Privacy policy & cookies Show more

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti al loro uso. Nell'Informativa sulla Privacy puoi leggere le istruzioni per l'eventuale disabilitazione.

Detto tra noi

Nuovi ingressi, è tempo di dare segnali chiari

mercoledì, 5 luglio 2017, 19:20

di fabrizio vincenti

Bene. Bravi. Bis. La Lucchese e i suoi dirigenti hanno, nei tempi previsti, presentato la fideiussione indispensabile per l'iscrizione al prossimo campionato. Un atto fondamentale, reso ancora più complesso dalle normative attuali che mirano a selezionare le società iscritte alla Lega Pro. Il resto della documentazione, come noto, era stato presentato nei giorni scorsi. Un successo e un merito che vanno ascritti a una compagine che in larga parte è composta prima di tutto da tifosi. E si vede. 

Abbiamo atteso questo fondamentale passaggio dell'iscrizione, e prim'ancora quello che ha visto la Lucchese e tutti noi sognare nei play off, prima di sottoporre alla vostra attenzione alcune questioni. Ci riferiamo, in primis, alla vicenda, un romanzo a puntate, dell'ingresso dei nuovi soci. "Dovrebbero entrare alcuni nuovi soci, alcuni di Lucca altri no. Chiaramente manca ancora la formalizzazione del nero su bianco", così parlava, il 5 febbraio scorso Marco Gonzadi. Il dirigente rossonero, peraltro in buona compagnia, non faceva che ripetere un concetto da tutti espresso: i nuovi soci sono dietro l'angolo. E se ancora non sono arrivati, è per colpa della presenza, ancora aleggiante, di Andrea Bacci. 

Sono passati mesi. Dall'inverno siamo arrivati alla primavera. E da questa all'estate. Anzi, anche questa stagione è entrata nella fase calante, visto che il giorno più lungo dell'anno è ormai alle spalle. Nel frattempo si sono reiterate le dichiarazioni di ingresso, puntualmente non concretizzate. Senza parlare, seconda vicenda, dell'incontro con il sindaco Tambellini e altri primi cittadini della Piana, anch'esso avventuo a inizio anno e di cui abbiamo perso gli sviluppi. Si è parlato della concessione di un parcheggio esterno allo stadio, di individuare nominativi da far entrare in società, di clausole per la convenzione da ricalibrare. Si è parlato anche di un centro sportivo a Capannori. Solo propaganda, l'ennesima, elettorale? 

Sino a poco tempo fa si è sentito parlare di piano A e di piano B, ovvero di un'ipotesi di cessione del pacchetto di maggioranza, a nostro avviso solo aleaotoria, visto che nel frattempo erano stati giustamente riconfermati Obbedio e Lopez, una scelta impensabile nel caso di cessione di maggioranza della società, e di ingressi di piccolo taglio. A distanza di tempo, bene dirlo senza equivoci, non è ancora entrato un imprenditore. Né locale, né di fuori Lucca. E nel frattempo Lucca United, ma si potrebbe dire anche di altri, sta dissanguandosi per ottemperare ai suoi impegni, presi nella convinzione che fossero per un limitato periodo di tempo. Perché? Perché un travaglio così lungo per poi, magari, far entrare soggetti disponibili a sganciare pochi euro? Forse perché la Lucchese, purtroppo, non è ancora appetibile? O per quale altro motivo? O non c'è unanimità suoi nomi da far entrare? Sei mesi per far posto (minimo) a qualcuno ci paiono davvero tanti. Anzi, troppi. Ci auguriamo chehe lugllo sia il mese giusto. 


planet win 365 lucca


#viasangiorgio21


calendario rossonero 2017



Altri articoli in Detto tra noi


lunedì, 24 luglio 2017, 12:12

Ufficiale: per il ministero dell'Interno il problema dell'Italia sono i tifosi

Non ci volevamo credere. Eppure era vero. In un ambiente di festa, peraltro in quel gioiello di paese che risponde al nome di Fiumalbo, mentre i tifosi rossoneri iniziavano a affluire al campo sportivo della località appennica per la prima amichevole stagionale della Lucchese, ha fatto la sua comparsa un...


giovedì, 15 giugno 2017, 10:40

1+1 fa 3

Uno più uno, stavolta fa tre. Le conferme di Antonio Obbedio e di Giovanni Lopez sono un buon inizio in vista del prossimo campionato, che ormai, pare strano ma è così, è già alle porte. Tra poche settimane i rossoneri saranno di nuovo al lavoro, nel frattempo ci sarà da...


lunedì, 5 giugno 2017, 09:07

Non disperdere questo entusiasmo che emoziona

La testa vaga per la notte. Niente da fare: dormire dopo una serata del genere è utopia. Troppa l'emozione. Troppo l'orgoglio per un pubblico ritrovato, che ha fatto venire i brividi anche a tanti tra coloro che da Parma hanno varcato l'Appennino, basta andare sui social per averne conferma.


giovedì, 1 giugno 2017, 02:15

900 tifosi in sala stampa

E' vero, commentavamo con un amico fidato di Gazzetta Lucchese: più si invecchia e più ci si commuove facilmente. Ma è anche vero che certi spettacoli ci hanno sempre fatto venire i brividi e, a costo di sembrare blasfemi per i puristi delle tattiche, ci hanno spesso lasciato emozioni più...