Galleria Rossonera

Barsanti (Luccalive): "Sconfortante vedere questo divario tra noi e le altre squadre"

martedì, 8 dicembre 2020, 08:35

di diego checchi

Simone Barsanti, direttore del sito Luccalive analizza il momento rossonero e ovviamente non nasconde i problemi che ci sono: la situazione è tutt'altro che semplice, ma una strada c'è per uscirne: “Serve restare tutti uniti e cercare di arrivare al prossimo mercato facendo più punti possibile, per rimanere in carreggiata e poi fare un mercato all’altezza perché i punti fatti sono pochi e la squadra è da rinforzare in tutti i reparti”.

Secondo lei dove andà rinforzata?

“Sicuramente in attacco dove manca un centravanti di peso e anche un attaccante che salti l’uomo. Anche a centrocampo, ma andrebbe ritoccata un po’ ovunque”.

Contento del ritorno di mister Lopez?

“Sì, però devo ammettere che la squadra ha dei difetti. Spero che Lopez con le sue conoscenze possa far venire giocatori esperti a Lucca per rimettere la barca pari”.

Su chi va fatta la corsa salvezza?

“Non saprei. Dobbiamo fare la corsa su noi stessi e fare più punti possibile senza pensare chi dover riprendere. Purtroppo la squadra ha dei difetti che sono sotto gli occhi di tutti e l’importante sarà salvare la categoria anche se, obiettivamente e vista da fuori, non sarà facile. Da tifoso cerco di essere positivo”.

Il match di domenica prossima contro il Piacenza sarà una partita da non fallire.

“Con la gara che ha vinto contro la Pro Sesto il Piacenza si è allontanata, addirittura ha una partita in meno, ma sarà senz’altro una gara fondamentale per il nostro campionato, anche se la sensazione che mi ha dato la Lucchese nelle prime 14 partite, è di impotenza. Sembra di non avere i mezzi giusti per affrontare un campionato di Serie C”.

Ora Lopez avrà una settimana per lavorare con tutta la rosa al completo.

“Sicuramente andrà a vantaggio della squadra, Lopez potrà mettere in pratica le sue idee, magari conoscere meglio i giocatori caricandoli bene per domenica come se fosse la partita della vita o della morte”.

Sul fronte societario qual è la sua impressione?

“Il fatto che il progetto stadio vada avanti è una bella cosa. Mi piacerebbe vedere uno stadio nuovo e funzionale ma il presente parla di una squadra da salvare e di una categoria da salvare, anche se lo stadio appunto deve andare avanti lo stesso nel bene o nel male. La squadra e lo stadio devono essere due binari paralleli”.

Tornando alla gara contro l’Alessandria, non era un match da vincere per forza.

“È già stato tanto aver retto un tempo. Però è brutto vedere che tra noi e gli altri ci sia un divario così grosso. È un gap troppo grande e penso che questo sia sconfortante. Spero comunque nella salvezza auspicandomi che il momento negativo passi presto”.


Altri articoli in Galleria Rossonera


mercoledì, 13 gennaio 2021, 13:10

Obbedio: "Se il Renate sarà promosso e la Lucchese si salverà, farò il tragitto da qui a piedi e ritorno"

L'ex diesse rossonero ora al Renate parla del match di sabato e non solo: "Mi aspetto una partita molto aperta e molto bella perché Lopez e Diana non sono difensivisti. Tornare al Porta Elisa non sarà semplice a livello emotivo perché tre annate come quelle vissute con i rossoneri non...


martedì, 12 gennaio 2021, 08:49

Adamoli e l'emozione del primo gol: "Fantastica, e oltretutto a casa mia"

L'esterno raccolta la rete che è valsa il pareggio proprio nella sua città natale: "Un'emozione incredibile, sono convinto che usciremo presto da questa situazione. Tutti devono avere fiducia in noi perché stiamo lavorando molto bene allenamento dopo allenamento"



martedì, 5 gennaio 2021, 12:31

Casotti (Noitv): "La Lucchese non può attendere per molto i nuovi innesti"

Il giornalista televisivo: "A breve l'ufficialità per Marcheggiani, ma molto probabilmente ne servirà un altro e si fa il nome dello svincolato Momenté. Serve un innesto a centrocampo: avevamo sognato Bruccini che poi non arriverà, ma occorre un giocatore del genere lì nel mezzo.


martedì, 29 dicembre 2020, 10:01

De Vito: "Non mi tirerò mai indietro"

Il difensore rossonero crede nella salvezza: "Mi ero esposto già due anni fa quando la situazione era molto più complicata, tanto più mi espongo adesso quando dico che la classifica andrà vista alla fine, anche perchè c'è una società che non ci fa mai mancare niente.