Porta Elisa News

Mister Langella: "Siamo carichi, nonostante tutto"

venerdì, 15 marzo 2019, 13:09

di diego checchi

Andiamo a Siena per vincere. È questo il mantra di mister Langella che durante la conferenza stampa presenta la gara contro gli uomini di Mignani: “Adesso non possiamo fare calcoli e bisogna cercare di portare a casa i tre punti e riempire il bicchiere”.

Un derby tira l’altro…

“È vero, ma il Siena è una squadra con caratteristiche diverse rispetto al Pisa e vanno un po’ a corrente alternata. A volte fanno delle prestazioni imbarazzanti e altre volte grandi prestazioni. Rispetto al Pisa hanno giocatori più tecnici”.

Come arriva la Lucchese a questa gara?

“Arriva molto carica. In questo momento stiamo giocando per la città, per la maglia e per dare soddisfazioni ai tifosi che se lo meritano”.

Per quanto riguarda la formazione ci sarà qualche cambio rispetto a Pisa?

“Innanzi tutto dobbiamo ripetere la prestazione di sabato scorso. Forse bisogna migliorare negli ultimi venti/trenta metri. In questo momento qua dobbiamo fare bottino pieno, al di là di chi abbiamo davanti”.

La scelta di far giocare Isufaj contro il Pisa ha dato vivacità.

“Avevo detto che stavamo molto bene e anche i cinque attaccanti ci stanno dando molto e verrà scelto soprattutto chi dà garanzie in fase di non possesso”.

Pensa che il Siena utilizzerà il solito sistema di gioco?

“Credo che il loro sistema tattico sia sempre il 4-3-1-2. Forse ci sarà qualche cambio di uomini ma non credo che la formazione cambierà tanto dalla gara di Vercelli”.

Dopo la sfida contro il Siena dovrete fare a meno di Gabbia per due partite.

“È vero, partirà domani dopo la gara di Siena e non ce l’avremo per le prossime due partite. Siamo contenti per lui e tutti noi che lo abbiamo aiutato a crescere. Questo deve essere un onore per la Lucchese”.

Parlando dell’aspetto extracalcistico, crediamo che nell’ambiente la preoccupazione maggiore sia rivolta molto a quello che riguarda la società. 

“È ovvio che cerchiamo di estraniarci da questa cosa, ma se lunedì non accade ciò che dovrebbe accadere (il pagamento di stipendi e contributi) è normale che andremo in difficoltà. Però la nostra intenzione è quella di arrivare fino in fondo e giocarci la salvezza sul campo portando a termine l’impegno che abbiamo preso lo scorso luglio”.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 20 luglio 2019, 16:58

Corda: "Letto il bando, non ci sono problematiche particolari"

L'ex direttore tecnico del Como conferma l'intenzione di depositare la documentazione per la manifestazione di interesse: "Non avremo nessun problema a portare i 350mila euro e stiamo lavorando per produrre tutta la documentazione che serve. Lucca resta il nostro obiettivo primario"


sabato, 20 luglio 2019, 14:31

Acquedotto: il Comune dorme, parte la riqualifica di CasaPound

CasaPound è intervenuta con un'azione di riqualifica agli impianti sportivi dell'Acquedotto, un tempo casa della Lucchese: "Da troppo tempo la zona è stata lasciata a se stessa dal Comune". Raccolti sacconi di immondizia, tagliata l'erba della zona esterna al campo da gioco e messo un fissativo all'eternit presente



venerdì, 19 luglio 2019, 19:58

Porta Elisa, il Comune vuole portare sotto 4000 la capienza

Per il Comune di Lucca, dormiente da anni sul Porta Elisa e in generale sugli impianti sportivi, la capienza dello stadio va portata sotto le 4000 persone. Di più: a chi avrà l'onere di far ripartire il calcio a Lucca, l'amministrazione Tambellini chiede di giocare fuori casa le prime partite...


venerdì, 19 luglio 2019, 17:28

Futuro rossonero: due o più cordate in pista?

Al momento paiono essere due le cordate interessate, ma si rincorre la voce di una possibile terza che avrebbe il rifacimento dello stadio come obiettivo primario. Santoro: "Al 98 per cento saremo presenti alla manifestazione di interesse, ma per ora niente nomi"