Porta Elisa News

Jovanovic è il nuovo bomber rossonero

sabato, 25 agosto 2018, 14:36

di diego checchi

È ufficiale l'acquisto di Ivan Jovanovic, il bomber che già da ieri si allena con la Lucchese. Il giocatore croato ha firmato un contratto biennale, questo il comunicato della società.

 

La A.S. Lucchese Libertas comunica ufficialmente di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive di Ivan Jovanovic, esperto attaccante croato, classe '91. L'attaccante, dopo diverse esperienze nella massima serie albanese, slovena e croata, è approdato in Italia dove nell'ultima stagione, con la maglia del Bisceglie, ha collezionato 36 presenze, siglando anche 8 gol. Jovanovic, già aggregato al gruppo di mister Favarin, ha sottoscritto un contratto biennale, che lo lega al club rossonero fino al 30 giugno 2020. 

 

Passando alle altre operazioni di mercato c'è da sottolineare che la Lucchese sta cercando una mezz'ala di esperienza e i nomi che si fanno in questi giorni sono quelli di Guido Davì, 28 anni di Palermo attualmente al Feralpisalò che lo scorso anno ha collezionato 25 presenze con la maglia della Sicula Leonzio, e quello di Giovanni La Camera, classe '83 svincolatosi a giugno dalla Reggina. Ma attenzione alla possibilità di arrivare al classe '95 Filippo Damian, di proprietà del Chievo che nella passata stagione ha disputato 32 partite con il Siena. La settimana prossima sarà decisiva anche su questo fronte.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


giovedì, 20 giugno 2019, 19:05

Massone: "Domani giorno decisivo"

Il legale che ha presentato la richiesta di concordato fa il punto: "Entro venerdì abbiamo bisogno di avere risposte per lo stadio alternativo e per la retealizzazione con l'Agenzia delle Entrate: dopo sarebbe troppo tardi. Ferrando rileverebbe le quote appena avute garanzie su questi due aspetti"


giovedì, 20 giugno 2019, 16:38

Tambellini e il modello dilettantistico per il calcio a Lucca

Nell’idea di città portata avanti dall’amministrazione Tambellini pare non vi sia alcuno spazio pensato per le aziende dello sport professionistico, e quindi anche per il suo indotto e l’eventuale occupazione che ne potrebbe conseguire, né che siano intraprese affittando strutture comunali, né investendo i propri capitali



giovedì, 20 giugno 2019, 12:31

Chiari (Fratelli d'Italia): "A Lucca ci si preoccupa di rifare lo stadio ex novo e non si pensa a quante altre strutture non sono agibili in città"

Il segretario provinciale di Fratelli d'Italia all'attacco: "Se lo stadio non è agibile, allora non lo sono nemmeno molte altre strutture pubbliche. Chi se ne assume la responsabilità? Tambellini ha avuto sette anni per investire sul Porta Elisa"


giovedì, 20 giugno 2019, 07:48

Massone: "Sono preoccupato"

Il legale che ha presentato domanda di concordato si dice preoccupato su tre fronti: "Il debito con l'Agenzia delle Entrate, lo stadio con il Comune che deve dare una risposta sui tempi e collaborare per trovare un impianto alternativo e la questione di chi deve versare per la ricapitalizzazione, i...