Porta Elisa News

Ottaviani si dimette, anzi no: "Ma ho convocato l'assemblea dei soci, a maggio udienza prefallimentare"

mercoledì, 10 aprile 2019, 17:31

di fabrizio vincenti

Umberto Ottaviani, amministratore unico visto dalle parti del Porta Elisa una sola volta, torna a farsi sentire per, spiega, puntualizzare sulle voci dei possibili acquirenti e anche della vicenda, sempre più pescolosa, dei documenti contabili. Ma soprattutto si lascia sfuggire che la società è al punto di non ritorno: a maggio è stata fissata un'udienza prefallimentare in tribunale.

"Voglio chiarire che siamo noi a attendere i documenti dagli altri, se dipende da noi, in un giorno siamo in grado di dare tutto ai potenziali acquirenti".

Cosa aspettate e da chi?

"Innanzitutto dall'avvocato De Feo attendiamo ancora la lettera con la clausola alla riservatezza per accedere ai documenti contabili, lettera che ci è stata inviata da Stefano Ulisse. Solo con quella possiamo poi mettere a disposizione la documentazione".

Quindi avete tutto pronto?

"No, ci manca la situazione al 31 gennaio che ci deve fare avere Anca Moldovan, e quella successiva che ci deve fare avere Marcella Ghilardi".

Ci risulta che la seconda sia stata spedita.

"Sì, ma solo per le operazioni dal 20 febbraio in poi, non prima". 

Non è la data in cui lei ha autorizzato la segretaria a usare le disponibilità di cassa?

"Ma prima cosa è successo? Vorrei capirlo, quanto alla signora Ghilardi, le farò avere (non è per ora giunta ndr) la risposta a quanto afferma il suo legale".

Ottaviani, siete dunque pronti per cedere?

"Se ci arriva una proposta, siamo in grado di dare tutta la documentazione in un giorno, Ulisse dovrebbe formalizzarla a breve, ma ritengo che possa non essere confacente con quanto richiediamo, ovvero un euro e l'accollo della società. Voglio precisare all'assessore allo Sport che per ora queste offerte non ci sono state".

E' vero che si era dimesso in giornata?

"Sì, anzi no. Nel senso che le ho già ritirate".

E come mai si era dimesso?

"Perchè c'è un problema con l'udienza prefallimentare, per valutare lo stato insolvenza (richiesta dalla Procura dopo le indagini della Guardia di Finanza ndr) che è stata anticipata mi pare al 10 maggio".

Prefallimentare??

"Non le dico altro, anzi mi sono sbagliato".

Si spieghi.

"Chieda a Melidoni".

Melidoni chi??

"Micheloni, volevo dire Micheloni: è una notizia che hanno tutti i soci, in ogni caso le dimissioni sono ritirate, avevo avuto un momento di sconforto".

Perché ha convocato un'assemblea dei soci?

"Perché sono sotto squalfica e serve qualcuno che dia una procura al legale per le vicende dei punti di penalizzazione e dei deferimenti".

 

 

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 20 aprile 2019, 08:18

Ceniccola: "Sulla fideiussione, ricorso al Collegio di Garanzia del Coni e forse al Tar"

Il consulente dimissionario, ma ancora al centro della situazione societaria e al fianco del proprietario Aldo Castelli, assicura che la vicenda fideiussione non è ancora finita: "Attendiamo le motivazioni, ma ho letto la documentazione portata dalla Lega Pro e mi pare debole.


venerdì, 19 aprile 2019, 16:46

Qui Porta Elisa, allenamento defaticante e appuntamento a martedì

I rossoneri hanno svolto una seduta defaticante e si sono dati appuntamento a martedì dopo Pasqua per iniziare la preparazione per la gara decisiva di Chiavari contro l'Albissola dove si attende un gran numero di tifosi



giovedì, 18 aprile 2019, 23:04

Obbedio: "Andremo ai play out, ma il 10 maggio inizia un altro campionato..."

Il direttore sportivo pensa al campo ma anche all'udienza prefallimentare prevista il 10 maggio: "Ai giocatori ho detto anche stasera di alzare la testa perché loro si meritano tutto il nostro rispetto e che si meritano assolutamente di giocarsi la salvezza con il playout. Devono assolutamente reagire"


giovedì, 18 aprile 2019, 22:55

De Vito: "Meritavamo i tre punti, ma non molliamo"

il difensore promette ancora impegno a nome dei compagni: "Uscire con la sconfitta brucia, ma non c'è tempo di fermarsi, dobbiamo andare avanti e alzare la testa: c'è un po' di delusione ma dobbiamo trasformarla in rabbia. Siamo soli con i tifosi"