Galleria Rossonera

Benassi: "Le prossime tre gare saranno fondamentali"

mercoledì, 10 marzo 2021, 13:08

Il capitano Maikol Benassi non vuole guardare più in là della Pro Sesto, ma in cuor suo ha un sogno: quello raggiungere la salvezza diretta con la Lucchese. Il difensore traccia la strada e sottolinea: “È stata tutta una bella emozione. Prima c’è stata la partita che ci ha portato alla vittoria dove abbiamo giocato rabbiosi e convinti di potercela fare. Poi, quando siamo arrivati nello spogliatoio, abbiamo esultato perché è giusto fare così quando si vince. Era giusto festeggiare per tutti i sacrifici che avevamo fatto fino ad allora”.

Quella di domenica era una giornata particolare anche per il mister.

“Sì, il mister viene da un periodo personale un po’ particolare, quindi è stato bello vincere anche per lui. La vittoria è importante perché dà morale e fiducia e ma ora servono altre vittorie per la classifica”.

Adesso però non bisogna staccare il piede dall’acceleratore. 

“La gara di domenica deve essere uno spunto per tutte le prossime. So che è stata una soddisfazione ma in questo momento è solo una piccola parte per arrivare alla salvezza. Sappiamo che se affrontiamo le gare come domenica scorsa, con il desiderio di vincere, ci possiamo togliere qualche soddisfazione”.

Che avversaria sarà la Pro Sesto?

“È una squadra organizzata che gioca bene, con giocatori di qualità e quantità. All’andata, nonostante fossimo in un periodo di covid, riuscimmo anche a passare in vantaggio e portare via un punto prezioso. Dovremo affrontare una squadra tosta, giocare alla pari mettendoci qualcosa in più”.

Da capitano cosa pensa: la Lucchese ce la può fare a raggiungere la salvezza diretta oppure dovrete pensare soltanto ai playout?

“Cerco di dare l’esempio lavorando sempre al massimo e curando ogni piccolo dettaglio. Penso sia la chiave per poter raggiungere la salvezza. Dobbiamo guardare partita per partita cercando di fare più punti possibile. Il nostro sogno sarebbe quello di raggiungere la salvezza diretta, altrimenti lo faremo anche attraverso i playout. Sono d’accordo che le prossime tre gare siano fondamentali per noi, essendo anche scontri diretti, ma tutte le partite che verranno da qui alla fine saranno importanti allo stesso modo e bisogna cercare di non sbagliarle. Prima di tutto bisogna pensare alla partita di domenica prossima senza pensare alle altre”.

Sta giocando in tutti i ruoli della difesa. Lei si adatta a ogni posizione pur di essere utile alla causa rossonera.

“Nella mia carriera ho ricoperto vari ruoli, io cerco di dare il massimo in ogni posizione e sono contento che ad insegnarmi ci sia un mister come Lopez che ha fatto questo ruolo a grandi livelli. Mi aiuta molto nelle letture delle giocate avversarie e a crescere nei particolari”.


Altri articoli in Galleria Rossonera


martedì, 20 aprile 2021, 12:28

Mister Tazzioli: "C'è ancora speranza di salvezza"

Il tecnico prova a mantenere accesa la fiammella: "Finché la matematica non condanna, c’è l’obbligo di crederci. Cosa non ha funzionato? Lampante non aver mai trovato una soluzione nella fase difensiva, perché è impossibile prendere così tanti gol per una squadra che si vuole salvare"


giovedì, 15 aprile 2021, 08:09

Francesconi: "Situazione disperata, speriamo Di Stefano porti la scossa"

L'ex attaccante rossonero: "Bisognerebbe essere all'interno per sapere se un cambio può portare benefici oppure no. Da fuori penso che abbiano aspettato fino all'ultimo per vedere se si riusciva a invertire la rotta. Di Stefano probabilmente è la persona più adatta per questo momento, è molto pacato e può riportare...



mercoledì, 14 aprile 2021, 12:57

Castagnoli: "Il cambio in panchina era obbligatorio"

Giulio Castagnoli, tifoso storico e opinion leader: "Dopo quello che si è visto domenica era obbligatorio, anche per una questione morale nei confronti dei tifosi. Se un allenatore cerca di difendere lo 0 a 0 in una partita come quella di domenica con il Livorno non ci sono alternative"


venerdì, 9 aprile 2021, 17:47

"I rossoneri provino a fare la corsa sulla Pro Sesto"

Manuel Lencioni, attuale allenatore del Ponte a Moriano e tifoso rossonero, si diletta nel tempo libero a seguire gli allenamenti e le partite della Lucchese: "Credo che basterà arrivare alla quota di 33 o 34 punti, che possono essere alla portata della Lucchese, ovvero fare 7/8 punti per evitare la...