Matches

E' notte fonda al Porta Elisa

sabato, 17 ottobre 2015, 21:21

di diego checchi

Una Lucchese troppo brutta per essere vera, perchè nella partita contro l'Ancona, soprattutto nel primo tempo, abbiamo visto una squadra impaurita, contratta e incapace di sviluppare il gioco che predilige il suo tecnico Francesco Baldini. Francamente nessuno si aspettava questo tipo di partita, anche perchè in settimana il gruppo ci era sembrato in una buona condizione psico-fisica.

La gara con l'Ancona ha dimostrato che qualche giocatore non è tranquillo e che forse non riesce a tirare fuori tutta la personalità che lo contraddistingue. Abbiamo visto certi timori soprattutto nei giocatori più esperti, a partire dal portiere Di Masi, che dire che sta attraversando un momento negativo è un eufemismo. Il portiere ha bisogno di ritrovare serenità e sicurezza in quello che fa perchè anche oggi sui due gol ci ha messo del suo. Con questo non vogliamo discutere le sue qualità ma è chiaro che in settimana Baldini dovrà affrontare anche questo argomento. Non è stato solo Di Masi ad apparire giù di tono perchè l'Ancona ha giocato un ottimo calcio e la Lucchese è parsa troppo timida e a volte incapace di contrastare le giocate avversarie.

È vero che nei primi minuti Pozzebon ha avuto l'occasione per segnare e non c'è riuscito, ma l'Ancona è stato padrona del campo ed è andata in vantaggio meritatamente al 13' con Cognini che in scivolata ha spinto in rete un cross di Casiraghi dalla destra che Mori e Di Masi hanno lasciato passare. Neanche un minuto e l'Ancona va vicino al raddoppio con Bussi che, dopo aver rubato palla a Monacizzo, arriva al tiro dal limite ma Di Masi para; il raddoppio è arrivato al 30' con Lombardi che è entrato in area ed ha calciato, Di Masi ha toccato la palla ma non ha spinto a sufficienza e la sfera si è infilata in rete. La Lucchese ci ha provato al 45' con Monacizzo con un tiro dal limite che Lori ha deviato in angolo.

La Lucchese è parsa fragile mentalmente e l'Ancona ha meritato di andare all'intervallo sul 2 a 0. Questa squadra, se non riesce ad andare in vantaggio per prima si blocca inspiegabilmente ed è questo il problema più grave che Baldini dovrà riuscire a risolvere in vista delle prossime partite. Nella ripresa Baldini non ha cambiato niente almeno all'inizio ma al 7' ha tentato il tutto per tutto inserendo Bianconi al posto di Monacizzo, aumentando così il potenziale offensivo e l'ex Gavorrano è entrato subito in partita.

Al 14' proprio Bianconi viene atterrato in area da Konate che si prende il secondo giallo e viene espulso; dal dischetto Pozzebon è bravo a spiazzare il portiere accorciando le distanze. Con l'Ancona in dieci, Baldini ha addirittura schierato la difesa a 3, inserendo Terrani al posto di Mori e poi Rosseti al posto di Sartore. Tante azioni individuale ed estemporanee ma il risultato non è cambiato e la Lucchese ha dovuto la terza sconfitta consecutiva. Anche se non è giusto usare la parola crisi, ci sono certamente delle problematiche da risolvere e Baldini, che non è stato messo nemmeno per un attimo in discussione dalla società, dovrà lavorare per migliorare questa situazione, ovviamente con l'aiuto del responsabile dell'area tecnica Giovanni Galli e del suo staff tecnico.

Lucchese – Ancona 1 – 2.

Lucchese: Di Masi, Benvenga, Nolé, Espeche, Mori (29' st Terrani), Mingazzini, Sartore (31' st Rosseti), Calcagni, Pozzebon, Fanucchi, Monacizzo (7' st Bianconi). A disposizione: Ferrara, Maini, Lorenzini, Melli, Marchesi, Ashong, Ballardini, Mengoni, Vita. Allenatore: Baldini.

Ancona: Lori, Parodi, Cazzola, Hamlili, Konate, Radi, Lombardi (31' st Di Sabatino), Paoli, Cognigni (37' st Sassano), Casiraghi, Bussi. A disposizione: Bortolozzi, Gelonese, Bambozzi, Di Dio, Velocci, Adamo, Montagnoli, Pedrelli, Maiorano, Di Mariano. Allenatore: Cornacchini.

Arbitro: Sig. Detta di Mantova.

Assistenti: Sig. Affatato di Vico e Sig. Bava di Vercelli.

Note. Ammoniti: 35' pt Konate (A), 42' pt Mori (L), 42' pt Cognini (A), 43' st Nolè (L). Espulsi: 14' st Konate (A) per somma di ammonizione. Angoli: 3 – 4. Spettatori: 1279.

Reti: 13' pt Cognini (A), 30' pt Lombardi (A), 14' st rig. Pozzebon (L).

 


Altri articoli in Matches


sabato, 8 giugno 2019, 23:27

Più forti di tutto

Al termine di una gara drammatica, conclusasi ai rigori a oltranza, la Lucchese conserva la categoria sul campo del Bisceglie. Pugliesi in vantaggio nel secondo tempo, poi nemmeno i supplementari decidono il match, servono i rigori con Falcone che ne para quattro. Tifosi straordinari e in delirio


sabato, 1 giugno 2019, 23:34

Il primo round è rossonero

Sorrentino uomo del match. L'attaccante romano regala tre punti che potrebbero essere pesantissimi in chiave salvezza ai rossoneri al termine di un match non spettacolare ma sicuramente avvincente. La Lucchese ha ora due risultati su tre per rimanere in categoria. Commento, tabellino e foto



sabato, 25 maggio 2019, 19:08

Buon compleanno Lucchese

Nel giorno del suo 114° compleanno la Lucchese batte 1-0 il Cuneo fuori casa e si garantisce l'accesso alla finale play out, piemontesi retrocessi ma con grande onore sul campo. Decide Zanini nella ripresa. Commento, tabellino e foto


sabato, 18 maggio 2019, 21:10

Il primo round è rossonero

La Lucchese supera per 2-0 il Cuneo grazie a un primo tempo davvero di livello bagnato dalle reti di Sorrentino e Zanini, nella ripresa, i rossoneri restano in dieci per l'espulsione di Bernardini, soffrono ma tengono il prezioso vantaggio. Commento, tabellino e foto