Porta Elisa News

Tre punti che danno ossigeno

martedì, 15 ottobre 2019, 08:53

di diego checchi

Prendiamoci la prima vittoria. Incassiamola e da domani iniziamo a preparare al meglio la trasferta di Ligorna che sarà tutt'altro che facile. I liguri tra l'altro torneranno a casa ed inaugureranno il proprio terreno di gioco con il manto in sintetico rifatto nuovo. Al di la di questo, la gara con il Savona ha lasciato degli spunti di riflessione positivi ma anche negativi. La positività viene dal fatto che il modulo 3-5-2 ha mostrato in campo una squadra più compatta e più accorta fra i reparti soprattutto nella fase di non possesso palla. C'è piaciuta anche l'applicazione di Nannelli dal punto di vista difensivo perchè ricordiamo che era la prima volta che si trovava a fare il quinto di destra a tutta fascia. Anche Vignali ha occupato una posizione non consueta per le sue caratteristiche perchè si è sacrificato a fare il braccetto di sinistra, anche se ha interpretato questo ruolo in maniera un pò più libera per creare superiorità numerica.

Tutto ciò per dire che questo è un modulo sul quale insistere. Buona anche la prova dei tre difensori centrali e del nuovo portiere Coletta che si è fatto trovare pronto quando è stato chiamato in causa. La negatività è stata rappresentata dal fatto che in attacco Falomi e Gueye sono rimasti un pò troppo soli e che soltanto quando è entrato Bitep la musica è cambiata perchè con il suo entusiasmo e la sua esuberanza ha messo in difficoltà i difensori avversari ed ha conquistato il calcio di rigore e da li è arrivata la vittoria con il penalty ben calciato da Cruciani. E' chiaro però che la Lucchese è apparsa a tratti intimorita, impaurita e con il pallone che gli scottava fra i piedi. Addirittura per farvi un esempio, Ligorio, ha calciato il pallone direttamente fuori dallo stadio, una cosa che non si vede tutte le domeniche.

La pressione della vittoria a volte ha reso meno lucidi i rossoneri nella scelta delle giocate. Vogliamo poi concludere con una annotazione che va al di fuori del calcio giocato. Non si può perdere tute le domeniche un giocatore per espulsione. Questa volta è toccato a Lucarelli che si è fatto calciare per un fallo di reazione, l'altra volta a Panati e ancora prima a Nannelli. Evitiamo queste ingenuità e teniamo di più i nervi saldi perchè alla lunga tutto ciò può costare caro. Adesso a Ligorna ci aspettiamo un miglioramento della squadra dal punto di vista del gioco e possibilmente una vittoria, perchè poi a nostro avviso la Lucchese ha tutte le carte in regola per poter stare nelle zone alte della classifica. La concentrazione quindi deve essere massima perchè in questo campionato il pericolo è sempre dietro l'angolo. 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


giovedì, 6 agosto 2020, 20:14

Santoro: "Micheloni non sarà lo SLO della Lucchese"

Il direttore generale conferma che verrà individuata una persona diversa da quella richiesta della Curva Ovest, a cui chiede altri nomi, per gestire i rapporti con i tifosi. Potenziata l'area marketing e comunicazione. Sulla chiusura degli stadi: "Assurdo si possa andare al bar o al cinema non allo stadio: prematuro...


giovedì, 6 agosto 2020, 12:34

Un anno fa la ripartenza sul campo della Lucchese

Un sole torrido come quello di oggi, un manipolo di giocatori in prova e tanta buona volontà: il sogno che partiva proprio oggi, alle ore 16.30 dallo stadio Porta Elisa quando Monaco dette il fischio d’inizio e ci trovammo davanti tante facce sconosciute, ma non tutte



mercoledì, 5 agosto 2020, 16:46

Lucchese, asse di mercato con il Pisa?

I rossoneri sembrano interessati a più di un giocatore in uscita dal Pisa. I nomi sono quelli del difensore destro Eros Pisano, del portiere Andrea D’Egidio, del terzino Tommaso Fischer e del centrocampista Marco Pompetti


mercoledì, 5 agosto 2020, 07:40

Santoro: "La Lucchese giocherà al Porta Elisa"

Lo conferma il direttore generale rossonero: "Tutta presentata la documentazione per l'iscrizione: la squadra giocherà nel nostro stadio, eventualmente anche in notturna. Ci stiamo attrezzando anche per i seggiolini in gradinata, ma dobbiamo capire quale sarà la capienza per le normative anti Covid"