fatto è che quando si arriva in queste condizioni, con problemi congeniti, ci si deve interrogare se è tutto inutile. Lascio a voi il giudizio su una simile ipotesi. Quello che faremo, sarà di controllare con la massima rigidità, in questo come negli altri casi, tutta la documentazione. Ci sono difficoltà importanti perché non si sono voluti risolvere i problemi e si fa finta di non riconoscere la situazione. Le assicuro che useremo una grande severità".

Quante società sono fortemente a rischio?

"A conti fatti, credo saranno 5-6".

Che tempi ha ancora la Lucchese per sperare nell'iscrizione?

"Entro il 16 prossimo dovrà rispondere delle osservazioni che la Covisoc muoverà il 12 luglio".

La Lucchese è vicna al terzo fallimento in dieci anni.

"Vuol solo dire una cosa: non si sono adottate le corrette impostazioni per gestire una società di calcio. E' triste ma è così".

 

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 20 luglio 2019, 16:58

Corda: "Letto il bando, non ci sono problematiche particolari"

L'ex direttore tecnico del Como conferma l'intenzione di depositare la documentazione per la manifestazione di interesse: "Non avremo nessun problema a portare i 350mila euro e stiamo lavorando per produrre tutta la documentazione che serve. Lucca resta il nostro obiettivo primario"


sabato, 20 luglio 2019, 14:31

Acquedotto: il Comune dorme, parte la riqualifica di CasaPound

CasaPound è intervenuta con un'azione di riqualifica agli impianti sportivi dell'Acquedotto, un tempo casa della Lucchese: "Da troppo tempo la zona è stata lasciata a se stessa dal Comune". Raccolti sacconi di immondizia, tagliata l'erba della zona esterna al campo da gioco e messo un fissativo all'eternit presente



venerdì, 19 luglio 2019, 19:58

Porta Elisa, il Comune vuole portare sotto 4000 la capienza

Per il Comune di Lucca, dormiente da anni sul Porta Elisa e in generale sugli impianti sportivi, la capienza dello stadio va portata sotto le 4000 persone. Di più: a chi avrà l'onere di far ripartire il calcio a Lucca, l'amministrazione Tambellini chiede di giocare fuori casa le prime partite...


venerdì, 19 luglio 2019, 17:28

Futuro rossonero: due o più cordate in pista?

Al momento paiono essere due le cordate interessate, ma si rincorre la voce di una possibile terza che avrebbe il rifacimento dello stadio come obiettivo primario. Santoro: "Al 98 per cento saremo presenti alla manifestazione di interesse, ma per ora niente nomi"