Porta Elisa News

Lucchese nel baratro

sabato, 7 luglio 2018, 07:38

Un'altra giornata da incubo, una fine che di nuovo torna a materializzarsi dopo i due fallimenti del 2008 e del 2011. La Lucchese è di nuovo appesa a un filo e al termine di una giornata frenetica non è ancora chiaro il suo destino.

Dopo che con un colpo degno di un prestigiatore di quinta categoria Lorenzo Grassini si è sfilato, senza aver tirato fuori praticamente un euro o quasi in fase di iscrizione, sostenendo di essere stato fatto oggetto di minacce da parte di anonimi con tanto di denuncia, la situazione del club rossonero, già alle prese con sicure penalizzazioni, è tracollata. Come le promesse di pagamento, mai realizzate. 

Arnaldo Moriconi, che da un eventuale fallimento ha molto sicuramente da temere visto che di fatto è stato il proprietario per un anno e mezzo dellal Lucchese, ha provato nella giornata di ieri a trovare nuovi acquirenti, mentre il termine per il ripianamento (la mezzanotte del 6) è trascorso a quanto pare invano. E dunque la Lucchese verrà deferità anche per questo, rischiando nuove e ulteriori penalizzazioni. 

Nella serata di ieri Moriconi, in compagnia del commercialista Matteo Romani, di Giuseppe Bini di Città Digitali e del presidente di Lucca Unite Stefano Galligani in nome dei tifosi, si è recato a Firenze per incontrare un possibile intermediario dietro cui ci celerebbe un gruppo di imprenditori. Una strada a dir poco nebulosa e con profili, nella migliore delle ipotesi da chiarire, nella peggiore, invece, che portano a qualcuno tra i tanti che speculano su società in disgrazia. Dall'incontro non è trapelato nulla, se non che dovrebbe esserci un seguito nella giornata di oggi. Il tutto mentre la Lucchese non ha praticamente un giocatore, ma ha un direttore generale un allenatore e un vice a libro paga.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 19 marzo 2019, 18:57

Romani forse che sì, forse che no: "Non posso fare nulla, ma non escludo di aver segnalato al tribunale qualcosa..."

Il sindaco revisore dimissionario della Lucchese: "L'unica cosa che posso fare è una segnalazione al tribunale che qualcosa non va. E chissà che non l'abbia già fatto... E' da dicembre che non vedo i conti e non so quali sia la reale situazione finanziaria della Lucchese"


martedì, 19 marzo 2019, 17:12

Ceniccola; "Non so perché Nuccilli voglia comprare la Lucchese, noi abbiamo una pista di riserva"

Il consulente dimissionario di Castelli e Ottaviani era presente alla firma del precontratto: "Dopo il 25 perde ogni valore, la situazione del club è sotto gli occhi di tutti, non so perché lo stia rilevando Nuccilli, ci ha parlato di voler rifare lo stadio"



martedì, 19 marzo 2019, 11:46

Centrodestra e civiche lasciano la commissione speciale sulla Lucchese: "E' un fallimento totale"

"La sensazione – si legge in una nota congiunta – è che il Comune, sulla Lucchese, stia cercando di politicizzare la scomparsa della società, affidandosi all'aiuto di personaggi che vogliono far rinascere la nuova società dal campionato dilettanti. La commissione ha fallito i suoi intenti"


lunedì, 18 marzo 2019, 20:23

Nuccilli annuncia urbi et orbi: "Firmato il precontratto"

Alessandro Nuccilli ha firmato questa sera il precontratto per l'acquisto della società dalle mani di Aldo Castelli: "Ora devono fornire i documenti contabili in base ai quali deciderò il da farsi e se acquistare o meno, entro il 25 marzo, la società. Con me c'è Angelo D'Adamo"