Porta Elisa News

Mercato, non è ancora fatta per Perico

martedì, 9 ottobre 2018, 12:22

di diego checchi

Bisognerà aspettare 24 ore per capire se Gabriele Perico avrà accettato la proposta della Lucchese. La squadra di Favarin si ritroverà nel pomeriggio di domani alle 15 e può darsi che in quella circostanza ci sia anche il difensore bergamasco. Il suo arrivo non è così scontato come alcune testate giornalistiche hanno evidenziato, perché il giocatore, per problemi extracalcistici, starebbe valutando la situazione.

Nel caso in cui non dovesse arrivare, sarebbe comunque sfumato un altro obiettivo: quello di Lorenzo Del Prete, che ieri si è accasato alla Juventus U23. Siamo sicuri che il ds Obbedio avrà delle cartucce di riserva da poter sparare, anche se molto dipenderà da che tipo di campionato si ritroverà a disputare l’Entella Chiavari. Se dovesse essere riammessa in Serie B pescherà pesantemente nel mercato degli svincolati prendendo 2 o 3 difensori. A quel punto il cerchio si restringerebbe. Tutta una situazione in evoluzione che potrebbe essere sbloccata nelle prossime ore.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


giovedì, 20 giugno 2019, 19:05

Massone: "Domani giorno decisivo"

Il legale che ha presentato la richiesta di concordato fa il punto: "Entro venerdì abbiamo bisogno di avere risposte per lo stadio alternativo e per la retealizzazione con l'Agenzia delle Entrate: dopo sarebbe troppo tardi. Ferrando rileverebbe le quote appena avute garanzie su questi due aspetti"


giovedì, 20 giugno 2019, 16:38

Tambellini e il modello dilettantistico per il calcio a Lucca

Nell’idea di città portata avanti dall’amministrazione Tambellini pare non vi sia alcuno spazio pensato per le aziende dello sport professionistico, e quindi anche per il suo indotto e l’eventuale occupazione che ne potrebbe conseguire, né che siano intraprese affittando strutture comunali, né investendo i propri capitali



giovedì, 20 giugno 2019, 12:31

Chiari (Fratelli d'Italia): "A Lucca ci si preoccupa di rifare lo stadio ex novo e non si pensa a quante altre strutture non sono agibili in città"

Il segretario provinciale di Fratelli d'Italia all'attacco: "Se lo stadio non è agibile, allora non lo sono nemmeno molte altre strutture pubbliche. Chi se ne assume la responsabilità? Tambellini ha avuto sette anni per investire sul Porta Elisa"


giovedì, 20 giugno 2019, 07:48

Massone: "Sono preoccupato"

Il legale che ha presentato domanda di concordato si dice preoccupato su tre fronti: "Il debito con l'Agenzia delle Entrate, lo stadio con il Comune che deve dare una risposta sui tempi e collaborare per trovare un impianto alternativo e la questione di chi deve versare per la ricapitalizzazione, i...