Porta Elisa News

Amichevole, rossoneri sconfitti 2-0 a Carpi

venerdì, 7 settembre 2018, 19:25

di diego checchi

 Nell’amichevole contro il Carpi la Lucchese ha perso per 2 a 0, disputando però un buon incontro. È logico che la squadra di Favarin deve ancora affinare alcuni meccanismi e il cCarpe è di una categoria superiore ma i rossoneri, per l’occasione in maglia bianca, hanno dimostrato grande impegno e determinazione. Il tecnico ha schierato una formazione molto simile a quella che sarà titolare con l’esperimento di Lombardo al centro della difesa dove l’ex Reggiana se l’è cavata piuttosto bene, anche se davanti aveva un cliente molto possente come Mokulu, che tra l’altro è anche riuscito a realizzare una doppietta.

Il Carpi è partito forte e la Lucchese è andata in difficoltà, soprattutto sull’out di destra dove Piscitella ha fatto il bello e il cattivo tempo. La Lucchese, a parte i gol presi, ha cercato l’intesa tra i reparti e si è visto un De Feo già in buona condizione mentre Jovanovic sembra aver ancora bisogno di lavorare, ma questo fa parte del gioco. Buone indicazioni anche dalla linea di centrocampo, dove Strechie in cabina di regia ha dimostrato buone doti nel palleggio e Greselin e Provenzano hanno cercato di inserirsi negli spazi. Nel secondo tempo, mister Favarin, dopo 10’ ha iniziato la girandola di cambi e bisogna dire che siamo rimasti favorevolmente impressionati dall’intesa tra Sorrentino e Bortolussi. Un altro esperimento è stato impiegare Lombardo come centrocampista di destra, insomma Lombardo è un giocatore buono per tutte le stagioni.

Andando alla cronaca della partita, il Carpi passato in vantaggio dopo soli 5’ con un gol da sottomisura di Mokulu, ben imbeccato da un cross dalla sinistra di Piscitella. Al 13’ Mokulu ha raddoppiato con un potente destro dal limite dopo essersi liberato dal controllo di Madrigali. La Lucchese ha provato a reagire ed ha sfiorato il gol al 23’ quando De Feo ha messo in mezzo per la testa di Greselin, ma la conclusione di quest’ultimo è terminata alta sulla traversa. Nella ripresa Sorrentino ha provato ad accoriare le distanza con una buon tiro dal limite che è finito di poco a lato.

Carpi – Lucchese 2 – 0

Carpi: Colombi, Frascatore, Sabbione, Concas, Mokulu, Piscitella, Ligi, Arrighini, Saric, Mbaye, Di Noia. Sono entrati: Pasotti, Gioricono, Piu, Vano, Romairone, Van Der Hejden, Franchini, Fantacci, Venturi, Wilmots. Allenatore: Chezzi. 

Lucchese: Falcone, Palumbo (25’ st Palmese), Favale (32’ st Nieri), Madrigali (32’ st Isola), Martinelli, Lombardo, Greselin (10’ st Sorrentino), Provenzano (10’ st Bortolussi), Strechie, Jovanovic, De Feo (10’ st Cardore).

Reti: 5’ pt e 13’ pt Mokulu

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


venerdì, 22 febbraio 2019, 20:07

Lega Pro, martedì incontro con le amministrazioni comunali: da Lucca partirà qualcuno?

La Lega Pro ha organizzatoper il 26 febbraio un incontro con club e amministrazioni comunali sul tema dei criteri infrastrutturali per la stagione 2019-2020: verranno illustrate le novità, che riguardano gli impianti nei quali le società potranno disputare le gare ufficiali nella prossima stagione e le relative scadenze


venerdì, 22 febbraio 2019, 19:20

De Vito in dubbio per Alessandria

Se il difensore non ce la dovesse fare, pronto Madrigali per completare la difesa che sarà a tre. Centrocampo e attacco sono ancora tutti da definire: potrebbero rientrare dall'inizio Zanini e De Feo mentre sono in ballottaggio Strechie e Mauri per il ruolo di mediano davanti alla difesa



venerdì, 22 febbraio 2019, 18:31

L'autorizzazione di Ottaviani per le spese di trasferta? In sede arriva da una email anca@...

Per lunga parte della giornata nessuno in grado di assumersi la responsabilità di prelevare i soldi in cassa per coprire le spese per Alessandria. Poi arriva il via libera da Ottaviani attraverso una email curiosamente intestata anca@ e su carta intestata della Lucchese vecchia di cinque anni.


venerdì, 22 febbraio 2019, 15:08

Juventus B, un cammino più difficile del previsto

Per i bianconeri 26 punti in 26 partite giocate, praticamente un punto a partita e una classifica tutt’altro che facile che rischia di rimanere in un limbo che non porta da nessuna parte. Ecco come è stata puntellata la squadra nel mercato di gennaio