Porta Elisa News

A Ponsacco arriva una nuova sconfitta

sabato, 8 settembre 2018, 22:44

di diego checchi

Tanto da lavorare per mister Favarin, perché nell'amichevole contro il Ponsacco, la Lucchese ha dimostrato di avere ancora diversi limiti che solo con il tempo e con la ripetizione delle esercitazioni si possono migliorare. Nella seconda amichevole in due giorni, mister Favarin ha dato fiducia a chi non aveva giocato a Carpi e onestamente il Ponsacco ha messo in difficoltà questi giocatori sotto il profilo del ritmo, nell'aggressivita e nell'agonismo, dove effettivamente ci aspettavamo un po'di più.

L'impegno da parte di tutti c'è stato ma non è bastato. Avremmo voluto vedere una squadra più intraprendente, capace di andare a pressare e di fare la partita, invece non è stato così. Per fortuna questa era solo una amichevole. Parlare dei singoli ci sembra quanto mai inappropriato. Andando alla cronaca della partita la prima ed unica azione pericolosa del primo tempo è stata dei padroni di casa con la punta centrale Semprini che al decimo ha costretto Aiolfi alla deviazione in angolo. Dopodiché la partita è proseguita con un buon ritmo ed una discreta vena agonistica. Nella ripresa è stata ancora la squadra di casa ad aprire le danze con una conclusione pericolosa dal limite di Doveri, finita di poco sopra la traversa, dopo una bella azione corale.

Al quarto d'ora è stata la Lucchese a rendersi pericolosa dalle parti di Bulgarelli con una conclusione di Bortolussi ma l'estremo difensore rossoblu è stato bravo a deviare in angolo. Un minuto più tardi è stata la volta di Aiolfi a superarsi deviando in angolo una conclusione ravvicinata di Doveri. Al 25' il Ponsacco ha sfiorato il palo con Zorica che dopo un bel palleggio ha calciato al volo in perfetta coordinazione. Due minuti più tardi lo stesso Zorica ha portato in vantaggio la squadra di casa raccogliendo un pallone vacante sul secondo palo dopo un azione tambureggiante in area rossonera. 

Ponsacco - Lucchese 1-0
Ponsacco: 1 Bulgarelli, 2 Lici, 3 Gremigni, 4 Caciagli, 5 Colombini, 6 Mazzanti, 7 Mariani, 8 Castorani, 9 Semprini, 10 Doveri, 11 Brega. A disposizione: 12 Lai, 13 Tazzer, 14 Menichetti, 15 Albanese, 16 Calabrese, 17 Zorica, 18 Carlucci, 19 Vanni, 20 Benericetti. Allenatore: Maneschi Giovanni.
Lucchese: 1 Aiolfi, 2 Palumbo (10' st Muratore), 3 Nieri (10' st Castagna), 4 Palmese (29' Madrigali), 5 Santovito, 6 De Vito, 7 Bernardini (26' st Provenzano), 8 Cardore, 9 Sorrentino, 10 Mauri, 11 Bortolussi (26' st Jovanovic). A disposizione: 12 Falcone, 13 Isola, 14 Castagna, 15 Menapace, 16 Muratore, 17 Della Morte, 18 Aufiero, 19 Jovanovic, 20 Provenzano, 21 Madrigali. Allenatore: Favarin Giancarlo.
Arbitro sig. D'Orsi di PratoAssistenti sig. Ballotti di Pistoia e sig. Galla di Pistoia
Reti: 26' st Zorica.
Angoli: 7-2
Recupero 2' pt e 3' st.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 20 luglio 2019, 16:58

Corda: "Letto il bando, non ci sono problematiche particolari"

L'ex direttore tecnico del Como conferma l'intenzione di depositare la documentazione per la manifestazione di interesse: "Non avremo nessun problema a portare i 350mila euro e stiamo lavorando per produrre tutta la documentazione che serve. Lucca resta il nostro obiettivo primario"


sabato, 20 luglio 2019, 14:31

Acquedotto: il Comune dorme, parte la riqualifica di CasaPound

CasaPound è intervenuta con un'azione di riqualifica agli impianti sportivi dell'Acquedotto, un tempo casa della Lucchese: "Da troppo tempo la zona è stata lasciata a se stessa dal Comune". Raccolti sacconi di immondizia, tagliata l'erba della zona esterna al campo da gioco e messo un fissativo all'eternit presente



venerdì, 19 luglio 2019, 19:58

Porta Elisa, il Comune vuole portare sotto 4000 la capienza

Per il Comune di Lucca, dormiente da anni sul Porta Elisa e in generale sugli impianti sportivi, la capienza dello stadio va portata sotto le 4000 persone. Di più: a chi avrà l'onere di far ripartire il calcio a Lucca, l'amministrazione Tambellini chiede di giocare fuori casa le prime partite...


venerdì, 19 luglio 2019, 17:28

Futuro rossonero: due o più cordate in pista?

Al momento paiono essere due le cordate interessate, ma si rincorre la voce di una possibile terza che avrebbe il rifacimento dello stadio come obiettivo primario. Santoro: "Al 98 per cento saremo presenti alla manifestazione di interesse, ma per ora niente nomi"