Galleria Rossonera

Capitan Nolé: "Vedo analogie tra questo gruppo e quello del trionfo di Correggio"

venerdì, 10 gennaio 2020, 08:15

di diego checchi

Matteo Nolè ci racconta qual è il momento rossonero e che cosa si aspetta da questo girone di ritorno. E al capitano della squadra rossonera non potevamo non chiedere quali fossero le analogie con la squadra che ha vinto l'ultimo campionato di Serie D, quello per intenderci concluso con la partita straordinaria di Correggio.

Se l'aspettava di essere a lottare per il primato già a questo punto della stagione? 

"Dopo la partenza a ritmi bassi e dopo questo periodo positivo posso dire che mi aspettavo una stagione difficile, ed effettivamente lo è. Credevo e credo nelle qualità di questa squadra, ma essere li a giocarsela è una sorpresa anche per me".

Quali sono i motivi di questa vostra escalation? 

"Si sta creando un grande gruppo. Siamo una squadra compatta che subisce poco ed in un campionato così equilibrato non è cosa da niente".

Per vincere questo campionato, secondo lei, conteranno più che mai gli scontri diretti? 

"Assolutamente sì. Contano, ma in un campionato livellato qualsiasi squadra ti può mettere in difficoltà e non puoi permetterti di perdere punti per non essere poi di ritardo quando devi giocarti tutto negli scontri diretti. Ogni partita di questo campionato è una battaglia ed ogni partita va affrontata al massimo delle possibilità cercando di dare continuità alla classifica".

Come sta andando di Nolè e cosa si aspetta da questo girone di ritorno?

 "Mi sono sempre messo e mi metterò sempre a disposizione della squadra e del mister. Ho avuto un piccolo problemino muscolare che mi ha tenuto fuori. In queste ultime partite sto giocando con più continuità. Quest'anno non vorrei dirlo ma vorrei fare qualcosa di importante perchè per me e per la squadra sarebbe realizzare un sogno. Quindi per questo girone di ritorno mi aspetto grandi cose." 

Quali sono le analogie fra la squadra che ha vinto l'ultimo campionato di Serie D, di cui lei faceva parte?

"Sono due squadre molto simili. Il nostro è un gruppo coeso dove ci aiutaiamo ogni giorno e questa è l'analogia principale, oltre che a quella legata ai tifosi che sono sempre presenti e ci sostengono. Cosa per noi fondamentale." 

Che cosa pensa del Borgosesia, prossima avversaria della Lucchese? 

"E' una squadra che all'andata mi ha colpito positivamente. Dovremmo affrontare la partita concentrati per portare  casa il massimo della posta: secondo me ha meno punti di quelli che meriterebbe la sua classifica".

 


Altri articoli in Galleria Rossonera


venerdì, 4 giugno 2021, 08:36

Papini vicino ai saluti: "Spero di aver lasciato un buon ricordo a Lucca"

Il difensore fa un bilancio dell'annata e guarda al domani: "Nel futuro spero di mantenere la categoria, non sarei onesto se dicessi diversamente, ma sicuramente sono disponibile a parlare con una società che mi ha dato tanto e dove sono stato bene. La retrocessione? Le spiegazioni sono tante"


mercoledì, 2 giugno 2021, 09:38

Meucci a cuore aperto: "La retrocessione è stato un disastro"

Il centrocampista rossonero ripercorre l'annata: "Dopo il cambio in panchina, quando abbiamo infilato 7 risultati positivi pensavo che ce l'avremmo fatta e invece così non è stato, ci sono state partite come con la Giana Erminio che sono state un colpo duro, quello definitivo contro la Carrarese.



lunedì, 31 maggio 2021, 11:38

Favarin: "Disponibile a confrontarmi con la Lucchese"

L'ex tecnico parla dell'ipotesi di un suo ritorno sulla panchina rossonera: "Se vogliono, non ci sono problemi: ovvio che ci dovranno essere i presupposti giusti per mettersi d’accordo, ma sapete l’affetto che mi lega a Lucca. Ripartirei carico e, sinceramente è l’ora di tornare a vincere qualcosa.


domenica, 23 maggio 2021, 08:55

Barsanti (Luccalive): "Per ripartire, serve un allenatore bravo e carismatico"

Il direttore di www.luccalive.it: "Basta piangere sul latte versato, sarà importante avere un progetto preciso, partire da un direttore sportivo, per arrivare a un tecnico. La Lucchese è partita ultima ed è arrivata ultima, le speranze sono sempre state poche: vediamo di ripartire bene per tornare in C, anche se...