Porta Elisa News

Niente Daspo per i 44 tifosi rossoneri indagati

domenica, 30 marzo 2014, 08:43

CVD. Come volevasi dimostrare. Cade nel nulla l'ipotesi di comminare 44 daspo ad altrettanti tifosi rossoneri per il materiale rinvenuto sul pullman degli ultrà lucchesi diretti a Cesena per la gara del 12 gennaio scorso contro il Romagna Centro.

Come si ricorderà, durante un controllo all'arrivo allo stadio furono rinvenuti a bordo del mezzo alcuni oggetti contundenti, di due biglie, due sassi e alcune assi in legno, materiale  prelevato e caricato a bordo dopo la partenza da Lucca. La Questura di Cesena, però, dopo le indagini ha ritenuto non ci fossero prove sufficienti per attribuire gli oggetti a tutti i presenti a bordo del mezzo, un numero di oggetti peraltro nettamente inferiore alle persone.

"Insussistenza delle prove": questa la linea portata avanti dall'avvocato difensore Emanuele Fusi. "Il fatto - spiega nella sua memoria difensiva - di essersi trovati a bordo del pullman diretto a vedere una partita, dove sarebbero stati trovati materiali idonei ad offendere, non può significarer che gli stessi siano responsabili di quanto accaduto. La responsabilità penale, la Costituzione è chiara in questo senso, è personale. Deve fondarsi su prove e non su presunzioni e nessuno può essere accusato in virtù di una responsabilità oggettiva".

Come si ricorderà per quella gara furono interdetti dagli stadi quattro tifosi rossoneri e a altri 44 fu recapitato un preavviso. I tifosi rossoneri, nel caso di interdizione, avevano già preannunciato ricorsi al Tar.

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


lunedì, 19 ottobre 2020, 21:09

Tre le priorità della Lega Pro: rispetto della salute, funzionamento di Eleven e test antigenico per i club

Ghirelli: “La Lega è intervenuta tempestivamente spostando 14 gare a causa della positività al Covid-19 di atleti o dirigenti. Devo dare atto ai club di grande senso civico. Affrontano con abnegazione, sacrifici e ingenti costi una situazione pesante. Noi abbiamo messo sempre al primo posto il rispetto della salute"


lunedì, 19 ottobre 2020, 20:51

Ingaggiato il centrocampista Cristian Caccetta

La Lucchese acquista Cristian Caccetta, centrocampista classe '86, nella scorsa stagione in forza alla Paganese: vanta oltre 300 presenze tra i professionisti e numerose stagioni da titolare in Serie C con le maglie di Foggia, Trapani, Cosenza, Catania e Sambenedettese. Per lui un contratto sino a fine stagione



lunedì, 19 ottobre 2020, 20:31

Monaco: "Volevamo e meritavamo un risultato positivo"

Il tecnico rimane fiducioso: "Vedo che la squadra sta migliorando ma quando non arrivano i risultati si fa sempre più fatica. Sono fiducioso perché vedo anche i ragazzi più giovani crescere e questo ci deve far ben sperare anche se non è facile digerire una sconfitta anche se contro una...


lunedì, 19 ottobre 2020, 20:28

Russo: "Subiamo troppi gol, momento difficile"

Il presidente rossonero chiede ancora pazienza: "La squadra dà l'impressione a volte poter reagire ma paghiamo fortemente il fatto che subiamo gol in modo banale e sono tanti: aver subito 13 gol in 5 partite ci fa riflettere.