Porta Elisa News

Una settimana cruciale

domenica, 13 gennaio 2019, 07:32

Non sarà una settimana normale. Poco ma sicuro. Quella che inizia domani, rischia di essere la settimana spartiacque in casa rossonera. Tante, le questioni sul tavolo, tanti i nodi da sciogliere con scadenze ravvicinate. A partire dal pagamento degli emolumenti dovuti (e mai versati) al tecnico Leonardo Menichini, per pochi giorni allenatore della Lucchese nell'estate scorsa e che la società ha provato a non pagare come se non avesse avuto un contratto regolarmente firmato. Nel lodo arbitrale di dicembre la società guidata da Moriconi ha avuto ovviamente torto su tutto il fronte e ora deve solo pagare, entro domani, circa 30mila euro lordi per evitare altri guai e penalizzazioni. Già, ma chi darà lo farà? Sulla carta l'unico dotato di firma è l'amministratore unico Umberto Ottaviani, sparito dai radar dal 28 dicembre scorso insieme ai sodali Ceniccola e Castelli. Sarà lui a dare il via libera per il bonifico? Che intenzioni ha la traide romana dissoltasi alla vista dei tifosi ma formalmente in carica? E Enrico Tommasi, direttore generale autopresentatosi in sala stampa,  che continua a dire a destra e a manca di non voler andare avanti in questo modo, cosa attende a prender fagotto e tornarsene a Seravezza?

La settimana si preannuncia calda anche sul fronte fideiussione: il presidente della Lega Pro Ghirelli ha ripetuto, anche al nostro giornale, che la Lucchese deve, come le altre squadre dotata di fideiussione Finword, mettersi in regola entro il 17 gennaio. Il quadro è a dir poco nebuloso: la Lucchese non era coinvolta dalla sentenza della Corte Federale di Appello, che toccava Cuneo, Matera, Reggina e Pro Piacenza, e nel frattempo, sia pure oltre il termine del 30 settembre scorso, aveva depositato una seconda fideiussione, stavolta della finanziaria ungherese Cig Pannonia. Secondo la Lega Pro, non valida nemmeno questa. Se, come sembra, è arrivata comunicazione del rigetto, qual è il termine fissato per la nuova sostituzione? Quello del 17 gennaio come per le altre squadre? E' un guazzabuglio, quello che appare certo è che la Lucchese rischia a non voler sostituire nuovamente la garanzia. 

Capitolo società: il sindaco, anche nella giornata di ieri, ha avuto alcuni contatti con imprenditori della zona per provare a offrire una soluzione che sbocchi la deriva agonica. In settimana sono attesi nuovi contatti, il tempo stringe: le soluzioni non sembrerebbero essere molte. Perché tutti i pezzi vadano a dama servirà un colpo da fuoriclasse. In tutto questo, Moriconi e i suoi continuano a provare a cercare una soluzione alternativa, fermo restando che non sarebbe loro intenzione riprendersi la Lucchese. L'ex (?) proprietario della società, che continua (lui e il suo braccio destro) a dare ordine a destra e a manca non si sa a quale titolo, rischia molto se la china dovesse volgere verso il peggio. E lo sa: non a caso si sta adoperando, a suo modo, per cercare una via di uscita. 

In tutto questo, la squadra, che prova a coltivare alcune certezze contando solo sulle proprie forze, è attesa domenica prossima da una gara molto importante, uno scontro diretto, con la Pistoiese. Serviranno energie nascoste per resettare la mente da tutti i problemi, non ultimo il calciomercato che sta scivolando via giorno dopo giorno cn i giocatori rossoneri che non hanno certezze sul loro futuro. 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 25 maggio 2019, 17:07

Finale play out, la Lucchese trova il Bisceglie

La Lucchese si giocherà la permanenza sul campo in Serie C contro il Bisceglie. La squadra pugliese ha vinto il match play out di ritorno contro la Cavese.per 4-3. Lunedì il sorteggio per stabilire chi giocherà in casa la prima gara prevista per il primo giugno, l'8 il ritorno


sabato, 25 maggio 2019, 17:07

Undici pantere in campo

Grande prova di carattere e di sofferenza di tutti i rossoneri che danno vita a una gara senza risparmio di energie. Falcone determinante in più di una occasione, Zanini ancora una volta decisivo: le pagelle di Gazzetta



sabato, 25 maggio 2019, 17:07

Obbedio: "Ci siamo regalati un bel compleanno"

Il diesse: "C'è stato un momento che se avessimo preso gol, avremmo incontrato difficoltà, ma mi è piaciuto molto lo spirito con cui la squadra ha affrontato la gara: l'hanno interpretata bene e non dimentichiamo che dall'altra parte c'era una signora squadra.


sabato, 25 maggio 2019, 17:01

Zanini, uomo partita: "Per descrivere il nostro pubblico ci vorrebbe un libro"

Il centrocampista ancora una volta decisivo: "Il gol è arrivato da una bellissima azione in contropiede, siamo stati bravi dietro, poi abbiamo dato il colpo finale: è tutta la settimana che lo ripetevo ai miei compagni che un gol sarebbe bastato"