Porta Elisa News

Langella: "I ragazzi sanno che ci giochiamo tutto, ma sono tranquilli e carichi"

sabato, 11 maggio 2019, 17:37

di diego checchi

Il vice di Giancarlo Favarin, Giovanni Langella, parla della prima sfida con il Cuneo e fa capire come la Lucchese dovrà affrontarla sia psicologicamente che tatticamente. Anche per lui, queste partite saranno particolari visto che non avrà il sostegno del suo mentore in panchina. Su questo Langella ha una teoria che ci spiega in questa intervista.

“I ragazzi sono tutti molto motivati e carichi, ma al tempo stesso anche tranquilli e consapevoli che i questi play out ci giochiamo tutto”.

Giocare in casa la prima sarà un vantaggio?

“Per esperienza personale in queste partite cambia poco, tutte e due la partite saranno molto difficili e tirate. E poi anche l’anno scorso con il Gavorrano eravamo in vantaggio ma poi questo vantaggio non si è concretizzato”.

Come state preparando la squadra?

“Facciamo crescere la tensione mano a mano che la partita si avvicina, gli allenamenti saranno lo specchio delle partite. Servirà molta concentrazione perché gare come questa solitamente vengono decise da episodi”.

Queste saranno le prime partite davvero importanti da solo in panchina per lei…

“Sì, e vero ma sono tranquillo perché in questi ultimi mesi sono cresciuto molto. Certo che con il mister sarebbe un’altra cosa, ormai siamo in simbiosi io e lui. Comunque, con i suoi consigli dalla tribuna non ci saranno problemi”.

Che ruolo avrà il pubblico in queste partite?

“Il pubblico sarà fondamentale e lo si è visto anche nell’ultima gara di campionato. Il tifo può dare quella spinta in più che aiuterebbe a colmare quel piccolo gap che abbiamo con il Cuneo”.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


venerdì, 24 maggio 2019, 16:24

Respingere gli assalti per guardare ancora avanti

Dopo il 2-0 casalingo di sabato scorso, i rossoneri faranno visita al Cuneo per la gara di ritorno del primo spareggio play out: la Lucchese non dovrà di certo fare l'errore di considerare archiviato il passaggio del turno. Al seguito dei ragazzi di Favarin e Langella, oltre 400 tifosi.


venerdì, 24 maggio 2019, 12:56

Favarin: "Non possiamo fare calcoli"

Parla il tecnico alla vigilia del match di ritorno del primo turno dei play out: "Ci attende una partita molto intensa, serve grande rispetto del Cuneo, dovremo provare a fare un gol. Questi ragazzi hanno costruito mattoncino su mattoncino ora devono mettere il tetto. La formazione? Nessun stravolgimento"



giovedì, 23 maggio 2019, 18:24

Il centrodestra sulla mancata presenza della squadra in Comune: "Comprendiamo il disagio di squadra e staff"

L'opposizione all'attacco: "Tambellini, vista la reale circostanza per cui è saltato l'incontro, colleziona una vera e propria figuraccia, ma soprattutto fornisce un'ulteriore prova dello scollamento di questa amministrazione dalla città, ogni giorno sempre piu' imbarazzante"


giovedì, 23 maggio 2019, 18:12

Tambellini: "Mi spiace non incontrare i giocatori della Lucchese"

Il sindaco affida a una nota stampa il suo commento dopo il rifiuto dei giocatori e dello staff di incontrarlo: "Il sindaco conferma il suo costante impegno mai venuto meno, nonostante le profonde difficoltà della società che hanno condotto alla richiesta di concordato, per trovare soluzioni economiche capaci di dare...