Porta Elisa News

Obbedio: "Andremo ai play out, ma il 10 maggio inizia un altro campionato..."

giovedì, 18 aprile 2019, 23:04

Antonio Obbedio è amareggiato non tanto per la sconfitta sul campo ma per quello che è accaduto oggi nel pomeriggio. Il direttore sportivo parla misurato ma i suoi concetti arrivano al sodo. E’ giusto lasciarlo parlare perché esprime dei pareri molto interessanti ed anche duri allo stesso tempo: ”Sicuramente il Piacenza è una squadra importante. Ha fatto vedere che ha numeri per vincere il campionato. Penso che per l’ardore e la volontà che abbiamo messo in campo valesse almeno un punto. Quello che mi dispiace è che De Vito la settimana scorsa ha detto giustamente che noi ci possiamo guardare allo specchio, mentre a sei mesi di distanza dalla presentazione della fidejussione, che qualcuno ha sempre ritenuta valida, molto probabilmente c’è qualcun altro che non lo può fare".

Se la Lucchese non riuscisse a pagare la multa può essere che la Lega non le faccia disputare nemmeno i playout?

“Può essere. Stanno cambiando le regole in corsa. Non mi aspetto più niente e quindi posso dire che può succedere di tutto. I soldi dei minutaggi sono ancora bloccati. Non contano più le ultime tre partite e non so ad oggi se con quei soldi riusciamo a coprire i 350 mila euro della multa della fidejussione. Ma il 10 maggio inizia un altro campionato e vediamo chi lo gioca, non voglio aggiungere altro..(parla dell'udienza prefallimentare ndr)”.

La vediamo un po’ sconfortato, ma è lei che ha l’onore e l’onere di tirare su il morale dei giocatori…

“Ai giocatori ho detto anche stasera di alzare la testa perché loro si meritano tutto il nostro rispetto e che si meritano assolutamente di giocarsi la salvezza con il playout. Devono assolutamente reagire e lo dovranno già fare la prossima gara ad Albissola.”

 

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


venerdì, 24 maggio 2019, 16:24

Respingere gli assalti per guardare ancora avanti

Dopo il 2-0 casalingo di sabato scorso, i rossoneri faranno visita al Cuneo per la gara di ritorno del primo spareggio play out: la Lucchese non dovrà di certo fare l'errore di considerare archiviato il passaggio del turno. Al seguito dei ragazzi di Favarin e Langella, oltre 400 tifosi.


venerdì, 24 maggio 2019, 12:56

Favarin: "Non possiamo fare calcoli"

Parla il tecnico alla vigilia del match di ritorno del primo turno dei play out: "Ci attende una partita molto intensa, serve grande rispetto del Cuneo, dovremo provare a fare un gol. Questi ragazzi hanno costruito mattoncino su mattoncino ora devono mettere il tetto. La formazione? Nessun stravolgimento"



giovedì, 23 maggio 2019, 18:24

Il centrodestra sulla mancata presenza della squadra in Comune: "Comprendiamo il disagio di squadra e staff"

L'opposizione all'attacco: "Tambellini, vista la reale circostanza per cui è saltato l'incontro, colleziona una vera e propria figuraccia, ma soprattutto fornisce un'ulteriore prova dello scollamento di questa amministrazione dalla città, ogni giorno sempre piu' imbarazzante"


giovedì, 23 maggio 2019, 18:12

Tambellini: "Mi spiace non incontrare i giocatori della Lucchese"

Il sindaco affida a una nota stampa il suo commento dopo il rifiuto dei giocatori e dello staff di incontrarlo: "Il sindaco conferma il suo costante impegno mai venuto meno, nonostante le profonde difficoltà della società che hanno condotto alla richiesta di concordato, per trovare soluzioni economiche capaci di dare...