Galleria Rossonera

Bianchi: "Ci stiamo riprendendo: sono sicuro faremo bene"

martedì, 15 dicembre 2020, 08:58

di diego checchi

Abbiamo intervistato l'autore del gol vittoria contro il Piacenza, Flavio Junior Bianchi che in questa chiacchierata ha toccato diversi argomenti. Una occasione per conoscerlo meglio, sia come giocatore che come persona.

Come si trova a Lucca?

"Mi trovo benissimo, è una bellissima città, siamo una buonissima squadra composta da compagni molto in gamba. L'ambiente è ottimo per crescere".

Si aspettava un avvio in campionato così difficoltoso da parte della Lucchese?

"Sinceramente no, ma siamo tanti giovani che non hanno ancora confidenza con la categoria. Ci stiamo riprendendo, sono sicuro che faremo bene e otterremo la salvezza".

Parlando di lei, si vede più prima o seconda punta?

"Per struttura, non essendo molto alto, preferisco agire tra le linee. In questo momento il mister mi ha chiesto di giocare da prima punta e mi sto adattando molto volentieri cercando di dare il massimo".

Che cosa vi ha lasciato la vittoria di domenica scorsa? E quale era il clima nello spogliatoio a fine partita?

"Sicuramente è una vittoria che attendevamo. C'era un bel clima e ci voleva soprattutto per affrontare le prossime partite al meglio. Dopo la vittoria di Pontedera eravamo incappati in un'altra sconfitta che ci aveva un po' demoralizzato. Speriamo che dopo quella conntro gli emiliani vengano altre prestazioni positive".

Domenica c'è un'altra sfida importante come il derby con il Livorno.

"Dobbiamo pensare a portare via i tre punti e tutte le partite sono fondamentali al di là che sia un derby o meno".

Per quale motivo ha scelto Lucca?

"Sicuramente per la società che mi ha voluto fortemente. Ho dato fiducia a loro, sperando si possa far meglio nel prosieguo del campionato. Ma anche perché è una piazza importante con degli splendidi tifosi".

Le piacerebbe arrivare in doppia cifra o l'importante è salvare la squadra?

"L'importante è la salvezza, speriamo di raggiungerla il prima possibile" 

Che cosa vuol dire giocare in uno stadio senza tifosi? 

"Sicuramente vedere uno stadio come il Porta Elisa vuoto fa dispiacere. La tifoseria avrebbe influito parecchio sul nostro andamento".

Qual è l'allenatore che ha creduto più in lei.

"Da tutti quelli che ho avuto ho appreso qualcosa, c'è sempre stato qualcosa da imparare. Non ce ne è stato uno in particolare che mi ha dato più degli altri".

Come si sta trovando con mister Lopez? 

"È un mister molto preparato e di carattere che dà un'impronta precisa alla squadra, con il quale cerchiamo di dare il massimo ad ogni allenamento e ogni partita". 


Altri articoli in Galleria Rossonera


mercoledì, 13 gennaio 2021, 13:10

Obbedio: "Se il Renate sarà promosso e la Lucchese si salverà, farò il tragitto da qui a piedi e ritorno"

L'ex diesse rossonero ora al Renate parla del match di sabato e non solo: "Mi aspetto una partita molto aperta e molto bella perché Lopez e Diana non sono difensivisti. Tornare al Porta Elisa non sarà semplice a livello emotivo perché tre annate come quelle vissute con i rossoneri non...


martedì, 12 gennaio 2021, 08:49

Adamoli e l'emozione del primo gol: "Fantastica, e oltretutto a casa mia"

L'esterno raccolta la rete che è valsa il pareggio proprio nella sua città natale: "Un'emozione incredibile, sono convinto che usciremo presto da questa situazione. Tutti devono avere fiducia in noi perché stiamo lavorando molto bene allenamento dopo allenamento"



martedì, 5 gennaio 2021, 12:31

Casotti (Noitv): "La Lucchese non può attendere per molto i nuovi innesti"

Il giornalista televisivo: "A breve l'ufficialità per Marcheggiani, ma molto probabilmente ne servirà un altro e si fa il nome dello svincolato Momenté. Serve un innesto a centrocampo: avevamo sognato Bruccini che poi non arriverà, ma occorre un giocatore del genere lì nel mezzo.


martedì, 29 dicembre 2020, 10:01

De Vito: "Non mi tirerò mai indietro"

Il difensore rossonero crede nella salvezza: "Mi ero esposto già due anni fa quando la situazione era molto più complicata, tanto più mi espongo adesso quando dico che la classifica andrà vista alla fine, anche perchè c'è una società che non ci fa mai mancare niente.