Porta Elisa News

Favarin: "Dobbiamo cercare un minimo di vantaggio sfruttando il fattore campo"

venerdì, 17 maggio 2019, 16:01

di diego checchi

Mister Favarin carica l’ambiente alla vigilia del primo spareggio play out. Il tecnico è convito che i suoi uomini possano fare bene, anche in considerazione dello stato di forma della squadra.

Ci siamo: da domani iniziano i playout…

“A questo punto dobbiamo giocarle tutte e quattro. Ma innanzitutto dobbiamo dire le cose come stanno e cioè che questo dovrebbe essere uno scontro playoff visto i punti che entrambe le squadre hanno fatto sul campo. Mi aspetto un avversario molto attento e ben messo in campo”.

Che cosa pensa dei vostri prossimi avversari? 

“Segna poco ma sono stati sempre gol pesanti. E’ una squadra molto equilibrata e di conseguenza anche i risultati che ha fatto sono stati frutto dell’equilibrio che esprime”.

Come bisogna affrontare il Cuneo per vincere la gara? 

“Siamo consapevoli della nostra forza e delle nostre qualità. Sappiamo che nelle due partite di campionato abbiamo sofferto all’andata e vinto al ritorno, ma domani sarà un’altra storia e i due precedenti adesso non fanno più testo. Noi qualcosa dovremmo cercare di rischiarla senza pensare a gestire troppo la partita. Dobbiamo cercare un minimo di vantaggio in questa partita di andata sfruttando il fattore campo”.

Come arriva la squadra a questa partita a livello fisico e psicologico?

“Abbiamo fatto un buon lavoro in questi ultimi 15 giorni e si nota nell’atteggiamento dei giocatori durante l’allenamento. Tutti si sono messi a disposizione. Sono convinto che abbiamo recuperato un po’ di energie ma quello che conta adesso sono le energie nervose. Sono convinto che siamo arrivati a questi playout carichi”.

Come vive lei questa vigila di playout? 

“E’ chiaro che io per primo devo trasmettere la carica giusta. Per me è una sorta di rivincita per come è andata l’anno scorso, proprio contro il Cuneo”.

Ci potrebbe essere una chance per De Feo visto che è il giocatore con le migliori doti tecniche e di imprevedibilità?

“Assolutamente sì. Ha fatto una buonissima settimana rispetto alle ultime ed è all’altezza degli altri per scendere in campo”.

Dal punto di vista meteo è previsto domani maltempo, questo vi può condizionare nelle scelte della formazione? 

“No assolutamente. Abbiamo preparato bene la partita dal punto di vista tattico, il campo e le condizioni meteo non ci condizioneranno”.

Sergio Borgo diesse del Cuneo, ha detto che la Lucchese ha qualche vantaggio in più soprattutto dal punto di vista emotivo, grazie anche al legame speciale che si è creato con la tifoseria. 

“Come uomo di calcio ha ragione. La tifoseria ci ha dato una grossa mano per arrivare qua. Sicuramente rispetto a loro abbiamo qualcosa in più dal punto di vista emotivo. L’ambiente Lucca da sicuramente qualcosa di più rispetto all’ambiente Cuneo. In campo però ci vanno i giocatori e sarà una partita comunque equilibrata”.

 Lo ha già fatto Obbedio ieri: vuole fare un appello anche lei visto che è un personaggio carismatico e ben voluto dalla Lucca rossonera?

“L’appello di Antonio è stato sufficiente. Mi dispiace chiedere qualcosa ai tifosi che ci hanno sempre sostenuto. E’ chiaro che più sono meglio è.”



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


venerdì, 16 agosto 2019, 18:36

Verso la prima gara ufficiale: tutti i ballottaggi

Sicuri di giocare contro il Real Forte Querceta sono il portiere Fontanelli, il difensore Visibelli, il centrocampista Meucci oltre agli esterni di attacco Bartolomei e Meucci ed al trequartista Vignali. Per il resto mister Monaco dovrà scegliere tra diverse soluzioni


giovedì, 15 agosto 2019, 08:57

Rosa rossonera, ecco la situazione ruolo per ruolo

La rosa attuale della Lucchese è formata da 20 giocatori ma il diesse Daniele Deoma ed il presidente Bruno Russo dovranno rifinirla e rinforzarla, sopratutto in attacco, anche se delle certezze già ci sono: tutti i nomi e i ruoli



mercoledì, 14 agosto 2019, 12:43

Per la porta, ecco Fontanelli

La Lucchese ufficializza l'acquisto di Andrea Fontanelli, portiere classe 1996, che ha giocato nel Siena, nel Ghiviborgo e nel Prato. Continua la caccia a un portiere del 2001 da affiancare a Fontanelli


mercoledì, 14 agosto 2019, 11:07

Mauri va al Palermo

L'ex centrocampista rossonero protagonista della salvezza sul campo è passato alla società siciliana dopo essersi svincolato dal Milan. Aiolfi nel mirino di Como e Rieti. Ancora in attesa di sistemazione Lombardo e De Vito