Porta Elisa News

Favarin: "Iniziare bene per acquisire fiducia"

venerdì, 14 settembre 2018, 12:46

di diego checchi

Giancarlo Favarin è carico. E' pronto e non vede l’ora di iniziare a giocare, come conferma nella conferenza stampa che precede l'esordio con l'Arezzo. Sa che vincere e partire bene significherebbe dare entusiasmo alla città, ma a parte questo ha molto rispetto dell’Arezzo e dei suoi interpreti. Aspettiamoci una gara combattuta per tutti i 95 minuti. Alla fine lo slittamento del campionato ha permesso alla squadra di svolgere una preparazione intera.

“Sì, alla fine ci siamo preparati bene e per un buon periodo di tempo”.

Come valuta questo Girone con tante squadre di Serie B?

“Ci sono tante squadre che erano pronte per tornare in Serie B tramite i ripescaggi. È un girone tosto ma come le squadre più forti toglieranno punti a noi, lo faranno anche con le altre.”

Sulla situazione dei punti di penalizzazione cosa vuole dire?

“Un po’ di preoccupazione in più c’è, ma dobbiamo pensare a una partita alla volta per poter uscire dalla situazione il prima possibile. Iniziare con dei buoni risultati ci darebbe sicuramente più fiducia”.

Un vantaggio per questo inizio di campionato è ritrovare l’Arezzo già affrontato due volte in Coppa Italia.

“Sarà un po’ diverso perché hanno inserito giocatori nuovi, anche con una buona esperienza. Ci aspetta una gara complicata e difficile, sono organizzati e allenati da un bravo allenatore, ma noi ce la giocheremo a viso aperto”.

Ci sono novità sui tasselli che mancano per completare la rosa?

“Per quanto riguarda il mercato ci sta pensando Antonio Obbedio insieme alla società e stanno cercando di portare a termine il completamento della rosa. Speriamo si completi il prima possibile perché ci saranno anche molte partite infrasettimanali che ci faranno disperdere molte energie. Gli eventuali nuovi giocatori serviranno per poter dare un po’ più di personalità a questa squadra”.

Vi attendono subito tre derby…

“Alla fine, prima o dopo, andranno affrontate tutte. Forse è meglio giocare a breve contro una squadra come la Carrarese perché potrebbe essere non al massimo della condizione dato che siamo agli inizi”.

Come sta la squadra?

“La squadra sta bene, anche ieri ha svolto un ottimo allenamento. Sono tutti a disposizione. Aspettiamo molto questo esordio. Abbiamo iniziato bene la settimana e dobbiamo finirla bene anche se ci sono alcuni dubbi di formazione soprattutto sugli ultimi arrivati”.

Il pubblico sarà un’arma in più.

“Il pubblico sarà fondamentale, come tutto l’ambiente che ci dovrà stare vicino. In un campionato così complicato ne avremo davvero bisogno. Noi possiamo garantire soltanto che daremo tutto in ogni situazione e in ogni gara”.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 20 luglio 2019, 16:58

Corda: "Letto il bando, non ci sono problematiche particolari"

L'ex direttore tecnico del Como conferma l'intenzione di depositare la documentazione per la manifestazione di interesse: "Non avremo nessun problema a portare i 350mila euro e stiamo lavorando per produrre tutta la documentazione che serve. Lucca resta il nostro obiettivo primario"


sabato, 20 luglio 2019, 14:31

Acquedotto: il Comune dorme, parte la riqualifica di CasaPound

CasaPound è intervenuta con un'azione di riqualifica agli impianti sportivi dell'Acquedotto, un tempo casa della Lucchese: "Da troppo tempo la zona è stata lasciata a se stessa dal Comune". Raccolti sacconi di immondizia, tagliata l'erba della zona esterna al campo da gioco e messo un fissativo all'eternit presente



venerdì, 19 luglio 2019, 19:58

Porta Elisa, il Comune vuole portare sotto 4000 la capienza

Per il Comune di Lucca, dormiente da anni sul Porta Elisa e in generale sugli impianti sportivi, la capienza dello stadio va portata sotto le 4000 persone. Di più: a chi avrà l'onere di far ripartire il calcio a Lucca, l'amministrazione Tambellini chiede di giocare fuori casa le prime partite...


venerdì, 19 luglio 2019, 17:28

Futuro rossonero: due o più cordate in pista?

Al momento paiono essere due le cordate interessate, ma si rincorre la voce di una possibile terza che avrebbe il rifacimento dello stadio come obiettivo primario. Santoro: "Al 98 per cento saremo presenti alla manifestazione di interesse, ma per ora niente nomi"