Matches

Questa Lucchese può giocarsela con tutte

sabato, 16 gennaio 2016, 23:37

di diego checchi

Lucchese – Spal non ha certamente tradito le attese. Eh sì, perchè al Porta Elisa è venuta fuori una bella partita, molto intensa e le due ha squadra hanno lottato per tutti i 90' senza mai darsi per vinte. Analizzando la gara, c'è da fare i complimenti alla Spal che si è dimostrata anche questa sera la squadra più forte del campionato, una squadra che, se vuole, può farti male con delle fiammate improvvise anche senza esprimere un gioco spettacolare.

Mister Lopez, per fronteggiare la squadra di Semplici, ha scelto Botta come trequartista con Fanucchi e Terrani di punta ma l'esperimento non si può considerare tra i più felici, visto che l'ex Entella, a galleggio fra le due linee, non è mai stato incisivo e poi Fanucchi ha faticato troppo a dover ricevere la palla con le spalle alla porta. E' un giocatore che ha bisogno di trovarsi di fronte alla porta per esprimere tutto il suo potenziale, come si è visto nel secondo tempo.

Chi ha visto la partita può tranquillamente affermare che la Spal ha sfruttato al meglio un errore in fase di rilancio di Espeche che ha portato al gol di Finotto. A quel punto la squadra di Semplici si è messa sotto la linea della palla cercando di chiudere gli spazi alla Lucchese costringendola più volte a ripartire da dietro per imbastire le azioni di gioco. Solo Terrani, nella prima frazione, è riuscito a scardinare il bunker spallino mettendo alla prova le capacità del giovane Contini. Nel secondo tempo si è vista tutta un'altra Lucchese, con un brio ed una verve diversa. Dopo pochi minuti dall'inizio della ripresa, il tecnico rossonero ha rimesso le cosa a posto inserendo una punta vera, Pozzebon e togliendo Nolè che poco prima aveva sfiorato il gol.

Con questa mossa, Botta è tornato a fare il mediano sinistro e Fanucchi il trequartista e onestamente lo spartita che è stato suonato era completamente diverso. La Lucchese ha provato con insistenza a fare gol e il portiere ha fatto alcune parate importanti fino a che mister Lopez non ha gettato il cuore oltre l'ostacolo tentando la carta Sartore al posto di Monacizzo, per una Lucchese più spregiudicata. Il piccolo brasiliano ha fatto impazzire i più compassati difensori avversari ed ha trovato il primo gol stagionale, dimostrando, se ce ne fosse bisogno che anche quelli che entrano dalla panchina sono sempre pronti ad essere decisivi. 1 a 1 meritato e la speranza che la partita finisse al più presto, anche se la Spal ha sfiorato più volte il vantaggio ma quando l'arbitro ha fischiato la fine, il pareggio è stato accolto con soddisfazione.

A proposito dell'arbitro, a nostro avviso, la sua direzione di gara è stata cervellotica: non ha fischiato un rigore per la Lucchese e non ha distribuito tutti i cartellini che avrebbe dovuto. Insomma, una direzione di gara che ha lascia a desiderare e che non dà il giusto ai colori rossoneri. Andando alla cronaca della partita, bisogna sottolineare che gli ospiti sono passati in vantaggio al 12' con un tiro dal limite di Finotto dopo un suggerimento di Mora. La Lucchese prova a reagire con Terrani che al 35' ci prova da fuori ma il portiere si salva in calcio d'angolo.

La prima occasione della ripresa è per la Spal che sfiora il palo con Schiavon al 7'. Al 10' Fanucchi ruba palla e serve Nolè che ci prova da posizione defilata con la palle che esce di un soffio. Al 18' è Benvenga a rendersi pericoloso con un colpo di testa su una punizione Botta ma Mora salva sulla linea. Al 21' Terrani entra in area e tira di sinistro ma il portiere para. Al 81' c'è stata la svolta: Sartore subentra a Monacizzo e dopo solo un minuto si trova in area di rigore dove controlla una palla e batte a botta sicura per il gol del pareggio; all'86' è ancora lui ad andare vicino al gol della vittoria ben pescato da Terrani ma il portiere si salva in angolo. La Spal ha cercato il gol nel finale con Finotto ma non è stata fortunata.

Lucchese-Spal 1-1

Lucchese: Di Masi, Benvenga, Ashong, Espeche, Lorenzini, Mingazzini, Monacizzo (38' st Sartore), Nolé (12' st Pozzebon), Botta, Fanucchi, Terrani. A disposizione: Mengoni, Melli, Mori, Marchesi, Calcagni, Ballardini, Palomeque, Bianconi, Pozzebon. Allenatore: Lopez.

Spal: Contini, Gasparetto, Ceccaroni (43' st Cottafava), Giani, Bellemo (31' st De Vitis), Mora, Lazzeri, Schiavon, Zigoni, Di Quinzio (20' st Spighi), Finotto. A disposizione: Branduani, Beghetto, Capezzani, Cellini, Cottafava, Ferri, Posocco. Allenatore: Semplici.

Arbitro: Sig. Robilotta di Sala Consilina.

Assistenti: Sig. Bernabei di Tivoli e Sig. Pellegrini di Roma 2.

Note. Ammoniti: 21' st Bellemo (S), 28' Mora (S), 41' st Ceccaroni (S). Angoli 5 - 6. Spettatori: 1671. Reti: 12' pt Finotto (S), 38' st Sartore (L).

 


Altri articoli in Matches


domenica, 16 dicembre 2018, 17:14

Chi fa gol ha sempre ragione

La Lucchese cede per 1-0 a Piacenza contro la nuova capoclassifica, getta al vento, complice un grande Fumagalli, numerose palle gol e regala in apertura il gol partita a Nicco. Jovanovic, Bortolussi e De Feo vicini al pari. Commento, tabellino e foto


giovedì, 13 dicembre 2018, 18:18

Lucchese-Pro Vercelli, 1-1 Punto guadagnato

Un punto per i rossoneri che al Porta Elisa non riescono ad andare oltre il pari contro la temibile Pro Vercelli. Subito in svantaggio di una rete, i ragazzi di mister Favarin agguantano gli avversari con un gol di Bortolussi, ma non trovano poi la zampata vincente



domenica, 9 dicembre 2018, 17:47

All'inferno e ritorno

I rossoneri fanno 2-2 a Novara, dopo aver subito la spinta dei padroni di casa per una larga parte del match. Sotto di due gol, gli uomini di Favarin trovano la forza di reagire e centrano il pari quando tutto sembrava ormai irrimediabilmente perduto. Commento, tabellino e foto


domenica, 2 dicembre 2018, 18:28

Per il rotto della cuffia

I rossoneri fanno 1-1 con l'Olbia al Porta Elisa al termine di una gara modesta con poche, pochissime occasioni da gol: a salvare il risultato ci pensa il solito De Feo in pieno recupero. Commento, tabellino e foto