Matches

Una sconfitta che fa male

domenica, 5 ottobre 2014, 18:22

di diego checchi

Lucchese - Carrarese 0 - 1

Lucchese: Casapieri, Calcagni, Dejori (40' st Benedetti), Calistri, Espeche, Lo Sicco, Boilini, Nole, Ferrante, Santini (33' st Risaliti), Biasci (23' st Ferretti). A disposizione: Borra, Vosnakidis, Degeri, Chianese. Allenatore: Pagliuca.

Carrarese: Calderoni, Berra, Lancini, Castagnetti, Sbraga, Teso, Brondi, Gnahore (27' st Gherardi),  Cellini (35’ st Di Nardo), Belcastro (31’ st Gorzegno), Merini. A disposizione: Zanotti, Benassi, Beltrame, Fatih. Allenatore: Remondina.

Arbitro: Sig. Amoroso di Paola.

Assistenti: Sig. Loni di Cagliari e Sig.ra Vettorel di Latina.

Note.

Ammoniti: 14’ st Belcastro (C), 32’ st Castagnetti (C), 47’ st  Gorzegno (C).

Angoli: 9 – 4.

Spettatori: 2006.

Reti: 37’ st Merini (C).

 

 Sconfitta non meritata, inizia così il nostro articolo di commento della partita Lucchese – Carrarese. Il pareggio, forse, sarebbe stato il risultato più giusto per quello che si è visto in campo. Mister Pagliuca, rispetto a domenica scorsa, ha fatto qualche cambio visto che sulla sinistra, in difesa, è rientrato Dejori con Pantano che è finito addiritura in tribuna. A centrocampo, come interno destro ha giocato Boilini mentre in attacco, accanto a Biasci, non è stato scelto Ferretti ma Ferrante e bisogna subito sottolineare che l’attaccante ex primavera della Roma è stato tra i più positivi: ha lottato come un pazzo svariando per tutto il fronte d’attacco e gli è mancato solo gol per coronare una prestazione  importante.

Nella prima frazione di  gioco, la Lucchese ha sempre tenuto in mano le redini del gioco  creando azioni su azioni  che, però, non sono mai state finalizzate; a nostro avviso i rossoneri, nel primo tempo, sono stati encomiabili ed avrebbero sicuramente meritato maggior fortuna. La Carrarese ha badato solo a difendersi è non si mai resa pericolosa dalle parti di Casapieri.

Nella ripresa, anche a causa del caldo e forse per un po’ di stanchezza, la squadra di Pagliuca si è abbassata lasciando campo ai marmiferi. Al 4’ avrebbe potuto esserci la svolta della partita perché Calcagni ha commesso un fallo in area su Cellini; dal dischetto si è presentato lo stesso giocatore ma Casapieri è stato super nell’intuire la traiettoria e respingere la palla. Questo rigore parato è frutto del gran lavoro che Casapieri svolge durante la settimana con il suo preparatore Farioli,  anche nello studio dei rigorsti avversari. Scampato il pericolo, la Lucchese ha cercato di vincere anche se, onestamente, si è resa poco pericolosa sotto la porta avversaria lasciando il fianco alla  Carrarese che al 36’ ha trovato il gol del vantaggio con Merini bravo a sfruttare un rimpallo all’altezza del primo palo e battere a rete. 

A questo punto, la Carrarese ha mantenuto il risultato e per la Lucchese c’è stata la seconda sconfitta  consecutiva, ci teniamo comunque a ribadere che, a nostro avviso, dal punto di vista dell’impegno e dell’abnegazione a questi ragazzi non si può rimproverare niente.

Da domani ci sarà da preparare la trasferta a L’Aquila, rialzando la testa e senza farsi condizionare da niente e da nessuno.                                                                

 

 


Altri articoli in Matches


sabato, 8 giugno 2019, 23:27

Più forti di tutto

Al termine di una gara drammatica, conclusasi ai rigori a oltranza, la Lucchese conserva la categoria sul campo del Bisceglie. Pugliesi in vantaggio nel secondo tempo, poi nemmeno i supplementari decidono il match, servono i rigori con Falcone che ne para quattro. Tifosi straordinari e in delirio


sabato, 1 giugno 2019, 23:34

Il primo round è rossonero

Sorrentino uomo del match. L'attaccante romano regala tre punti che potrebbero essere pesantissimi in chiave salvezza ai rossoneri al termine di un match non spettacolare ma sicuramente avvincente. La Lucchese ha ora due risultati su tre per rimanere in categoria. Commento, tabellino e foto



sabato, 25 maggio 2019, 19:08

Buon compleanno Lucchese

Nel giorno del suo 114° compleanno la Lucchese batte 1-0 il Cuneo fuori casa e si garantisce l'accesso alla finale play out, piemontesi retrocessi ma con grande onore sul campo. Decide Zanini nella ripresa. Commento, tabellino e foto


sabato, 18 maggio 2019, 21:10

Il primo round è rossonero

La Lucchese supera per 2-0 il Cuneo grazie a un primo tempo davvero di livello bagnato dalle reti di Sorrentino e Zanini, nella ripresa, i rossoneri restano in dieci per l'espulsione di Bernardini, soffrono ma tengono il prezioso vantaggio. Commento, tabellino e foto