Galleria Rossonera

Bitep: "Sono ancora più gasato di prima e non vedo l'ora di rimettermi in gioco"

giovedì, 5 novembre 2020, 14:35

di diego checchi

Jonathan Bitep si racconta e parla del suo momento particolare. Un’intervista che è anche un modo per ringraziare tutti coloro che sono vicini all'attaccante rossonero:

Come sta Bitep adesso?

“Molto meglio, grazie. Sono uscito da pochi giorni dall’ospedale e il prossimo 10 novembre dovrò andare a togliermi i punti. Non vi nascondo che è stato un momento difficile ma non vedo l’ora di poter cominciare la riabilitazione per poi tornare in campo con la Lucchese una nuova avventura”.

Ci racconta il momento dell’infortunio?

“All’inizio non me ne sono reso conto nemmeno io. Mi sono allungato la palla ed era a mezzo metro. Stavo per prenderla ma il difensore della Juventus U23 è entrato con i tacchetti sulla mia caviglia e l’infortunio è stato grave. Poi è arrivata l’operazione e so che i tempi di recupero saranno molto lunghi ma una cosa voglio dire…”.

Cosa?

“Che sono ancora più gasato di prima e non vedo l’ora di rimettermi in gioco. L’affetto dei compagni, della società e di tutta la gente di Lucca anche al di fuori della società, mi hanno fatto capire quanta stima ci sia nei miei confronti e non vedo l’ora di ripagarla sul campo”.

Ha sentito mister Lopez?

“Si, l’ho sentito e gli ho detto che non vedo l’ora di rimettermi a sua disposizione e di dare tutto per questa maglia. Abbiamo tutte le possibilità per salvarci. Credo sempre di poter vincere, mi basta vedere il pallone in campo e poi ho un unico pensiero: quello di portare a casa la vittoria. Ripeto: questo è un gruppo di ragazzi fantastici e ci sono le possibilità di tirarci fuori da questo momento difficile. Ci tengo ancora una volta a ringraziare la società perché non mi ha mai abbandonato e mi ha fatto sentire protetto sia per il momento che sto vivendo ma anche per quello che stiamo vivendo tutti. È un momento un po’ particolare dal quale ne usciremo più forti. Questo è poco ma sicuro”.

 


Altri articoli in Galleria Rossonera


martedì, 2 marzo 2021, 16:52

Kosovan: "Non potevo fare diversamente, ho deciso di mettere la famiglia al primo posto"

L'ex rossonero in esclusiva a Gazzetta Lucchese: "Una scelta sofferta, ma sentire persone che apprezzano la mia decisione, non può far altro che piacere. La Lucchese è una squadra che merita molto di più di quello che ha: l’impegno è sempre stato messo da parte di tutti e sono convinto...


giovedì, 25 febbraio 2021, 19:17

Favarin: "Con l'Olbia non sarà una partita semplice"

Giancarlo Favarin è il doppio ex fra Lucchese e Olbia: “Sarà uno scontro diretto bello e buono che varrà molto. La Lucchese dovrà assolutamente cercare di vincere. Sono convinto che per la salvezza dei rossoneri ci sia ancora tempo, a patto che la Lucchese riesca a fare delle vittorie”



lunedì, 22 febbraio 2021, 17:43

Pellegrini: "Contro l'Olbia conterà solo vincere: crediamo nella salvezza"

Il difensore rossonero: "Sulle possibilità di salvezza, dipende da noi. Peccato non aver vinto contro i bianconeri e aver lasciato punti per strada, altrimenti saremmo stati già penultimi. Sabato bisogna vincere e basta, ma non basta dirlo, dobbiamo farlo"


martedì, 16 febbraio 2021, 08:35

Il baby Cellamare: "A Lucca sto crescendo"

La storia di Claudio Cellamare, il laterale destro della Lucchese che ha appena compiuto 17 anni. E' il più giovane giocatore che ha esordito quest'anno nella terza serie italiana: "Da quando sono arrivato mi sono trovato in una grande famiglia e a distanza di mesi posso solo confermarlo"