Porta Elisa News

Langella: "Non moriamo mai, come hanno scritto i tifosi in uno striscione"

sabato, 4 maggio 2019, 19:02

Giovanni Langella è commosso quando arriva in sala stampa, "Faccio fatica a parlare, la cosa più bella che poteva succedere oggi, ho visto uno striscione in curva "Non moriremo mai", è esattamente così. Ora ci giochiamo due partite importantissime e ce le giocheremo. Il primo tempo abbiamo fatto fatica, contro una squadra scorbutica che meritava i play off e a cui faccio i complimenti, nel secondo tempo ci siano scrollati di dosso il peso di dover vincere a tutti i costi, un po' come tutto il girone di ritorno. Ho poche parole per il pubblico che è stato eccezionale, i ragazzi nel secondo tempo avevano una marcia in più anche per loro, spero siano tanti nella prossima gara: con loro abbiamo fatto un patto e lo dobbiamo portare avanti insieme".

"I ragazzi stanno facendo qualcosa di straordinario, ora pensiamo ai play out proprio contro il Cuneo contro cui giocammo io e mister Favarin lo scorso anno: sono partite a sé che vanno giocate con massima determinazione. Noi perderemo Gabbia dalla gara di ritorno per gli impegni in Nazionale, per l'andata vedremo. Temo la loro rosa, anche loro come noi hanno fatto punti importanti, che vinca il migliore, meritiamo noi e merita il Cuneo. Ora dobbiamo ricaricare le pile in vista delle prossime partite. Falcone? Lo avevo già a Gavorrano è cresciuto molto per Enzo Biato che è un grande professionista, i giocatori migliorano quando hanno professionisti come lui a cui siamo vicini". 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 20 luglio 2019, 16:58

Corda: "Letto il bando, non ci sono problematiche particolari"

L'ex direttore tecnico del Como conferma l'intenzione di depositare la documentazione per la manifestazione di interesse: "Non avremo nessun problema a portare i 350mila euro e stiamo lavorando per produrre tutta la documentazione che serve. Lucca resta il nostro obiettivo primario"


sabato, 20 luglio 2019, 14:31

Acquedotto: il Comune dorme, parte la riqualifica di CasaPound

CasaPound è intervenuta con un'azione di riqualifica agli impianti sportivi dell'Acquedotto, un tempo casa della Lucchese: "Da troppo tempo la zona è stata lasciata a se stessa dal Comune". Raccolti sacconi di immondizia, tagliata l'erba della zona esterna al campo da gioco e messo un fissativo all'eternit presente



venerdì, 19 luglio 2019, 19:58

Porta Elisa, il Comune vuole portare sotto 4000 la capienza

Per il Comune di Lucca, dormiente da anni sul Porta Elisa e in generale sugli impianti sportivi, la capienza dello stadio va portata sotto le 4000 persone. Di più: a chi avrà l'onere di far ripartire il calcio a Lucca, l'amministrazione Tambellini chiede di giocare fuori casa le prime partite...


venerdì, 19 luglio 2019, 17:28

Futuro rossonero: due o più cordate in pista?

Al momento paiono essere due le cordate interessate, ma si rincorre la voce di una possibile terza che avrebbe il rifacimento dello stadio come obiettivo primario. Santoro: "Al 98 per cento saremo presenti alla manifestazione di interesse, ma per ora niente nomi"