Porta Elisa News

Ufficiale Baroni e Damiani in rossonero

giovedì, 27 luglio 2017, 11:44

Ora c'e' l'ufficialita': mister Lopez ha a disposizione due nuovi giocatori che entrano a far parte della famiglia rossonera. Si tratta di Riccardo Baroni e Samuele Damiani. Il primo (classe 1998), gi' a Fiumalbo da qualche giornio,  è un difensore centrale che arriva in prestito della Fiorentina, figlio di Marco Baroni, allenatore del Benevento. Considerato uno dei difensori più promettenti del panorama italiano, Baroni arriva alla Lucchese con la formula del prestito semplice.

A centrocampo, invece, mister Lopez potra' contare su Samuele Damiani (classe 1998), che arriva invece dall'Empoli con la formula del prestito secco. E' un centrocampista duttile e tecnico su cui si erano posati gli occhi di molti club italiani.




caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


domenica, 24 maggio 2020, 08:54

Russo: "Lucca deve puntare su giovani talenti da far emergere"

Il presidente rossonero guarda al futuro: "Lucca deve diventare un posto dove i calciatori vengono lanciati verso i palcoscenici più importanti, ma stiamo sviluppando un progetto perché anche la Lucchese stessa ci arrivi. Oore a Monaco per il lavoro svolto"


sabato, 23 maggio 2020, 12:28

Arrivano le mascherine rossonere

Comode, leggere, performanti, lavabili e ovviamente certificate, saranno in vendita da lunedì 25 maggio al Lucchese Point. La società ne ha fatte confezionare di quattro tipi: due sono nere e due sono bianche, con diversi loghi. Per gli abbonati prevista una mascherina in omaggio



sabato, 23 maggio 2020, 12:03

La vittoria sullo scetticismo

Manca soltanto la ratifica del consiglio federale che ci sarà nei primi giorni di giugno, ma la Lucchese è tornata tra i professionisti ed è il momento di gioire seppur a distanza per colpa dell’emergenza coronavirus: una vittoria arrivata grazie al duro lavoro


sabato, 23 maggio 2020, 10:42

Santoro: "Ecco quando ho capito che ce l'avremmo fatta..."

Il direttore generale rossonero rivive l'annata e parla del futuro: "Un'annata fantastica, il minimo comune denominatore è stato un mix di voglia di lavorare, umiltà, passione. Se giocheremo in deroga al Porta Elisa? Prematuro dirlo"