Porta Elisa News

Difficile ma non impossibile: serve però ritrovare la grinta

sabato, 16 febbraio 2019, 15:39

di diego checchi

All’apparenza, quella di domani potrebbe sembrare una partita proibitiva visto che l’Entella ha una rosa composta in gran parta da giocatori che potrebbero militare tranquillamente in Serie B. Ma la Lucchese, se giocherà con una mentalità diversa rispetto a quanto visto ad Arzachena, potrebbe anche riuscire a portare a casa un risultato positivo. Ritmi alti e aggressione sul portatore di palla avversario, questo deve essere il canovaccio per la sqaudra di Favarin, che ormai ha bisogno di fare punti contro chiunque. Ci auguriamo che la sfida di Arzachena sia stato solo un incidente di percorso perché tutti, e diciamo proprio tutti, hanno offerto una prestazione sotto tono.

È anche vero che la Lucchese deve fare i conti con le difficoltà di organico e con molti giocatori stanchi ma è proprio in questi frangenti che bisogna essere forti a livello mentale e gettare il cuore oltre l’ostacolo, cercando di fare una partita gagliarda e sopra le righe. A discorsi, tutto questo può andar bene ma poi, come al solito, sarà il campo a dire come vanno le cose. Dal punto di vista della formazione, mister Favarin e il suo vice Langella scioglieranno i dubbi sono nei minuti antecedenti alla gara e la novità in difesa potrebbe essere l’impiego di Santovito dal primo minuto al posto di un Favale che ha necessità di tirare il fiato.

A centrocampo giocherà sicuramente Strechie in luogo di Mauri, squalificato. Per quanto riguarda il modulo tattico, si va verso un 4-3-3 con Sorrentino, Bortolussi e Isufaj in avanti mentre Di Nardo e De Feo partiranno dalla panchina. Tra i convocati ci sarà anche Madrigali, che però sarà solo una possibile alternativa a Gabbia o De Vito. Questa la probabile formazione. Lucchese (4-3-3): 22 Falcone, 6 Lombardo, 18 Gabbia, 17 De Vito, 13 Santovito, 11 Bernardini, 20 Strechie, 33 Zanini, 23 Bortolussi, 9 Sorrentino, 21 Isufaj. A disposizione: 12 Scatena, 3 Madrigali, 8 Greselin, 10 Provenzano, 14 Di Nardo, 15 Palmese, 16 Favale, 27 Baroni, 28 De Feo, 31 Bacci, 32 Muratore.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 20 luglio 2019, 16:58

Corda: "Letto il bando, non ci sono problematiche particolari"

L'ex direttore tecnico del Como conferma l'intenzione di depositare la documentazione per la manifestazione di interesse: "Non avremo nessun problema a portare i 350mila euro e stiamo lavorando per produrre tutta la documentazione che serve. Lucca resta il nostro obiettivo primario"


sabato, 20 luglio 2019, 14:31

Acquedotto: il Comune dorme, parte la riqualifica di CasaPound

CasaPound è intervenuta con un'azione di riqualifica agli impianti sportivi dell'Acquedotto, un tempo casa della Lucchese: "Da troppo tempo la zona è stata lasciata a se stessa dal Comune". Raccolti sacconi di immondizia, tagliata l'erba della zona esterna al campo da gioco e messo un fissativo all'eternit presente



venerdì, 19 luglio 2019, 19:58

Porta Elisa, il Comune vuole portare sotto 4000 la capienza

Per il Comune di Lucca, dormiente da anni sul Porta Elisa e in generale sugli impianti sportivi, la capienza dello stadio va portata sotto le 4000 persone. Di più: a chi avrà l'onere di far ripartire il calcio a Lucca, l'amministrazione Tambellini chiede di giocare fuori casa le prime partite...


venerdì, 19 luglio 2019, 17:28

Futuro rossonero: due o più cordate in pista?

Al momento paiono essere due le cordate interessate, ma si rincorre la voce di una possibile terza che avrebbe il rifacimento dello stadio come obiettivo primario. Santoro: "Al 98 per cento saremo presenti alla manifestazione di interesse, ma per ora niente nomi"