Porta Elisa News

Giovannini fa le carte al campionaro: "Pro Vercelli e Novara sopra tutte"

venerdì, 14 settembre 2018, 09:03

di diego checchi

Paolo Giovannini, direttore generale del Pontedera, è contento che il campionato inizi. Di rinvii non se ne poteva più, dopo un'estate spesa a allenarsi.

"Noi,  come Pontedera, ci stiamo allenando dal 20 di luglio ed sarebbe stato giusto iniziare anche prima ma è chiaro che per alcune squadre, come ad esempio la Lucchese, l'inizio ritardato del campionato non può che avergli fatto bene. Per quanto riguarda i calendari, il nostro avvio è molto duro perché nelle prime quattro partite giocheremo con Novara, Siena, Piacenza ed Albissola mentre la Lucchese, a mio avviso, avrà invece un avvio più morbido. Ma comunque ogni squadra, da qui alla fine del torneo, dovrà incontrare tutte le altre".

 Ci dica, quali sono le favorite secondo lei?

"Guardate, sarò sincero, penso che Pro Vercelli e Novara abbiano organici di livello superiore rispetto alle altre. Poi ci sono un'altra manciata di squadra con organici importanti, è un girone tosto e non ci saranno mai partite scontate. Ad esempio Entella, Pisa, Siena, Alessandria, Piacenza, Carrarese se la giocheranno per le zone alte della classifica. Inoltre, c'è l'incognita della Juventus U23, il cui vero valore non è ancora chiaro". 

 E per la salvezza?

"Tutte le altre squadre se la giocheranno, non credo che ci siano formazioni già spacciate in partenza".

Favarin è  valore aggiunto di questa Lucchese?

"Voglio subito dire che nel calcio ci sono le categorie e credo che per la Serie C Favarin sia uno tra i 4 o 5 migliori tecnici in circolazione. A Lucca lo lega un grande affetto, dovuto al fatto che ha vinto ben due campionati quando io ero direttore. Favarin ha una grande professionalità ed ha sempre dato il massimo in ogni sua esperienza, credo che questo sia una garanzia per la tifoseria".

Dove colloca Pontedera e Lucchese?

"Tra le squadre che dovranno lottare per la salvezza. Noi siamo un gruppo giovane e che ha bisogno di confermarsi mentre la Lucchese partirà con dei punti di penalizzazione e dovrà  lottare fino alla fine per raggiungere i suoi obiettivi".



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 20 luglio 2019, 16:58

Corda: "Letto il bando, non ci sono problematiche particolari"

L'ex direttore tecnico del Como conferma l'intenzione di depositare la documentazione per la manifestazione di interesse: "Non avremo nessun problema a portare i 350mila euro e stiamo lavorando per produrre tutta la documentazione che serve. Lucca resta il nostro obiettivo primario"


sabato, 20 luglio 2019, 14:31

Acquedotto: il Comune dorme, parte la riqualifica di CasaPound

CasaPound è intervenuta con un'azione di riqualifica agli impianti sportivi dell'Acquedotto, un tempo casa della Lucchese: "Da troppo tempo la zona è stata lasciata a se stessa dal Comune". Raccolti sacconi di immondizia, tagliata l'erba della zona esterna al campo da gioco e messo un fissativo all'eternit presente



venerdì, 19 luglio 2019, 19:58

Porta Elisa, il Comune vuole portare sotto 4000 la capienza

Per il Comune di Lucca, dormiente da anni sul Porta Elisa e in generale sugli impianti sportivi, la capienza dello stadio va portata sotto le 4000 persone. Di più: a chi avrà l'onere di far ripartire il calcio a Lucca, l'amministrazione Tambellini chiede di giocare fuori casa le prime partite...


venerdì, 19 luglio 2019, 17:28

Futuro rossonero: due o più cordate in pista?

Al momento paiono essere due le cordate interessate, ma si rincorre la voce di una possibile terza che avrebbe il rifacimento dello stadio come obiettivo primario. Santoro: "Al 98 per cento saremo presenti alla manifestazione di interesse, ma per ora niente nomi"