Galleria Rossonera

Vignali: "Lucca piazza fantastica"

venerdì, 9 agosto 2019, 12:44

di diego checchi

Andrea Vignali è entusiasta di essere alla Lucchese.  Il fantastista vuole ripartire dal Porta Elisa e crede el nuovo progetto rossonero.

“Ho accettato subito per il progetto che verrà fuori  perché Lucca è una piazza fantastica”.

Quali sono le sue caratteristiche?

“Sono un trequartista, un giocatore di fantasia, ho sempre realizzato pochi gol, ma ne ho fatti fare molti. Sono un giocatore abbastanza rapido e tecnico”.

Questa nuova avventura la vede come un punto di arrivo o di partenza?

“Spero sia un punto di partenza per un percorso insieme alla Lucchese. Una piazza così non può stare in Serie D”.

Quali analogie vede con l’esperienza di Parma?

“Quando andai al Parma, c’era lo stesso entusiasmo che c’è qui a Lucca. E poi ripartivamo da zero. Queste due cose sono le analogie più grandi”.

Che cosa vorrebbe dire ai tifosi?

“Che ce la metteremo tutta ogni domenica, perché una tifoseria così merita il massimo impegno per ogni partita”.

Quante reti vorrebbe segnare?

“Ogni anno mi prefisso un obiettivo che sistematicamente non arriva mai. A parte l’anno in cui ho giocato nella Massese, non sono mai andato in doppia cifra. Quest’anno spero proprio di poterci riuscire”.

Ha qualche rammarico nella sua carriera?

“Qualche rammarico ce l’ho: avevo tre anni di contratto con il Sassuolo emi mandarono in prestito in C2 al Mantova dove purtroppo mi ruppi il crociato e giocai soltanto 4 partite. Da lì mi fu rescisso il contratto e quello è stato un treno che ho perso”.

 

 

 


Altri articoli in Galleria Rossonera


mercoledì, 11 dicembre 2019, 14:02

Vignali: "A Lucca voglio aprire un ciclo"

Andrea Vignali parla del campionato suo e dei rossoneri: "Ce la lottiamo con Prato e Sanremese, quanto a me, non ho mai contato i gol che ho segnato, ho sempre preferito far segnare. Preferirei non arrivare a 10 gol ma vincere il campionato"


mercoledì, 27 novembre 2019, 14:42

Meucci, tifoso per tradizione: "I tre fallimenti in undici anni hanno disinnamorato la gente”

Paolo Meucci tifoso storico della Lucchese va allo stadio dal 1970: "La salvezza di Bisceglie è come aver vinto un campionato. Come gioia la paragono a una promozione in Serie B. Grazie a chi ha fatto ripartire la società, ma proviamo a giocarcela sino in fondo: crediamoci"



mercoledì, 20 novembre 2019, 13:13

Benassi: "Scossi da quanto è successo a Cruciani"

Il difensore parla del dramma in casa rossonera: "Non ho avuto il coraggio di chiamarlo, perché dopo queste disgrazie è difficile trovare le parole. Siamo rimasti tutti scossi da quello che è successo. Il funerale della piccola dovrebbe essere a Roma: andremo lì"


venerdì, 15 novembre 2019, 08:43

Il grande assente, l'ex Grassi: "Peccato, ci tenevo molto a esserci"

L'attaccante ora al Seravezza è squalificato: "Mi girano proprio le scatole non giocare, è una della partite più importanti dell'anno. Ai ragazzi dirò di stare tranquilli e fare la partita che devono fare. La Lucchese? Una squadra con giocatori di categoria superiore, forte in tutti i reparti"