Galleria Rossonera

Espeche: "A Lucca auguro il meglio"

mercoledì, 13 ottobre 2021, 08:56

di diego checchi

Marcos Espeche si racconta e vorrebbe essere in campo per la partita di sabato contro la Lucchese. Una partita che per lui rappresenta tanto se non tutto. Il difensore del Pontedera parla del presente ma anche del passato. Insomma, un’intervista tutta da seguire di un ex che sarà sempre amato dai tifosi rossoneri.

Che partita sarà quella di sabato prossimo?
“Sabato sarà una gara combattuta perché entrambe le squadre vengono da una sconfitta e tutte e due hanno bisogno di punti. Noi vogliamo continuare la striscia di vittorie interne mentre la Lucchese ha bisogno di punti visto il solo punto in quattro partite”.

Come si trova a Pontedera?

Bene, c’è un gruppo sano di bravi ragazzi e con giovani di prospettiva. Questa è la politica del Pontedera che fa da tanti anni. Qui si può lavorare bene e stare tranquilli e penso sia una cosa fondamentale per un gruppo”.

Ha saltato le ultime gare per infortunio. Ma sabato ci sarà?

“Io vorrei esserci perché è una gara importante per me, ma non dipende al cento per cento dal sottoscritto. In questa settimana proverò perché nell’ultimo turno infrasettimanale ho subito una frattura allo zigomo. Per adesso mi sto allenando senza avere contatti con gli avversari per capire se poi potrò andare a forzare sulla parte che mi si è lesionata. Vedremo nei prossimi giorni”.

Che ricordi ha di Lucca?

“Ho vissuto la maggior parte della mia carriera a Lucca. Per ben sette anni ho vissuto dei bellissimi momenti, arrivando a Lucca da giovane e vincendo anche dei campionati. Ho fatto parte anche della squadra che è arrivata ai quarti di finale dei playoff con il Parma e sono state annate indimenticabili”. 

Che ricordi ha di Pagliuca?

“Con il mister ho sempre avuto un buon rapporto. Abbiamo vinto insieme e siamo molto legati. In questa Lucchese c’è anche Angeli che ha deciso di entrare nello staff del mister e credo che se ha fatto questa scelta vorrà dire che è convinto di intraprendere questa carriera. Poi c’è anche Fedato, un giocatore che contribuì alla ripartenza nell’estate 2011 dall’Eccellenza e anche con lui ho vinto, quindi ho ottimi ricordi. Inoltre c’è anche Russo, colui che mi volle a Lucca. Però sono passati tanti anni e per il bene di tutti è giusto pensare al presente e non a quello che è stato. Credo che la Lucchese si risolleverà sicuramente sotto la cura di mister Pagliuca, avrà soltanto bisogno di tempo. Questo è un campionato equilibrato dove soltanto la Reggiana la farà da padrona”.

Tornando a parlare del Pontedera, qual è il vostro obiettivo?
“Sicuramente raggiungere una salvezza tranquilla e poi vedere ciò che succederà”.

Che cosa si sente di dire ai tifosi?
“A tutta Lucca sportiva auguro il meglio e sono affezionato a tanti di loro. Non si possono dimenticare sette anni così importanti”.

 



Altri articoli in Galleria Rossonera


giovedì, 14 ottobre 2021, 08:52

L'ex Corsinelli: "Gara particolare, torno a giocare dove sono cresciuto"

Il rossonero è uno degli ex della gara contro il Pontedera: "Sarà una partita tosta, contro una squadra organizzata che gioca con il 3-5-2. Sono molto chiusi e compatti, non sarà semplice affrontarli. Il confronto con i nostri tifosi ci ha caricati"


giovedì, 9 settembre 2021, 08:30

Fedato, il ritorno: "Spero di rinascere con questa maglia"

L'attaccante alla sua seconda esperienza in rossonero si racconta: "Potevo già tornare lo scorso anno, poi non se ne è fatto di niente. Voglio fare bene, il mister è un fenomeno, non ho mai visto un mister così preparato. Lucca e Bari le due piazze che sento dentro di me"



giovedì, 2 settembre 2021, 08:15

Semprini: "Il Cesena è abituato a vincere: cercheremo di fargli cambiare abitudini..."

L'autore del gran gol che ha regalato il tre punti a Imola alla Lucchese si racconta: “A Lucca mi sono trovato subito bene, mi sono sentito come a casa, sono stato accolto benissimo. Il gruppo è eccezionale, non ci sono prime donne e siamo tutti concentrati sullo stesso obiettivo.


venerdì, 27 agosto 2021, 10:16

Russo: "Tifosi, dateci una seconda chanche"

"Va sotterrata l'ascia di guerra e data una seconda possibilità a tutti noi, del resto, una seconda possibilità si dà a chiunque. Se dovesse andare male, allora ognuno trarrà le sue conseguenze": alla vigilia dell'inizio del campionato è Bruno Russo a rivolgere un appello ai tifosi e parlare a 360°...