Galleria Rossonera

Russo: "Tifosi, dateci una seconda chanche"

venerdì, 27 agosto 2021, 10:16

di fabrizio vincenti

"Va sotterrata l'ascia di guerra e data una seconda possibilità a tutti noi, del resto, una seconda possibilità si dà a chiunque. Se dovesse andare male, allora ognuno trarrà le sue conseguenze": alla vigilia dell'inizio del campionato è Bruno Russo, tra i più rappresentativi esponenti della società rossonera e storico giocatore e dirigente a rivolgere un appello ai tifosi. Quasi a dire, fateci lavorare e poi, semmai, criticateci, ma solo dopo aver visto cosa succederà in questa nuova stagione che è iniziata con un ripescaggio tra i professionisti.

Sotto quali stelle nasce il nuovo campionato?

"Cerchiamo di riprendere la strada che si era interrotta, avendo tutta l'intenzione di dare soddisfazioni ai tifosi,alla città e alla Lucchese, nasce sotto la voglia di rasserenare l'ambiente: credo che il ripescaggio abbia fatto mettere una pietra sopra il passato e che ci possa far guardare al futuro".

Soddisfatto della costruzione della squadra?

"Molto soddisfatto: abbiamo allacciato rapporti con società importanti e preso giovani di prospettiva, alcuni dei quali sono nel giro delle Nazionali. Accanto a essi sono arrivati giocatori esperti di categoria".

Dove può arrivare questa Lucchese?

"Non lo so, per il momento non abbiamo il metro di giudizio sulle altre formazioni, ma sono convinto che con il lavoro di Pagliuca e del suo staff si potrà dare soddisfazioni ai tifosi dopo una stagione infernale".

Pagliuca lo avete scelto quando ancora non sapevate in quale categoria sarebbe stata la Lucchese: perché?

"Perché Pagliuca interpreta il ruolo dell'allenatore come piace a noi, è molto attento all'aspetto tattico e lo conosciamo bene. E' un tecnico che può arrivare in alto".

 C'è però da ricostruire il rapporto con i tifosi che pare molto deteriorato.

"E' un rapporto che si può ricostruire, da parte nostra ce la stiamo mettendo tutta per fare qualcosa di importante per il calcio lucchese. Credo che una seconda chance ce la meritiamo. Chiedo ai tifosi di ricordarsi che gli avversari sono i tifosi e le squadre avversarie e non chi lavora in società. Abbiamo fatto il possibile per il ripescaggio, va sotterrata l'ascia di guerra, poi se l'annata non dovesse andare, ognuno trarrà le proprie conseguenze".

Nell'occhio del ciclone continua a esserci il diesse Deoma.

"Lui è responsabile come tutti noi, non certo di più. Mi spiace che qualcuno lo voglia mettere sul rogo, è una persona che dà l'anima per la Lucchese".

Vero che si sarebbe voluto dimettere nel maggio scorso?

"Ha manifestato più volte l'intenzione di farsi da parte: io, insieme agli altri soci, abbiamo ritenuto non fosse giusto, proprio perché portava le responsabilitò come tutti noi e come gli allenatori che si sono succeduti sulla panchina".

Capitolo stadio: a che punto siamo?

"Si è conclusa la parte della Conferenza preliminare dei servizi, sono state fatte osservazioni dai vari enti che ora sono all'attenzione dell'amministrazione comunale. Si tratta di un progetto complesso e importante per Lucca e la Lucchese, sono emerse alcune criticità che contiamo di eliminare prontamente una volta che il Comune manifesterà l'interesse pubblico per l'opera. E' fondamentale, per il futuro a certi livelli della Lucchese, poter contare su un impianto adeguato ai tempi, senza di esso è impossibile pensare in grande".

Si vocifera di possibili nuovi ingressi in società.

"Abbiamo sempre detto che siamo disponibili all'ingresso di chi può portare competenza, idee, risorse: spero che quanto prima, si possano concretizzare nuovi ingressi".

 



Altri articoli in Galleria Rossonera


giovedì, 9 settembre 2021, 08:30

Fedato, il ritorno: "Spero di rinascere con questa maglia"

L'attaccante alla sua seconda esperienza in rossonero si racconta: "Potevo già tornare lo scorso anno, poi non se ne è fatto di niente. Voglio fare bene, il mister è un fenomeno, non ho mai visto un mister così preparato. Lucca e Bari le due piazze che sento dentro di me"


giovedì, 2 settembre 2021, 08:15

Semprini: "Il Cesena è abituato a vincere: cercheremo di fargli cambiare abitudini..."

L'autore del gran gol che ha regalato il tre punti a Imola alla Lucchese si racconta: “A Lucca mi sono trovato subito bene, mi sono sentito come a casa, sono stato accolto benissimo. Il gruppo è eccezionale, non ci sono prime donne e siamo tutti concentrati sullo stesso obiettivo.



giovedì, 26 agosto 2021, 08:38

Coletta: "Pagliuca è l'uomo giusto per ripartire dopo la scorsa annata"

Il portiere rossonero, uno dei pochissimi confermati dopo la retrocessione, fa le carte al campionato: "E' il girone più difficile dei tre, con tutte squadre ben attrezzate. L'Imolese è una buona squadra già inquadrata nella categoria ma noi siamo preparati e motivati ad affrontarla.


mercoledì, 25 agosto 2021, 08:20

Guidi: "La rosa ampia presupposto per un buon campionato"

Lo storico preparatore della Lucchese fa il punto sulla condizione fisica dei rossoneri: "Siamo al trentaseiesimo allenamento, un po' in dietro rispetto alla tabella di marcia ma tutto sommato neanche tanto. A parte Babbi, tutti sono in buone condizioni.