Galleria Rossonera

Tarantino: "Darò sempre il massimo per questa maglia"

giovedì, 8 agosto 2019, 18:31

di diego checchi

Nazzareno Tarantino torna a casa e promette grande impegno ai tifosi. Il nuovo ritorno dell'attaccante che ha compiuto 40 anni e che con la Lucchese ha una storia di amore che dura da oltre venti ha acceso l'attenzione di tutti. 

“Sono venuto qui per dare una mano in tutto e per tutto. Mi sento un giocatore a tutti gli effetti, ma indipendentemente se giocherò un minuto titolare o venti minuti, darò sempre il massimo per questa maglia” 

Che emozione si prova a tornare rossonero?

“Sempre come se fosse l’emozione della prima volta. Non vi nascondo che ci speravo perché nella Lucchese di adesso ci sono tanti dirigenti ex Ponte a Moriano come Vichi, Santoro, ecc, ecc e tanti ex compagni come Russo, Deoma, Monaco, Baraldi e Carruezzo. Poi mi è arrivata la chiamata e tutto si è avverato. Ho detto di si perché mi sento ancora integro, basta guardare i giocatori di 40 anni che militano in Serie C come Tavano o Maccarone, o in Serie B come Moscardelli. Non conta l’età ma la voglia e l’entusiasmo che ho dentro”.

Farà un po’ da ‘chioccia’ per i più giovani?

“Cercherò di far capire a tutti che cosa vuol dire giocare nella Lucchese, specialmente ai più giovani e indossare questa maglia che ha grandi valori storici”.

Cosa vuol dire per lei essere allenato da un mister come Monaco?

“È un onore ma oltre al mister ci sono anche tutti gli altri ex dei quali parlavo prima e quindi non ci ho pensato due volte ad accettare”.

Dove può arrivare questa Lucchese?

“È ancora presto per dirlo perché la squadra è in costruzione. Vedremo pian piano quel che verrà fuori ma c’è un bello spirito come punto di partenza”.

Cosa vorrebbe dire ai tifosi?

“Ai tifosi devo dire poco. So quanto hanno sofferto e quello che hanno fatto lo scorso anno. Ciò che posso dire è che ci metteremo sempre il massimo impegno in tutte le gare”. 

 


Altri articoli in Galleria Rossonera


mercoledì, 11 dicembre 2019, 14:02

Vignali: "A Lucca voglio aprire un ciclo"

Andrea Vignali parla del campionato suo e dei rossoneri: "Ce la lottiamo con Prato e Sanremese, quanto a me, non ho mai contato i gol che ho segnato, ho sempre preferito far segnare. Preferirei non arrivare a 10 gol ma vincere il campionato"


mercoledì, 27 novembre 2019, 14:42

Meucci, tifoso per tradizione: "I tre fallimenti in undici anni hanno disinnamorato la gente”

Paolo Meucci tifoso storico della Lucchese va allo stadio dal 1970: "La salvezza di Bisceglie è come aver vinto un campionato. Come gioia la paragono a una promozione in Serie B. Grazie a chi ha fatto ripartire la società, ma proviamo a giocarcela sino in fondo: crediamoci"



mercoledì, 20 novembre 2019, 13:13

Benassi: "Scossi da quanto è successo a Cruciani"

Il difensore parla del dramma in casa rossonera: "Non ho avuto il coraggio di chiamarlo, perché dopo queste disgrazie è difficile trovare le parole. Siamo rimasti tutti scossi da quello che è successo. Il funerale della piccola dovrebbe essere a Roma: andremo lì"


venerdì, 15 novembre 2019, 08:43

Il grande assente, l'ex Grassi: "Peccato, ci tenevo molto a esserci"

L'attaccante ora al Seravezza è squalificato: "Mi girano proprio le scatole non giocare, è una della partite più importanti dell'anno. Ai ragazzi dirò di stare tranquilli e fare la partita che devono fare. La Lucchese? Una squadra con giocatori di categoria superiore, forte in tutti i reparti"