Porta Elisa News

Lucchese, ecco il bilancio in rossonero

venerdì, 18 maggio 2018, 09:27

Una situazione patrimoniale, quella della Lucchese al 28 febbraio 2018, data in cui è stato fotografato lo stato della società per la vendita dell'80 per cento da Città Digitali a Airgonetto Limited, che si presenta con uno sbilancio di oltre 945mila euro. In sostanza le passività societarie sono superiori alle attività di poco meno di un milione di euro secondo quanto risulta dalla visura in Camera di Commercio dei documenti allegati all'atto di vendita. Le poste, come detto, sono al 28 febbraio, dunque nel frattempo le voci possono essere ovviamente diminuite, i debiti in parte estinti, i crediti incassati o, viceversa, ampliate.

Tra le voci in attivo, sono consistenti i crediti verso clienti (274mila euro circa, tra società di calcio e altri soggetti una cinquantina in totale) e verso altri soggetti (oltre 374mila euro, da erario a fornitori, a crediti per la valorizzazione e sopratuttto verso la Lega Pro), complessivamente ammontano a 671.914 euro. I debiti, invece, risultano essere composti in primis da quelli tributari (481mila euro), verso fornitori (416mila euro), previdenziali (280mila) e altri debiti (331mila). Presenti passività anche per trattamento di fine rapporto (14mila euro circa).

Tra i debiti verso fornitori, complessivamente intorno a 130, società di calcio e aziende che interagiscono per servizi o prestazioni con la Lucchese di ogni genere e settore. Con alcuni di essi sono stati raggiunti accordi di dilazione e/o stralcio. I debiti previdenziali sono nei confronti di Inps, Inail (parte già ratealizzato) e FIFC e Fondo solidarietà, in totale, come detto, poco più di 280mila euro. Tra gli altri debiti, sempre ripetiamo al 28 febbraio, per un totale di 331mila euro, sussistono poste inerenti anche ai debiti verso il Comune di Lucca per la concessione dello stadio (60mila euro) e ancora verso Coam, proprietaria della Lucchese in epoca Bacci, ma anche verso collaboratori, giocatori e staff. Anche questi debiti, come detto in precedenza, possono attualmente essere stati modificati nella loro consistenza. Questa la situazione, dunque, ereditata dalla nuova proprietà che presumibilmente cercherà di procedere a una riduzione del debito attraverso accordi con i creditori.

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


mercoledì, 23 gennaio 2019, 19:01

Bortolussi, gol, anima e cuore

Il capitano rossonero, migliore in campo, guida i suoi, realizza il gol che sblocca la gara e sfiora il raddoppio. Bene anche Provenzano e Favale, Bernardini macchia la sua gara con il fallo da rigore che segna l'inizio della rimonta degli apuani: le pagelle di Gazzetta


mercoledì, 23 gennaio 2019, 18:03

Favarin: "Bel primo tempo, poi la Carrarese ha dimostrato tutto il suo valore"

Il tecnico rossonero comunque soddisfatto della prova dei suoi: "Ho la fortuna di avere dei ragazzi molto intelligenti e professionisti al massimo che sanno che devono giocare per il loro futuro. Quando fanno prestazioni come oggi è una vetrina per altre società"



mercoledì, 23 gennaio 2019, 17:04

Baldini: "Ho giocatori eccezionali"

L'allenatore apuano è raggiante, orgoglioso dei suoi e con in testa un obiettivo di lungo periodo: "E' un gruppo fantastico che è cresciuto tantissimo, i meriti sono loro non dell'allenatore. Sono convinto di portare in serie A la Carrarese La Lucchese è una buona squadra, non era facile recuperare il...


mercoledì, 23 gennaio 2019, 16:46

Obbedio: "Entro 24-48 ore, i primi arrivi"

Il ds in sala stampa: "A breve attaccante e portiere, che non sarà Di Masi. Oggi l'unico rammarico è che nel primo tempo potevamo fare qualcosa di più, ma siamo al pelo nell'uovo. La Carrarese ha ribaltato nella ripresa e vinto meritatamente"