Detto tra noi

Senz'anima: non siete nemmeno da serie D

lunedì, 19 aprile 2021, 09:48

di fabrizio vincenti

Una barca, anzi una baracca allo sfascio: vedere la Lucchese a Carrara, dove si è assistito all'ennesimo rilancio dell'avversario di turno, ha aggiunto ulteriore veleno. Al punto che a inizio secondo tempo, sfiniti da uno spettacolo oltre ogni limite di decenza, abbiamo pensato persino per un po' di togliere le tende, e tornare a casa. Si trattava di guadagnare tempo e poter lavorare almeno al caldo e non in un'assurda serata in un orario che solo dei geni possono concepire con uno stadio vuoto e dove l'unica cosa che arrivava al cuore e addosso era l'umido. 

La terzultima finale, così sono state definite più volte le gare che attendevano i rossoneri, è in archivio. Il risultato è imbarazzante, non tanto e non solo nel punteggio, ma nella conferma di un atteggiamento che rende l'esatto valore e l'anima di questa squadra. Ovvero zero. Zero. Zero. Zero come tecnica, se si eccettua Bianchi. Zero come carattere, salvo Cruciani. Zero come orgoglio. Zero come combattività. Un disastro di proporzioni incredibili, puntualmente certificato dai cambi in panchina. Per chi ha ancora fede,  si può sempre aggrappare alle ultime due partite e alle combinazioni di risultati. Noi, ci tiriamo indietro. Ci affidiamo, semmai, alle (esigue) possibilità di ripescaggio. Per il resto, il campo ha dato i suoi valori, e lo ha fatto con una precisione che non ammette repliche. Con una precisione che umilia chi vuol bene alla Lucchese. 

Questa squadra non merita la C e, per quello che ha mostrato, nemmeno la D tanta è la sua pochezza, prima di tutto caratteriale. Siamo curiosi di vedere dove finiranno il prossimo anno i protagonisti di questa annata memorabile, in pochi, salvo procuratori che vanno per la maggiore o società importanti detentrici del cartellino, immaginiamo calcheranno i campi professionistici A breve, comunque, tutti i nodi venuti al pettine, dovranno essere sciolti. Così in basso, almeno sul campo, non ricordiamo precedenti: forse nel 1979, altra annata infausta, si è visto uno spettacolo simile. Ma questo gruppo costruito in più tranche (è un'aggravante), se possibile, è riuscito a fare meglio. Complimenti a tutti. 



Altri articoli in Detto tra noi


mercoledì, 8 settembre 2021, 17:02

Qualcuno salvi il soldato Pagliuca

Due su due. E con il record di non aver mai messo piede in panchina in campionato. Il record di Guido Pagliuca, squalificato per ben tre giornate pur non essendo mai stato in panchina dall'inizio del torneo, deve far riflettere.


lunedì, 30 agosto 2021, 15:09

Primi segnali

Per carità, Legnago e Imola sono solo due indizi, ma la sensazione che la Lucchese abbia iniziato a assimilare i dettami tecnici e non solo tecnici del suo allenatore è forte. Nelle uniche due gare ufficiali disputate sino a qui, è parsa già evidente la mano di Pagliuca e chi...



sabato, 21 agosto 2021, 16:52

Lo stadio non è un teatro (di imbavagliati)

Non può e non deve sorprendere la scelta della Curva Ovest di non tornare allo stadio. I tifosi rossoneri, peraltro in questo in buona compagnia visto che una parte consistente delle curve si è schierata sulle solite posizioni, hanno detto a chiare note che a fare le statuine, statuine che...


sabato, 7 agosto 2021, 18:34

Che sia solo un punto di partenza

Finalmente la Figc ha ufficializzato il ripescaggio della Lucchese, al termine di settimane passate tra un mare di carte bollate, fideiussioni, ricorsi e gradi di giudizio che in un Paese come l'Italia paiono non conoscere fine.