Porta Elisa News

Mister Langella: "Stiamo cercando di isolare la squadra da quanto succede intorno"

venerdì, 12 aprile 2019, 13:08

di diego checchi

Giovanni Langella ammette che la Pro Vercelli è una delle squadre più forti del campionato, ma è anche convinto che la Lucchese se la giocherà, senza timori reverenziali. È chiaro che il momento a livello societario è pessimo, ma lo staff tecnico e la squadra deve pensare soltanto al campo.

Ogni settimana che ci troviamo c’è sempre qualcosa di nuovo e di brutto: come state vivendo questi momenti? 

“Come ha detto De Vito in settimana, noi potremo sempre andare a testa alta a differenza di tante persone che ci hanno messo in questa situazione. Come staff stiamo cercando di isolare la squadra da tutto ciò che c’è fuori, anche perché la scorsa settimana c’è stato un po’ di trambusto che per esempio ci ha condizionato sicuramente contro il Novara (Striscia la Notizia, la Rai, ecc, ecc..). Noi dobbiamo pensare al campo e alle due gare prima di Pasqua”.

Pro Vercelli e Piacenza, due partite che non concedono grandi chance.

“Pro Vercelli è una delle migliori del campionato, anche a livello tattico come vedemmo in casa all’andata. Hanno vinto a Cuneo e saranno gasati. Sarà una partita che non dà alternative a noi: andiamo a cercare punti e giocarci la partita”.

Quanti punti deve fare la Lucchese per evitare la forbice degli otto punti per la retrocessione diretta?

“Fare punti in queste due gare e poi vincere contro l’Albissola. Però dovremo vedere quanti punti ci toglieranno e magari ci ridaranno nel caso in cui sia buona la fideiussione. Adesso c’è un calendario brutto sia per noi, Albissola e Cuneo”. 

L’ideale era fare almeno un punto sabato scorso contro il Novara.

“Sabato è stata una partita che abbiamo subito, soprattutto nel primo tempo, la loro fisicità, la loro forza. Purtroppo le distrazioni sono lecite e la squadra un po’ ne risente”.

Ha parlato molto bene della Pro Vercelli, ma avrà anche un punto debole?

“La Pro Vercelli ha lasciato dei punti in casa. Hanno cambiato modulo, ma come le grandi squadre quale è, se le subisci, alla fine perdi. Dobbiamo cercare di fare la nostra partita senza pensare che sono più forti”.

Gabbia sarà utilizzabile da subito?

“È a disposizione ma ha avuto un po’ di problemi. Però sono tutti a disposizione a parte Madrigali. Anche Fazzi e Zocco sono aggregati alla prima squadra e ci stanno dando una mano anche per il lavoro quotidiano. Essendo pochi dobbiamo sfruttare tutti e tenere tutti al cento per cento”.

Ci sarà un po’ di turnover date le due partite ravvicinate?

“Nessun turnover. La gara più difficile è quella contro la Pro Vercelli. Tutto il resto verrà dopo”.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


lunedì, 17 giugno 2019, 20:31

Massone: "I soldi ci sono, sono gli adempimenti a essere un ostacolo"

Oggi era il giorno per la presentazione di una serie di documenti inerenti l'impianto: "Depositato un documento sulla indisponibilità del Porta Elisa, una richiesta di deroga e confermata l'assicurazione che entro il 24 sarà presentata la documentazione sull'impianto, peraltro rischiamo solo una multa"


lunedì, 17 giugno 2019, 17:08

A Lucca Tambellini è incapace di tenere aperto il Porta Elisa: ecco cosa fanno gli altri sindaci

Tantissime le realtà coinvolte dalle nuove normative ma solo il Comune di Lucca, come dichiarato dal suo assessore allo sport Ragghianti, sembra essersi fatto trovare del tutto impreparato tanto da non aver elaborato alcun progetto o proposta oltre la migrazione in altro impianto a tempo indeterminato



lunedì, 17 giugno 2019, 16:40

L'opposizione incontra Tambellini: "Adeguamento stadio, situazione peggiore del previsto per colpa del Comune"

"Le responsabilità del Comune sul futuro della Lucchese sono enormi, perché poco o niente è stato fatto in sette anni di governo della città", ecco quanto dichiarano tutti i capogruppo di opposizione ricevuti questa mattina a Palazzo Orsetti da Tambellini e dall'assessore allo Sport


domenica, 16 giugno 2019, 15:55

Iscrizione, è tempo di presentare i documenti

Ecco i tanti adempimenti che la Lucchese deve effettuare già nei prossimi giorni, prima ancora di sbrogliare la delicata matassa dei pagamenti ai giocatori e altri tesserati, della fideiussione e delle tasse di iscrizione: una corsa contro il tempo, aggravata dalle penose condizioni dello stadio, lasciato per anni senza progetti...