Porta Elisa News

Galligani (Lucca United): "Oggi altra puntata del Circo Barnum: nessuno spazio a Moriconi e a chi ha portato lui"

martedì, 14 maggio 2019, 19:18

di diego checchi

Stefano Galligani, presidente dimissionario di Lucca United, la cooperativa dei tifosi rossoneri, si esprime su quello che è successo oggi al tribunale di Lucca e chiarisce alcuni punti sui quali i tifosi non transigono. Parole forti che vogliono far capire a chi di dovere che gli sportivi lucchesi non hanno l'anello al naso e non si fanno prendere più in giro da nessuno.

"Cosa penso di quanto andato in scena oggi? Ho letto un po' sul vostro sito e poi ho avuto contatti con persone che erano presenti in tribunale, penso che il circo Barnum va avanti, si passa da una farsa all'altra con una facilità incredibile. Mi pare che anche il signore che si è presentato  abbia dei precedenti nel mondo del calcio non proprio limpidi". 

Qual è la posizione di Lucca United?

"Come Lucca United ci dissociamo da questo teatrino e speriamo che la giustizia sportiva e quella ordinaria facciano  il loro corso e portino anche alla luce come è stata gestita la società in questi mesi. Noi non intendiamo più avere a che fare con Moriconi e i personaggi che porta a Lucca. Ovviamente siamo vicini ai giocatori come sempre e vogliamo che la squadra di Favarin termini i campionato con il nome Lucchese Libertas, ma se la prossima stagione dovesse proseguire con Moriconi o altri personaggi, andrà avanti senza il marchio Lucchese Libertas e dalla fine dal campionato metteremo in atto tutte le procedure per diffidare dall'uso del marchio che gestiremo noi come riterremo più opportuno. Se ci saranno persone serie che vorranno fare le cose per bene, magari ripartendo dalla Serie D, dovranno parlare con noi per il marchio e spero che l'amministrazione sia con noi".

Ne avete parlato con il sindaco Tambellini? 

"Siamo certi che il sindaco, in merito a questa situazione, sappia perfettamente qual è la nostra posizione e penso che le istituzioni la pensino come noi e cioè che nella Lucchese non potrà esserci più spazio per Moriconi e tutte le persone che ha portato a Lucca. Qui si avvicendano i suonatori ma la musica è sempre la stessa, ma sia chiaro che per noi la società di Moriconi è morta e speriamo solo che arrivi qualcun altro".

Cosa si aspetta dal tribunale?

"Mi aspetto e spero che possano raccogliere tutti gli elementi per definire le responsabilità ed arrivare ad una sentenza in tempi brevi".



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


venerdì, 24 maggio 2019, 16:24

Respingere gli assalti per guardare ancora avanti

Dopo il 2-0 casalingo di sabato scorso, i rossoneri faranno visita al Cuneo per la gara di ritorno del primo spareggio play out: la Lucchese non dovrà di certo fare l'errore di considerare archiviato il passaggio del turno. Al seguito dei ragazzi di Favarin e Langella, oltre 400 tifosi.


venerdì, 24 maggio 2019, 12:56

Favarin: "Non possiamo fare calcoli"

Parla il tecnico alla vigilia del match di ritorno del primo turno dei play out: "Ci attende una partita molto intensa, serve grande rispetto del Cuneo, dovremo provare a fare un gol. Questi ragazzi hanno costruito mattoncino su mattoncino ora devono mettere il tetto. La formazione? Nessun stravolgimento"



giovedì, 23 maggio 2019, 18:24

Il centrodestra sulla mancata presenza della squadra in Comune: "Comprendiamo il disagio di squadra e staff"

L'opposizione all'attacco: "Tambellini, vista la reale circostanza per cui è saltato l'incontro, colleziona una vera e propria figuraccia, ma soprattutto fornisce un'ulteriore prova dello scollamento di questa amministrazione dalla città, ogni giorno sempre piu' imbarazzante"


giovedì, 23 maggio 2019, 18:12

Tambellini: "Mi spiace non incontrare i giocatori della Lucchese"

Il sindaco affida a una nota stampa il suo commento dopo il rifiuto dei giocatori e dello staff di incontrarlo: "Il sindaco conferma il suo costante impegno mai venuto meno, nonostante le profonde difficoltà della società che hanno condotto alla richiesta di concordato, per trovare soluzioni economiche capaci di dare...