Porta Elisa News

Favarin: "Iniziare bene per acquisire fiducia"

venerdì, 14 settembre 2018, 12:46

di diego checchi

Giancarlo Favarin è carico. E' pronto e non vede l’ora di iniziare a giocare, come conferma nella conferenza stampa che precede l'esordio con l'Arezzo. Sa che vincere e partire bene significherebbe dare entusiasmo alla città, ma a parte questo ha molto rispetto dell’Arezzo e dei suoi interpreti. Aspettiamoci una gara combattuta per tutti i 95 minuti. Alla fine lo slittamento del campionato ha permesso alla squadra di svolgere una preparazione intera.

“Sì, alla fine ci siamo preparati bene e per un buon periodo di tempo”.

Come valuta questo Girone con tante squadre di Serie B?

“Ci sono tante squadre che erano pronte per tornare in Serie B tramite i ripescaggi. È un girone tosto ma come le squadre più forti toglieranno punti a noi, lo faranno anche con le altre.”

Sulla situazione dei punti di penalizzazione cosa vuole dire?

“Un po’ di preoccupazione in più c’è, ma dobbiamo pensare a una partita alla volta per poter uscire dalla situazione il prima possibile. Iniziare con dei buoni risultati ci darebbe sicuramente più fiducia”.

Un vantaggio per questo inizio di campionato è ritrovare l’Arezzo già affrontato due volte in Coppa Italia.

“Sarà un po’ diverso perché hanno inserito giocatori nuovi, anche con una buona esperienza. Ci aspetta una gara complicata e difficile, sono organizzati e allenati da un bravo allenatore, ma noi ce la giocheremo a viso aperto”.

Ci sono novità sui tasselli che mancano per completare la rosa?

“Per quanto riguarda il mercato ci sta pensando Antonio Obbedio insieme alla società e stanno cercando di portare a termine il completamento della rosa. Speriamo si completi il prima possibile perché ci saranno anche molte partite infrasettimanali che ci faranno disperdere molte energie. Gli eventuali nuovi giocatori serviranno per poter dare un po’ più di personalità a questa squadra”.

Vi attendono subito tre derby…

“Alla fine, prima o dopo, andranno affrontate tutte. Forse è meglio giocare a breve contro una squadra come la Carrarese perché potrebbe essere non al massimo della condizione dato che siamo agli inizi”.

Come sta la squadra?

“La squadra sta bene, anche ieri ha svolto un ottimo allenamento. Sono tutti a disposizione. Aspettiamo molto questo esordio. Abbiamo iniziato bene la settimana e dobbiamo finirla bene anche se ci sono alcuni dubbi di formazione soprattutto sugli ultimi arrivati”.

Il pubblico sarà un’arma in più.

“Il pubblico sarà fondamentale, come tutto l’ambiente che ci dovrà stare vicino. In un campionato così complicato ne avremo davvero bisogno. Noi possiamo garantire soltanto che daremo tutto in ogni situazione e in ogni gara”.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


venerdì, 22 febbraio 2019, 20:07

Lega Pro, martedì incontro con le amministrazioni comunali: da Lucca partirà qualcuno?

La Lega Pro ha organizzatoper il 26 febbraio un incontro con club e amministrazioni comunali sul tema dei criteri infrastrutturali per la stagione 2019-2020: verranno illustrate le novità, che riguardano gli impianti nei quali le società potranno disputare le gare ufficiali nella prossima stagione e le relative scadenze


venerdì, 22 febbraio 2019, 19:20

De Vito in dubbio per Alessandria

Se il difensore non ce la dovesse fare, pronto Madrigali per completare la difesa che sarà a tre. Centrocampo e attacco sono ancora tutti da definire: potrebbero rientrare dall'inizio Zanini e De Feo mentre sono in ballottaggio Strechie e Mauri per il ruolo di mediano davanti alla difesa



venerdì, 22 febbraio 2019, 18:31

L'autorizzazione di Ottaviani per le spese di trasferta? In sede arriva da una email anca@...

Per lunga parte della giornata nessuno in grado di assumersi la responsabilità di prelevare i soldi in cassa per coprire le spese per Alessandria. Poi arriva il via libera da Ottaviani attraverso una email curiosamente intestata anca@ e su carta intestata della Lucchese vecchia di cinque anni.


venerdì, 22 febbraio 2019, 15:08

Juventus B, un cammino più difficile del previsto

Per i bianconeri 26 punti in 26 partite giocate, praticamente un punto a partita e una classifica tutt’altro che facile che rischia di rimanere in un limbo che non porta da nessuna parte. Ecco come è stata puntellata la squadra nel mercato di gennaio